AUDITORIUM/1: LO STILE PERSONALISSIMO DI FRANCA MASU

MASUC’è qualcosa di radicalmente femminile nel canto di Franca Masu, ossia qualcosa di accogliente, sotterraneo e viscerale. Questa donna così profondamente sarda, cantando, non sembra produrre note, piuttosto sembra metterle al mondo, dopo averle sensualmente concepite incrociando terra, mare e storie di vita. Franca Masu canta il mare perché ha il mare negli occhi e nel cuore. Nella sua voce i sogni, le gioie e le inquietudini di chi vive davanti al mare. E lo fa scegliendo di salvare le storie nella lingua catalana di Alghero, quella delle sue radici.  Eppure nel tempo ha saputo creare uno stile personalissimo fondendo sapientemente fado, musica napoletana, sarda, tango, morna e reminiscenze arabe. Una fusione sonora suggellata da musicisti di calibro altissimo, grandi jazzisti  dalla grande sensibilità. Stasera, Teatro Studio Borgna dell’Auditorium, ore 21.

AUDITORIUM/2: LISA GERRARD E UN CORO TUTTO AL FEMMINILE

The Mystery Of The Bulgarian Voices, LISA GERRARDThe Mystery of the Bulgarian Voices, rinomato coro femminile a cappella noto per la sua interpretazione della musica popolare bulgara con arrangiamenti moderni, è tornato sulle scene musicali a venti anni di distanza dall’ultimo disco con “BooCheeMish”. Il disco vede la partecipazione straordinaria di Lisa Gerrard, cantante di origini australiane nota al grande pubblico per aver co-fondato i Dead Can Dance, e per le innumerevoli collaborazioni con Hans Zimmer (Il Gladiatore, Insider) ed Ennio Morricone (Fateless). Stasera, Sala Sinopoli dell’Auditorium, ore 21.

“EDIPO” IN SCENA AL TEATRO ARCOBALENO DI VIA REDI

Glauco Mauri e Roberto SturnoOggi, alle 17:30, al Teatro Arcobaleno di via Francesco Redi un appuntamento speciale con due eccellenze del Teatro italiano: Glauco Mauri e Roberto Sturno, in un percorso intenso ed emozionante per approfondire compiutamente il mito immortale di Edipo. Mito antico e profondamente radicato nella cultura occidentale e universale, fonte di ispirazione della poesia greca e della letteratura di tutti i tempi. Va in scena il mito antico e profondamente radicato nella cultura occidentale e universale, fonte di ispirazione della poesia greca e della letteratura di tutti i tempi.

BIBLIOTECA NAZIONALE, RICORDANDO ELIO PIATTELLI

BIBLIOTECA NAZIONALEIl 10 dicembre, alle ore 16, nella Sala Macchia della Biblioteca Nazionale di viale Castro Pretorio, mostra, tavola rotonda e momento musicale nell’ambito del Progetto Catalogazione del Fondo liturgico-musicale Elio Piattelli con il sostegno della Regione Lazio – Direzione Cultura e Politiche giovanili Area Servizi culturali, Promozione della Lettura e Osservatorio della Cultura. L’Istituto di Bibliografia Musicale, nell’ambito delle attività di conservazione e  catalogazione del Fondo di manoscritti liturgico-musicali della Biblioteca di Elio Piattelli organizza una mostra di manoscritti, autografi e documenti del musicista presso la Biblioteca nazionale centrale di Roma. Continue reading

LA SAPIENZA: RICERCATORI OCCUPANO IL SENATO ACCADEMICO

OCCUPAZIONE LA SAPIENZAOccupazione del Senato Accademico dell’Università Sapienza di Roma da parte di studenti e ricercatori determinati attraverso una prima diretta social per restituire quanto si è espresso nella giornata di mobilitazione organizzata da Flc Cgil, Adi, Link Coordinamento Universitario e Coordinamento Ricercatori Non Strutturati. Gli studenti e i ricercatori determinati lanciano un appello corale e massivo alla partecipazione da tutta Italia alla manifestazione nazionale di venerdì 14 dicembre a Roma in piazza Vidoni, invitando tutti i parlamentari a confrontarsi e a raccogliere la sfida.

