VIA NIZZA: AUSER PARTNER DI UN PROGETTO SULL’ETÀ FRAGILE

auserIl gruppo di ricerca del progetto “In Age abitare l’età fragile” di cui Auser è partner e sostenuto dalla Fondazione Cariplo, si è ritrovato nei giorni scorsi presso la sede nazionale dell’Auser, in via Nizza, per due giorni di confronto e studio delle prime analisi sulla letteratura internazionale per avere riferimenti che informino il proseguire della ricerca. Successivamente i responsabili e i protagonisti del progetto hanno incontrato gli attori sociali che lavorano con l’età fragile, sindacati e organizzazioni del terzo settore. Per stringere alleanze per conoscere e comunicare. È stata la prima occasione per creare una rete che sarà fondamentale per la riuscita del progetto.

MOVIDA VIOLENTA: ANCHE A PORTA PIA IL “MODELLO SAN LORENZO”

La movida a san lorenzoAnche a Porta Pia sarà attuato il “modello San Lorenzo”. Per contrastare i fenomeni di violenza, spaccio e illegalità, si è tenuto stamane in Questura, presente il Questore Guido Marino, un tavolo tecnico per definire il piano di intervento nelle zone maggiormente interessate dalla movida. In particolare, anche nel quartiere di Porta Pia sarà adottato il “modello San Lorenzo”, così come deciso nell’ultimo Comitato per la sicurezza. Verranno quindi predisposti, con ordinanze del questore, servizi straordinari di controllo del territorio con interventi mirati nelle zone “più calde” della capitale, dove concorreranno, a rotazione, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Roma Capitale. Oltre al personale del Commissariato di zona, saranno presenti anche gli agenti del Reparto Volanti della Questura, Squadre Cinofili, Reparto Prevenzione Crimine nonché gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa per specifici controlli nei locali pubblici. Fonte: il Messaggero

VIA BORSI: PARIOLI THEATRE CLUB, OMAGGIO A DAVID BOWIE

ANDY & THE WHITE DUKESA 72 anni dalla nascita di David Bowie e a tre anni dalla scomparsa, il Parioli Theatre Club di via Borsi il 16 febbraio omaggia il Duca Bianco con un concerto. Andy cofondatore dei Bluvertigo porta in scena un omaggio dedicato alla straordinaria vita di David Bowie con lo spettacolo musicale “Andy & White Dukes” . Impegnato con voce, sax, tastiere e diversi cambi d’abito, l’artistasarà affiancato da Alberto Linarialle tastiere , Alessandro De Crescenzoalla chitarra, Marco Vattovanialla batteria, Max Pasut al basso e la magnifica voce femminile di Nicole Pellicani. La serata prenderà il via da Station to Station (colonna sonora del film Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino), per poi ripercorrere la straordinaria carriera del Duca bianco tra classici come Space Oddity, Heroes, Let’s dance ed altri intramontabili successi.

STRISCE BIANCHE ADDIO, PAGANO ANCHE I RESIDENTI: ECCO DOVE

Viale LibiaDisciplinare una risorsa scarsa come il suolo e velocizzare il trasporto pubblico “. Con questo doppio obiettivo Enrico Stefàno, presidente commissione Mobilità, ha messo mano al pacchetto della sosta tariffata scompaginando le vecchie regole, pronto a fronteggiare le proteste dei vari comitati che già cominciano a manifestarsi. Dunque, via le strisce bianche VIALE REGINA MARGHERITAdalle zone del centro storico e dell’anello ferroviario, dove ci saranno solo strisce blu, e aumento del ticket nelle aree a più alta frequentazione. Il piano redatto dall’Agenzia della mobilità aumenta a 3 euro la tariffa per la sosta di un’ora nell’area del centro storico delimitata dai varchi, mentre adesso si paga un euro e parioli-viale- LA CASA D'APPUNTAMENTO20 centesimi, a 2 euro un’ora di sosta nel resto del centro storico, fuori dei varchi, ma sempre all’interno delle Mura Aureliane. Nella zona dell’anello ferroviario ( definita zona 2 dal Pgtu, il piano generale del traffico urbano) il ticket passerà ad un euro e mezzo. Dunque nessuna differenza tra residenti e non residenti in viale Libia, viale Eritrea. viale Regina Margherita (tra via Salaria e via Nomentana), viale Parioli.

CONVEGNO SUL DIABETE ALL’ISS DI VIALE REGINA ELENA

ISSSi è svolto ieri, martedì 12 febbraio, presso l’aula “Pocchiari” dell’Istituto Superiore di Sanità, in viale Regina Elena, il convegno “La malattia diabetica e le sue complicanze”, organizzato con il patrocinio dell’Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta – Acismom e dell’Iss e con il contributo non condizionato di Mundipharma. Un’occasione per rimarcare l’importanza della multidisciplinarietà nell’approccio sul diabete e la necessità di sinergia tra pubblico e privato.

