“DONNE IN CERCA DI GUAI” AL MACRO ASILO DI VIA NIZZA

MACRO ASILO VIA NIZZAIl 19 dicembre, nella Sala Letture del Macro Asilo di via Nizza, alle ore 18, “Donne in cerca di guai”. Quando una donna è protagonista di un evento drammatico o violento c’è sempre chi dice “Se l’è cercata!”. Donne in cerca di guai, anche se spesso i loro guai hanno il nome di un uomo, o di un mondo che non è esattamente a misura di donna. Le attiviste, gli attivisti e gli amici di Amnesty International Lazio leggeranno le storie di queste donne, come quelle, ironiche e taglienti, tratte dal libro “Ferite a morte” di Serena Dandini e Maura Misiti, come “Samia Yussuf Omar” di Carlo Lucarelli e come “Periferico quotidiano” di Mariagrazia Lonza. Con l’accompagnamento musicale di Francesco Di Giovanni e Gabriella De Nardo.

MARCELLO FONTE: ORA, DOPO CANNES, ANCHE L’OSCAR EUROPEO

marcello fonteMarcello Fonte, il protagonista di ‘Dogman’ vince anche l’Oscar europeo, dopo la Palma d’Oro a Cannes per il film di Matteo Garrone. Quando il regista si è innamorato di lui, Marcello recitava in uno spettacolo di detenuti di Rebibbia. Aveva preso il posto di uno degli attori, morto durante le prove per un improvviso malore. Del suo viso che già è una storia e del suo umorismo, delle suo movenze dinoccolate e del suo sorriso. Quella di Marcello Fonte sembra una favola, di quelle che si vedono al cinema. Prima di essere il protagonista di ‘Dogman’ è stato uno degli abitanti del Nuovo Cinema Palazzo, durante l’occupazione nel cuore del quartiere di San Lorenzo.

SPACCIAVANO IN PIAZZA DELL’IMMACOLATA: PRESI

piazza dell'immacolata a san lorenzoUna panchina in piazza dell’Immacolata era diventata il centro nevralgico dello spaccio a San Lorenzo. La droga, nascosta sotto la panchina, era pronta per gli acquirenti che, dopo essersi seduti vicino ai pusher in modo da non destare sospetti, scambiavano le dosi con il denaro. L’hanno scoperto i carabinieri di piazza Dante durante  blitz antidroga eseguiti ieri tra San Lorenzo e Colle Oppio. Sono stati arrestati  5 pusher e sequestrati una cinquantina di dosi tra marijuana e hashish. I due “spacciatori della panchina” sono un 22enne algerino e un 26enne marocchino, entrambi senza fissa dimora, sorpresi dai carabinieri di Casalbertone, in servizio in abiti civili, a cedere le dosi ad un giovane che si era seduto al loro fianco. I militari li hanno bloccati e ammanettati, recuperando la droga, nascosta sotto le assi in legno della seduta. Sempre in piazza dell’Immacolata, è stato arrestato un 34enne algerino, bloccato dopo aver ceduto dosi di hashish ad un 58enne italiano. Fonte: il Messaggero

CASTRO PRETORIO: CONCERTO DI NATALE ALLA BIBLIOTECA NAZIONALE

coroConcerto di Natale giovedì 20 dicembre alle ore 17 nella Sala Conferenze della Biblioteca Nazionale in viale Castro Pretorio. Coro Claudio Casini Università di Roma Tor Vergata. Il coro è nato nel 1997 su iniziativa di Agostino Ziino, docente di Storia della musica presso l’Università di Roma Tor Vergata. Vi partecipano docenti, studenti, ex-alunni e personale tecnico dell’Università ed è ufficialmente riconosciuto come Coro d’Ateneo con decreto rettorale. Ha al suo attivo una nutrita serie di concerti di musica polifonica e con orchestra ed ha partecipato ad importanti eventi culturali ed effettuato scambi con altre Università italiane. Il repertorio spazia dalla musica sacra e profana del XV secolo fino ad arrivare al Novecento americano.

LA SAPIENZA: BERNSTEIN PER L’ULTIMO CONCERTO IUC DEL 2018

2018.12.18 CarbonareMartedì 18 dicembre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” ultimo concerto della Iuc per il 2018. È dedicato a Leonard Bernstein, il grande compositore, direttore d’orchestra e pianista americano, di cui tutto il mondo celebra nel 2018 il centenario della nascita. Leonard Bernstein è stato un grande interprete dei classici, da Beethoven a Mahler, e allo stesso tempo come compositore flirtava con il jazz. Dunque è naturale che classica e jazz si mescolino nell’omaggio che la Iuc e il mondo musicale romano gli rendono alla fine dei festeggiamenti del suo centesimo compleanno. Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, e la Ials Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi e ials Jazz big BandOddi alternano musiche dello stesso Bernstein a George Gershwin, Duke Ellington, Carl Philipp Emanuel Bach, Igor Stravinskij e Artie Shaw. La prima metà del concerto è interamente dedicata allo stesso Bernstein. Si inizia con West Side Story e poi si passa a Prelude, Fugue and Riffs, che collega con ironia un preludio e fuga – che farebbero pensare a Bach – ai riffs, cioè a una frase musicale breve e molto ritmica ripetuta più e più volte con sempre diverse improvvisazioni, tipica del jazz. Dopo l’intervallo si ricomincia con Porgy and Bess di Gershwin, poi si passa a Tre Pezzi per clarinetto solo di Stravinsky e a una rielaborazione moderna di un brano di Carl Philipp Emanuel Bach, figlio del grande Johann Sebastian e ai suoi tempi ritenuto perfino superiore al padre. Continue reading