FINITE LE FESTE, DOVE E A CHI DARE GLI ALBERI DI NATALE

noi-x-roma-abetiCon la conclusione delle Festività anche quest’anno chi ha addobbato un abete natalizio naturale potrà fare un regalo all’ambiente. Ama, Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale e Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri (Cufa), infatti, promuovono la raccolta straordinaria gratuita di alberi naturali di Natale. Grazie a questa iniziativa, giunta alla quattordicesima edizione, i romani hanno la possibilità di portare i loro abeti presso i Centri di Raccolta aziendali, aperti tutti i giorni e dislocati in tutta la città. Tutti gli alberi raccolti saranno restituiti in ogni caso alla natura. Ama, infatti, provvederà, insieme ai Carabinieri Forestali, a selezionare gli abeti e a verificare se vi siano alberi in condizioni tali da essere trasportati e ripiantati presso la sede del Reparto Biodiversità di Roma in Arcinazzo Romano, all’interno dell’ex vivaio forestale “Fondazione Sir Walter Becker”. Continue reading

CAMBIA FACCIA L’EX DOGANA DI SAN LORENZO?

L’ex Dogana in via dello Scalo di San Lorenzo diventa il nodo di una battaglia legale. Il grande spazio di archeologia industriale all’ombra  della Tangenziale, divenuto dal 2015 “polo culturale” per eventi versatili, potrebbe chiudere e cambiare “faccia”. Da un lato, ci sono le due società Spazio Temporaneo srl e l’Attimo Fuggente srl, che hanno gestito negli ultimi tre anni l’area con contratti transitori (in successione e a breve durata, ex dogana san lorenzo-2l’ultimo scaduto il 4 gennaio scorso)  con il progetto di «dare vita ad una realtà virtuosa di smart city culturale dando lavoro a circa 200 persone quasi tutte Under35, ospitando stabilmente artisti contemporanei di assoluto livello, il tutto rimanendo in equilibrio economico – spiegano i responsabili, in una nota – tra eventi musicali, cinema gratuito, teatro, aree di socializzazione per gli studenti e tanto altro, che hanno visto la partecipazione di oltre 1.000.000 di visitatori». Dall’altra, il progetto della Propietà dell’ex Dogana di ristrutturare (con l’eventuale demolizione di edifici considerati storici) di tutto il complesso per realizzare ex novo uno Student hotel, struttura ricettiva con 500 stanze, di circa 13.500 metri quadri, «pensata come luogo di accoglienza per universitari, viaggiatori e professionisti facoltosi». Continue reading

VIA PO: MORTE DI NEREO, È CACCIA AD UN AUTO SCURA

corso d'italiaÈ caccia ad un’auto scura, di piccole dimensioni, quella che avrebbe ucciso all’alba di lunedì Nereo Gino Murari, clochard 73enne che viveva in Corso d’Italia. L’uomo al volante è il ricercato per l’omicidio stradale con omissione di soccorso. “L’uomo alla guida”, racconta all’agenzia Dire chi ha visto il filmato delle telecamere dell’Isfol che puntano sul luogo dell’impatto, “dopo aver investito Nereo mentre attraversava diagonalmente l’incrocio, ha ingranato la retromarcia e imboccato la corsia laterale di corso d’italia per poi girare in via Puccini. Incredibile la freddezza con cui si è dato alla fuga”. Fonte: la Repubblica

NEONATA MORTA AL POLICLINICO UMBERTO I, ESPOSTO DEI GENITORI

policlinicoUna bambina di meno di due mesi è morta il 10 ottobre scorso – ma la notizia si è saputa ora – nel reparto di terapia intensiva neonatale del Policlinico Umberto I di Roma per un’infezione contratta in ambiente ospedaliero. I genitori hanno presentato un esposto-denuncia per omicidio colposo alla Procura della Repubblica, che nei prossimi giorni disporrà una consulenza tecnica d’ufficio. La bambina era nata all’Umberto I il 22 agosto scorso, prematuramente, alla trentesima settimana di gestazione, con taglio cesareo. Continue reading

