MUSEO DI ZOOLOGIA: VISITA ALLA COLLEZIONE MONTEROSATO

Tommaso Di MariaLa collezione Monterosato di conchiglie è una delle collezioni più importanti conservate nel Museo Civico di Zoologia di via Aldrovandi. L’incontro in programma mercoledì 23 gennaio, alle ore 18, nella Sala degli Scheletri, ne illustrerà le origini e le varie vicissitudini che l’hanno accompagnata prima di essere acquisita dal museo. Nel corso dell’incontro sarà ripercorsa la vita di Tommaso Alleri Di Maria, marchese di Monterosato, nobiluomo siciliano e ricco proprietario terriero vissuto tra la fine dell’800 e i primi del ’900, con una passione smodata per le conchiglie. Una passione che lo portò a viaggiare in tutta Europa, conoscendo i più grandi studiosi del tempo e utilizzando gran parte delle sue ricchezze nella raccolta, l’acquisto e lo studio delle conchiglie. Le sue attente osservazione gli consentirono di scoprire oltre 300 specie nuove di molluschi marini. Alla sua morte l’imponente collezione (oltre 2 milioni di esemplari), dopo varie vicissitudini, arrivò a Roma durante la seconda guerra mondiale e fu acquisita dal DRILLOCERITHIUM_ARGUTUM_SMuseo di Zoologia. Negli ultimi anni è stato svolto un importante lavoro di recupero e studio del materiale di riferimento (i cosiddetti “tipi”) utilizzato dal Marchese per la determinazione delle specie da lui scoperte. Grazie a un team di specialisti che hanno collaborato con il Curatore del settore malacologico del Museo, Massimo Appolloni, è stato pubblicato un catalogo fotografico dei tipi delle specie monterosatiane, uno strumento di riferimento molto importante per chiunque studi le conchiglie, che sarà presentato anche al grande pubblico in questa occasione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

QUEL SALOTTO LETTERARIO NEL QUARTIERE COPPEDÈ

FRANCESCA PIROFrancesca Piro è un’anatomopatologa appassionata di letteratura e nel suo appartamento del quartiere Coppedè ha ricreato l’atmosfera dei circoli culturali dell’Ottocento. Il suo progetto si chiama “La linea d’ombra”, e consiste in un vero e proprio salotto letterario, in cui le persone si incontrano due volte al mese per discutere e scambiarsi opinioni di carattere letterario. Ma a volte il dialogo supera l’ambito di partenza e s’inoltra in quello più ampiamente culturale e politico. Giornalisti, scrittori, pittori, fotografi, conduttori televisivi e radiofonici partecipano alle serate. E poi c’è il pubblico, composto da chiunque voglia partecipare, previa prenotazione. Classe 1969, Francesca Piro è nata e cresciuta nel quartiere Trieste-Salario, dove vive. Si è diplomata al Giulio Cesare e si è laureata in Medicina e Chirurgia, specializzandosi in anatomia patologica, alla Sapienza.

BIBLIOTECA NAZIONALE: CICLO D’INCONTRI “PER TULLIO DE MAURO”

DE MAUROLa Biblioteca Nazionale Centrale di viale Castro Pretorio ospita il Fondo librario di Tullio De Mauro nella Sala Linguistica a lui dedicata. Per ricordare il suo insegnamento la Biblioteca organizza un ciclo di incontri “Per Tullio De Mauro” su temi legati alle sue ricerche. Calendario degli incontri 2019: mercoledì 23 gennaio 2019, Alberto Oliverio, Il cervello che impara; mercoledì 20 febbraio Emanuele Banfi, I linguaggi della sopraffazione: ovvero i ‘don Rodrigo’ di ieri (e di oggi…); mercoledì 20 marzo, Giovanni Solimine, Accesso ai saperi e partecipazione culturale nell’era della rete; mercoledì 10 aprile, Sabino Cassese, Ideali costituenti e norme costituzionali; mercoledì 8 maggio, Virginia Volterra, Dall’azione al linguaggio: lingue parlate, lingue segnate.

