SAN LORENZO, CONTINUA IL FESTIVAL DEDICATO ALL’ARTE

Her She Loves San LorenzoContinua fino al 21 dicembre Her: She Loves S. Lorenzo, il primo festival di quartiere dedicato all’arte, ai dati e alla cultura dei dati, promosso dal centro di ricerca Her – Human Ecosystems Relazioni, con workshop, talk, seminari e performance in diverse location del quartiere San Lorenzo. Domenica 9 dicembre viene proposta una passeggiata rituale per il quartiere in cui godere delle esperienze e del programma, scivolando piacevolmente dentro e fuori le location. Il programma si articola in diversi step: dalle 16 alle 17 nella sede Her/4Changing Headquarter in via dei Rutoli 2, Opening dell’esposizione Her: She loves Art&Data, da cui si snoda la passeggiata dalle 17 alle 19 con visita guidata alla scoperta della mostra diffusa nel quartiere. Continue reading

E AL MACRO ASILO DI VIA NIZZA IL FESTIVAL “FOTONICA”

FOTOTONICAUn festival capace di declinare la potenza creativa della luce in mille diverse sfaccettature, di fare del fotone, il più piccolo e brillante frammento luminoso dell’universo, la particella originaria di uno scintillante universo creativo. Forte del successo della prima edizione torna a Roma Fotonica, il festival gratuito che indaga le forme d’arte legate all’elemento luce nel contesto contemporaneo, dal 7 al 15 dicembre 2018 al Macro Asilo. 65 artisti, 4 performance e 6 installazioni audio video, 3 live set av, 7 lecture, 3 workshop di cui 2 dedicati ai più piccoli e oltre 40 partner internazionali coinvolti per una manifestazione che esplora l’innovazione delle arti audio video e digitali. Il foyer del Macro Asilo ospita le performance e le installazioni av, centrali nella programmazione del festival: artisti nazionali e internazionali danno forma alle loro espressioni artistiche con installazioni e performance dal vivo, dal forte impatto visivo e sensoriale, offrendo al pubblico esperienze nuove, interattive e immersive.

UN BEL WEEKEND DA TRASCORRERE AL BIOPARCO DI ROMA

MDG_1095 alb ZEBRE GREVY + pacco Natale_bassaAl Bioparco di Roma le festività natalizie si aprono con due giornate, sabato 8 e domenica 9 dicembre, durante le quali i bambini potranno partecipare a molteplici attività. Dalle 11 alle 16 sarà attivo il laboratorio creativo-manuale per realizzare le decorazioni natalizie da appendere all’albero con bottoni, stoffe, nastrini e materiali vari. L’attività sarà allietata da letture natalizie sotto BIOPARCOl’albero di Natale, sul quale i bambini potranno appendere bigliettini con i propri desideri e pensieri sulla natura e l’ambiente. Alle 12:30 e alle 14:30 sarà messo in scena lo spettacolo ‘La fuga di Babbo Natale’, in cui i folletti saranno impegnati nella ricerca di Babbo Natale, tra acrobazie, improbabili ricette e divertenti sinfonie. Dalle 10:30 alle 15 sarà possibile partecipare alla MDG_1003 alb TAMARINO IMP + pacco Natale_bassavisita guidata ‘Animali sotto zero’, alla scoperta delle specie che sopravvivono al freddo (attività su prenotazione da effettuare il giorno stesso della visita all’ingresso del parco). Alle ore 12 i bambini potranno dare la carota a Sofia, l’elefante asiatico, insieme ai guardiani del reparto pachidermi, che racconteranno storie e curiosità sul mammifero terreste più grande Bioparco_nataledel Pianeta (attività su prenotazione da effettuare il giorno stesso all’ingresso, fino ad esaurimento posti). Immancabili durante le giornate gli appuntamenti con l’attività ‘A TuxTu con gli animali’, incontri ravvicinati con blatte soffianti, furetti, rospi, insetti stecco e altri animali di cui spesso si ha paura o che suscitano ribrezzo, ma importantissimi per l’equilibrio dell’ambiente naturale (attività su prenotazione da effettuare il giorno stesso all’ingresso, fino ad esaurimento posti).

I BAROCK PROJECT ALL’AUDITORIUM

Barock ProjectOggi, alle 21, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium, i  Barock Project concludono in Italia un fantastico biennio di esibizioni live in diverse parti del mondo (Usa, Olanda, Uk, Germania e Giappone) dove hanno presentato un’antologia di 10 anni di attività discografica racchiusa in 5 album studio ed uno dal vivo. Il quintetto emiliano è universalmente risconoscito dai cultori del genere rock progressive come “erede” delle grandi rock band italiane degli anni ’70 come Pfm e New Trolls. Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls e ospite del loro disco Skyline 2015, li ha definiti “la migliore proiezione del Concerto Grosso, fusione tra rock e sinfonico/barocco”. Continue reading

VIA DEGLI ETRUSCHI: SI PARLA DI “PROFESSIONE RESEARCHER”

TOMOOggi, alle ore 19:30, alla libreria Tomo di via degli Etruschi, presentazione del libro “Professione Researcher”  di Giorgio Pochetti (Robin Editore). La cantante e attrice italo-turca Yasemin Sannino leggerà dei brani scelti del libro. Parteciperà all’evento il Ruggero Artale Afro-Percussion Trio (Ruggero Artale alle percussioni, Roberto Genovesi, chitarra, e Vera Petra, voce).

VILLA BORGHESE, BLITZ CONTRO IL RISCALDAMENTO GLOBALE

VILLA BORGHESE“Agire ora per restare a galla” è il messaggio lanciato al governo da un gruppo di attivisti che ha scelto provocatoriamente il nome “ambientalisti da salotto” (in riferimento alla dichiarazione di Matteo Salvini). L’azione, a Villa Borghese, si svolge nelle ore in cui l’esecutivo è impegnato nei negoziati sul clima alla Cop24 di Katowice in Polonia. I busti di Dante e Marco Polo, tra gli altri, muniti per l’occasione di maschera e boccaglio, diventano così “ambasciatori” sulle conseguenze dei cambiamenti climatici. L’auspicio degli ambientalisti è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica, a partire dalla Capitale, sul bisogno di “modificare radicalmente il modello di sviluppo per evitare un riscaldamento globale superiore a 1,5 °C rispetto ai livelli preindustriali”. Fonte: la Repubblica

NUOVA CONDANNA PER LA STALKER DEI PARIOLI

IL PALAZZO DEI PARIOLII pugni sbattuti con violenza sulla porta di casa. Il soffitto picchiato con la scopa per manifestare il proprio disappunto al minimo rumore. E le minacce verbali. A tutte le ore, anche nel cuore della notte. Era stata allontanata da casa dopo le denunce sporte dai dirimpettai. Ma, una volta rientrata nel suo appartamento ai Parioli, dove abitavano numerose personalità dello spettacolo e della politica, ha continuato a molestare i vicini, come se nulla fosse, tanto che ieri per la 74enne sarda Antonia C. è arrivata la terza condanna per stalking nel giro di pochi mesi: un anno per aver perseguitato con il suo comportamento Francesca G., la nipote della popolare cantante Fiorella Mannoia. Da Gianni Alemanno, ex inquilino del palazzo, fino al giornalista Marco Piccaluga. La presenza di molte personalità fra gli abitanti del palazzo ai Parioli era valsa alla donna il soprannome di “stalker dei vip”. Continue reading