PIAZZA BOLOGNA, CADONO PEZZI DI CORNICIONE: AREA TRANSENNATA

piazza bolognaAllarme in piazza Bologna questa mattina (ieri, ndr). Pezzi di cornicione sono caduti attorno alle 9. La Polizia locale di Roma Capitale gruppo Sapienza è intervenuta sul posto chiamando i Vigili del fuoco che hanno verificato le condizioni dell’edificio. Un’area di 4 metri per 6 è stata transennata in attesa del ripristino delle condizioni di sicurezza di cui si occuperà l’amministratore del condominio già contattato dalla polizia locale. Nessuno è rimasto ferito. Fonte: il Messaggero

“LO STADIO FLAMINIO LO SISTEMO IO”, PAROLA DI MASSIMO FERRERO

Massimo_Ferrero_1“Lo stadio Flaminio? E’ uno scandalo, e loro non mi ricevono e non mi rispondono al telefono. Ho aperto l’academy della Samp a Roma. Diamo una casa a questi ragazzi”. Lo dice il patron blucerchiato Massimo Ferrero parlando, ai microfoni di Rmc Sport, dell’impianto romano in stato di abbandono da decenni. “Il governo, nella persona di Giorgetti o Salvini, parlano di sviluppare le nuove generazioni di italiani, ma dove li facciamo giocare questi ragazzi se non ci sono gli impianti? Ho detto che lo ristrutturo personalmente, ci penso io. Con noi diventerebbe la casa dei ragazzi di Roma. Non voglio farci case ma campi sportivi”, incalza Ferrero. “Non ho mai parlato con la sindaca Raggi ma con l’assessore Frongia, che mi ha detto ‘vediamo’. Non trovo a Roma uno spazio. Giochiamo a Tor di Quinto nei campi della polizia, che ringrazio. Ma è normale questo? Non chiedo che mi venga regalato, ma vogliamo farci una casa per i ragazzi per lo sport. Faccio un appello alla Raggi: ci vuoi ricevere, ci vuoi dare il Flaminio, lo rimettiamo noi a posto e sarà una cosa che sarà ricordata? Sarà una città dello sport. Serve aggregare i ragazzi”. Fonte: la Repubblica

AUDITORIUM, CONCERTO DEDICATO A GLENN MILLER & CO.

CUSCITOGiorgio Cuscito è considerato tra i massimi esponenti italiani del jazz mainstream e tradizionale. Ha partecipato a numerosi festival e concerti di rilevanza nazionale ed internazionale ed è tra i più attivi musicisti della scena jazz e swing romana. All’Auditorium presenta un progetto dedicato a Glenn Miller ed a tutti i band leader dell’era dello swing come Duke Ellington, Count Basie, Tommy Dorsey, Charlie Barnet e tanti altri nelle versioni originali. Oggi, alle 21, Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.

LIBRERIA TOMO: SI PARLA DEL ROMANZO “L’AMORE PER NESSUNO”

COPERTINAOggi in via degli Etruschi, presso la libreria Tomo, alle 19:30, Fabrizio Patriarca
presenta “L’amore per nessuno” (minimum fax). Interviene Stefano Gallerani. Scorre quieta e assurda la vita di Riccardo Sala, sceneggiatore televisivo a un passo dal fallimento, quando il destino (alias YouTube), sotto forma di una vecchia puntata del Costanzo Show, gli recapita l’illuminazione impossibile: fare un programma con Annamaria Franzoni. Un reality del dolore. Anzi no, di più, ci vuole la tragedia classica, ci vuole Medea. Medea di Euripide con la Franzoni, un serial tv: ecco la finzione che renderà ancora più insensata la realtà di Riccardo, creativo in affanno, scrittore disilluso, quarantenne fatalmente in crisi ma eroicamente palestrato, con una mantide religiosa per boss, una moglie catto-rompipalle che forse lo ama ancora, due figlie piccole che stanno sistematicamente imparando a disprezzarlo, un’amante diciannovenne italocinese (piuttosto sfuggente, per la verità), un amico nero che tutti chiamano Nairobi (ex leopardista riciclatosi come ghostwriter), un padre vedovo che si cura la depressione buttando i soldi di famiglia (l’eredità di Riccardo) dietro alle milf. Tra Roma e Milano, tra gangster albanesi esperti di filosofia morale e produttori televisivi deliranti immuni a qualsiasi forma di intelligenza, il progetto di questa nuova Medea – inquietante nella sua demenza ma profondamente incagliato in un Dramma – condurrà Riccardo nel cuore grottesco dell’attualità, dove regna l’amore per nessuno. O forse qualcosa di peggio.