VIA VOLSINIO: TUTTI INSIEME, APPASSIONATAMENTE

EMNERGIE SOLIDALISinergie Solidali caldeggia una comunità di quartiere unita, solidale e accogliente. Sabato 16 febbraio, alle 18:30, in via Volsinio 21, si terrà un incontro tra residenti del quartiere. Come in un paese SinergieSolidali vuole promuovere la socialità tra i vicini. Durante la serata i pittori del quartiere saranno chiamati a esporre i loro quadri, i musicisti a suonare dal vivo e i cuochi a condividere le loro pietanze. Scrivi a sinergiesolidali@gmail.com per partecipare da protagonista! Per prendere parte alla serata è necessario associarsi (10€). I soci possono contribuire con una donazione libera.

VUOI DIVENTARE EDUCATORE CINOFILO? C’È UN CORSO PER TE

corsi caniRiprenderanno a breve le iscrizioni del corso per diventare Educatore Cinofilo, che ripartirà a Roma prossimamente. Il corso è organizzato da Francesco Serra (Facebook: YouCane) e riconosciuto dall’Inpetra, International Pet Trainer Association. La durata del corso è di 10 mesi complessivi, con impegno di un weekend al mese (2 giorni) per un totale complessivo di 160 ore. Per informazioni sul corso, date, costi, tempi e modalità d’iscrizione, potete contattare il numero 3473307929, oppure scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica: se.francesco@hotmail.it

QUANDO A VIALE LIBIA C’ERA IL CINEMA MONDIAL

cinema-mondial-viale-libiabenetton-viale-libiaQuesto è il cinema Mondial, che si trovava in viale Libia (la foto è del 1964) al civico 57/65. Era un cinema di “seconda visione”, come si diceva allora, dove i film venivano proiettati in un secondo momento, dopo l’uscita in “prima visione”. Alla chiusura, è stato prima un magazzino Coin, poi diventato Benetton, come si vede.

E SONO TANTI I CINEMA SCOMPARSI NEL NOSTRO MUNICIPIO

cinema-embassy-Sono tante le sale chiuse a Roma, un bollettino che si allunga ogni anno, complice la crisi di presenze del pubblico e il drenaggio di spettatori verso i grandi multiplex, per non parlare di Sky. Ma quali sono nel nostro Municipio? Proviamo a ricordarle. Il Cinema Gioiello, una piccola e silenziosa perdita del quartiere, si trovava in via Nomentana, 43. Il Cinema Palazzo, a piazza dei Sanniti, che vive in seguito una situazione di occupazione permanente. il Cinema Arlecchino in via Flaminia, 37. Il Cinema Arcobaleno (ex cine Nomentano), sala parrocchiale con cabina di proiezione tra le più antiche della Capitale, in via Francesco Redi, ora è un teatro. Il Cinema Embassy, sala simbolo dei Parioli in via Antonio Stoppani, è irrimediabilmente sbarrato. Per non parlare del Cinema Holiday in largo Benedetto Marcello. Stessa sorte per il Cinema Empire, in viale Regina Margherita. Chiude la mesta carrellata il Cinema Africa di via dei Galla e Sidama. Che dire? È un pezzo di storia dei nostri quartieri che se ne va (se ne è già andato). “Non ci resta che piangere”, tanto per restare in tema…

VIALE BUOZZI: IL GIORNO DELLA MEMORIA AL FORUM AUSTRIACO

IL FORUM AUSTRIACOIl 22 gennaio 2019, alle ore 18, nella sede del Forum Austriaco di viale Buozzi, conferenza per il Giorno della Memoria, “Tra Anschluss e leggi razziali. L’elaborazione del passato e il futuro della memoria”. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Interventi di Amedeo Osti Guerrazzi (Fondazione della Shoah) e di Hannah Lessing (segretario generale del Fondo Nazionale della Repubblica d’Austria per le vittime del nazionalsocialismo). Tavola rotonda moderata dallo storico David Meghnagi.

GOETHE INSTITUT: LABORATORIO DI MUSICA E MOVIMENTO (7-9 ANNI)

GOETHE INSTUltimo appuntamento per conoscere e sperimentare alcuni dei migliori libri e app bambini e ragazzi del panorama italiano e internazionale, sabato 26 gennaio 2019 alle ore 11: laboratorio di musica e movimento con Loopimal, app di composizione musicale sviluppata da Yatatoy, adatto a bambini di 7–9 anni. In lingua italiana, posti limitati, partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria online entro giovedì 24 gennaio. Sala Conferenze del Goethe Institut, via Savoia 15.