QUATTRO GIORNI DA LECCARSI I BAFFI: DOVE?

mazzo-pop-up-location-1original_in-black-studioIl 2020 è ancora troppo lontano, e la nostalgia di casa tanta. Ecco allora che gli chef Francesca Barreca e Marco Baccanelli di Mazzo, partiti da Centocelle alla volta di un tour planetario alla scoperta dei sapori del mondo, annunciano un rientro attesissimo (anche se breve): quattro giorni di cene (dal 22 al 25 marzo 2019) ospiti di Veronica Paolillo e del suo In Black Kitchen Studio. Le prenotazioni sono aperte: basta scrivere una mail a reservations@mazzoroma.it e attendere che i fooders vi diano conferma. In attesa di conoscere il menu, sappiamo che si tratterà di una degustazione, un menu di sei portate, con abbinamento vini. La location è la “casa” di Veronica Paolillo, che dopo Tricolore Panini a Monti ha intrapreso un nuovo progetto, nel loft di San Lorenzo al Pastificio Cecere, come Food designer e Food Consultant nel suo In black Studio.

MICHELA MURGIA ALL’AUDITORIUM

MurgiaTorna a Libri Come un’autrice amatissima che della Libertà ha fatto un vessillo: libertà di pensare, di raccontare, libertà di ribaltare e scardinare regole e schemi. Michela Murgia, vincitrice del Campiello con Accabadora, porta quest’anno una orazione ispirata al suo ultimo libro Noi siamo tempesta, dove mette da parte l’ipertrofia dell’io per riportare al centro del discorso il valore corale del noi. Attraverso sedici avventure collettive famose o quasi sconosciute, Murgia racconta il superpotere della collaborazione e come, dall’unione di persone del tutto comuni e normali, possa nascere qualcosa di incredibile, qualcosa di eroico ma libero, finalmente, dagli eroi. Oggi, alle 19, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.

IL MONDO ANTICO DI MATTEO NUCCI AL PARCO DELLA MUSICA

 Un viaggio attraverso la Grecia antica e i suoi miti, la sua cultura e pensiero, insieme a Matteo Nucci, scrittore e studioso del mondo antico che in questa lezione si concentrerà sull’amore e le sue forme, sul rapporto tra seduzione e verità, tra etica e inganno, tra relazione e Libertà. L’abisso di Eros, da cui prende le mosse, è un cammino nel passato insieme a Elena, Pericle, Orfeo, Odisseo, Nausicaa, Socrate, Afrodite e altre voci intorno alla potenza di quell’Eros che scioglie le membra, forza primigenia che spazza via ogni cosa, tensione dell’animo umano e strumento di conoscenza. Insieme a Nucci, sul palco di Libri Come, l’attrice Valentina Carnelutti. Oggi, alle 17, presso lo Spazio Risonanze dell’Auditorium.

VIA OMERO: NOTTE DI PREMI ALL’ACCADEMIA D’EGITTO

accademia1«La passione, l’entusiasmo e i sogni!». Così i giovani talenti egiziani, vincitori dei premi per la Creatività e per l’Eccellenza artistica hanno debuttato all’Accademia d’Egitto a Roma. «Tanta emozione e voglia di condividere le bellezza e la passione per la l’Arte e la Cultura», ha spiegato la direttrice Gihane Zaki. I giovani hanno incontrato nella splendida cornice di Villa Borghese i membri della missione diplomatica egiziana a Roma sotto gli auspici dell’ambasciatore Hisham Badr (padre spirituale della comunità egiziana in Italia). Le fondamenta stesse su cui nasce l’Accademia, sono proprio i borsisti, questo fu il motore che rese il progetto allora romantico e appassionato dell’accademia, realtà. Continue reading

VIA PAVIA: WORKSHOP SULLE IMPRESE DI DONNE ISPIRATE A…

COPERTINAAlla libreria L’Altracittà, in via Pavia 106, il 24 marzo alle 10, si terrà un workshop ispirato ad “Appassionate, donne che fanno della loro passione in un’impresa”, inizialmente un reportage finanziato con un crowdfunding, divenuto poi un libro e oggi una piattaforma digitale. Oggi seguito su facebook da 4600 followers. Il workshop si struttura in dieci momenti narrativi, ognuno integrato con esempi, e intervallati da tre momenti di creazione da parte dei partecipanti. Il percorso conduce il partecipante attraverso gli esempi di chi partendo dalla propria passione ha saputo creare un’impresa e mette in evidenza i passaggi obbligati dell’idea quando prende forma.

VIA GRAMSCI: BSR, SI PARLA DEL “PALAZZO-SANTUARIO’ DI AUGUSTO

unnamedIl 20 marzo, ore 18, alla British School di via Gramsci si discute con Peter Wiseman dell’Università di Exeter de “Il ‘Palazzo-santuario’ di Augusto”. La casa di Augusto è stata a lungo un labirinto inestricabile. La complessità della stratificazione, per molto tempo fraintesa, rendeva impossibile ricostruirne le vicende. Oggi quella storia possiamo finalmente raccontarla. I dati raccolti durante gli scavi e la riflessione su di essi restituiscono in presa diretta l’attività di Augusto nella sua casa, risultato di pentimenti, abbandoni, variazioni e graduali perfezionamenti, specchio della sua ideologia politica e religiosa: prima della conquista del potere e con l’impero. Continue reading