“TEATRO E FUGA” A VIA PADOVA TUTTI I PRIMI GIOVEDÌ DEL MESE

TEATRO KEIROSDa giovedì 10 gennaio, ogni primo giovedì del mese, ore 20:30, al Teatro Keiros di via Padova 38/a, Teatro e fuga, una produzione del Teatro Stabile di Roma®. È uno spettacolo pensato appositamente per gli universitari. Perché? Perché costa poco (e fa anche ridere).Il mondo dell’università visto dal basso? Visto dall’alto? Visto da destra? No. Visto sempre dritto in fondo, alla rotonda a sinistra.Il giovane pubblico potrà divertirsi decidendo cosa vedere del proprio passato, presente e futuro universitario.Sognate di vedere un professore alle prese con un avventura epica? Sognate di modificare l’esito di un vostro esame? Sognate una scena romantica imprevista? E se foste voi il rettore? Senza trascurare il lato goliardico, sia chiaro. Questa è la sede giusta per vedere realizzarsi ogni desiderio voyeristico.Ma le sorprese non finiscono qui: per una sera saranno proprio i giovani studenti seduti in platea a passare dall’altro lato e promuovere o bocciare gli attori, decidendo chi sarà l’unico a indossare il tocco e laurearsi.Ogni sera un evento unico, irripetibile, completamente diverso, basato proprio sulle scelte degli spettatori in sala.

“VACANZE ROMANE”, QUEL CIACK ALLE MURA AURELIANE

VACANZE ROMANENon sarà tra le scene che si ricordano di più del famosissimo film “Vacanze romane”, con Audrey Hepburn e Gregory Peck, come quelle della Bocca della Verità o di Trinità dei Monti, o ancora dei giri in vespa per il centro di Roma. Però c’è. Ed è quella girata in viale del Policlinico, proprio all’angolo con l’Umberto I, quando i due protagonisti vanno a vedere gli ex voto lasciati lì dagli scampati al bombardamento di San Lorenzo. Ora quelle centinaia di targhette non ci sono più: restano nelle foto d’epoca e in questo film ‘cult’ degli anni Cinquanta. Fonte: Romasparita

DANIELE ROCCATO ALL’AUDITORIUM

DANIELE ROCCATO ALL'AUDITORIUMDaniele Roccato in “Notturni”, oggi, mercoledì 9 gennaio, ore 21, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium. “Daniele Roccato è geniale. Non ho mai sentito un contrabbasso suonare in questo modo”. Queste parole, pronunciate nel 2012 dalla grande compositrice russa Sofia Gubaidulina, hanno consacrato l’artista veneto, come una delle voci più originali della scena musicale contemporanea. Roccato è creatore, esecutore e improvvisatore di rara profondità e ampiezza di visione. In questo nuovo lavoro la voce del contrabbasso, portata oltre i limiti convenzionali di estensione, modulazione e virtuosismo, dialoga con sé stessa grazie all’uso del live electronics. Per Roccato si tratta di “un viaggio nelle profondità della notte, dove i contorni perdono consistenza e le strutture verbali collassano. Un immenso ignoto al quale non rimane che abbandonarsi con fiducia”.

AUDITORIUM, FESTIVAL DELLA DANZA SPAGNOLA DAL 10 AL 20 GENNAIO

AUDITORIUMGiovani talenti, il meglio delle ultime tendenze, grandi danzatori, musicisti e coreografi per portare in scena la massima espressione della danza spagnola, il Flamenco. Arriva la seconda edizione del Festival della danza spagnola, con tante novità per gli appassionati di quella che non è solo una forma di danza, ma sfogo poetico delle gioie e dei dolori di una comunità, in un linguaggio che, seppur nel corso dei secoli si sia tinto di molte influenze, rimane lo specchio più intimo e privato dell’Andalusia. Al Parco della Musica di Roma dal 10 al 20 gennaio. Fonte: la Repubblica