BREVE STORIA DEL QUARTIERE PINCIANO

piazza verdi in una foto d'epocaIl Quartiere Pinciano sorge, grosso modo, tra la Via Flaminia e la Via Salaria, nel primo tratto delle due arterie, ed è in gran parte occupato da Villa Borghese. Deve il suo nome alla via Pinciana ed alla Porta Pinciana, che sono in zona, anche se, nel 1911 era nato con il nome di Quartiere Vittorio Emanuele III, ed i romani già lo chiamavano Quartiere dei Fiumi, per via della toponomastica di molte strade, dedicate per l’appunto a fiumi Italiani. La parte settentrionale del Rione, invece, quasi sconfina nei Parioli: una buona parte di esso, infatti, è nella toponomastica comune dei romani parte dei Parioli, per quanto formalmente sia Quartiere Pinciano. Fonte: Rerum Romanarum

LA SITUAZIONE DEL BORGHETTO FLAMINIO: SE NE PARLA MERCOLEDÌ

borghetto flaminioA pochi passi da Piazza del Popolo, il Comune di Roma è proprietario di circa 5 ettari. “L’area, di notevole valore paesaggistico e urbano per la presenza di un insieme di Ville storiche, è occupata da manufatti di scarsa qualità e da aree libere intercluse, difficilmente accessibili e attualmente utilizzate per funzioni incongruenti”. Questo sarebbe il Borghetto Flaminio. Il Cild, Centro di iniziativa per la cildlegalità democratica, ha voluto capire meglio questa situazione di degrado, ha scoperto una surreale e inammissibile condizione di abbandono e noncuranza di cui si discuterà mercoledì 12 dicembre, alle 14:30, presso l’Upter in via IV Novembre.

CNR: VI EDIZIONE DEL PREMIO DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA DOSI

CNRGiovedì 13 dicembre nell’Aula Convegni del Cnr di piazzale Aldo Moro, si svolgerà la sesta edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Giancarlo Dosi, incentrato a favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica per il progresso della società contribuendo a creare una cultura diffusa dell’innovazione e del sapere. In questa fase finale, che vedrà contendersi il premio tra 15 candidati nelle 5 differenti aree scientifiche, e 6 nelle sezioni “articoli” e “video”, la giuria di sala, composta da 150 persone e presieduta da Giorgio De Rita (segretario generale Censis), voterà i vincitori in real rime, attraverso uno specifico sistema elettronico.

MUSEO CANONICA: “ARTE E PSICOLOGIA”, VISITA GUIDATA

una_sorpresa_a_villa_borghese_la_casa_museo_di_pietro_canonica_largeDomenica 9 alle ore 11, appuntamento al Museo Pietro Canonica a Villa Borghese con la visita per adulti Arte e psicologia. L’artista coglie l’anima del suo soggetto e la traspone nel marmo. La visita si svolgerà nelle sale espositive al piano terra del museo, dove sono esposti numerosi busti e ritratti scultorei eseguiti da Pietro Canonica (Moncalieri 1869-Roma 1959) per re e regine di tutta Europa, personaggi illustri e grandi uomini politici. Davanti ad alcuni di questi ritratti ci si soffermerà per leggere, attraverso le posture, i gesti e gli atteggiamenti dei personaggi raffigurati, il loro carattere più intimo e la loro psicologia, tanto abilmente trasferita dall’artista nell’opera realizzata. Prenotazione consigliata allo 060608.

APERITIVO BIODEGRADABILE A VIA NIZZA L’11 DICEMBRE

VIA NIZZAIl prossimo 11 dicembre, dalle 18:30, il circolo Legambiente Mondi Possibili di via Nizza 72 organizza un aperitivo plastic-free: cibo e bevande saranno offerti esclusivamente in stoviglie biodegradabili e compostabili. Con l’occasione sarà possibile rinnovare la propria tessera Legambiente per il 2019 e sostenere le iniziative del circolo.

DA OGGI AL 6 GENNAIO “NATALE AUDITORIUM”

natale-auditoriumSarà un Natale ricco di grandi emozioni in Auditorium Parco della Musica grazie a una vasta programmazione pensata per tutti i gusti e per vivere al meglio uno dei periodi più attesi dell’anno. Le feste al Parco della Musica partiranno sabato 8 dicembre con grandi concerti e spettacoli che animeranno le sale fino al 6 gennaio. A fare da cornice alla grande musica pop, rock, jazz e gospel con grandi artisti italiani e internazionali ci sarà anche il villaggio natalizio con un mercatino e la casa di Babbo Natale aperta tutti i giorni. Arriverà come da tradizione anche l’amatissima pista di pattinaggio con corsi gratuiti sul ghiaccio per grandi e piccoli. Tra le sorprese in programma il ritorno della cantante australiana, voce dei Dead Can Dance Lisa Gerrard insieme al rinomato coro a cappella Mistero delle Voci Bulgare, il sodalizio artistico tra Vandelli & Shapiro per la prima volta insieme sul palco per un progetto emblematico fin dal titolo Love & Peace e l’autobiografia intima e personale di Lina Sastri che si fa spettacolo e diventa Appunti di Viaggio. Continue reading

CASA DEL CINEMA, OMAGGIO A VIVIEN LEIGH

vivien leighL’associazione Teatroantico è felice di presentare alla Casa del Cinema di Roma un omaggio a una delle attrici più famose della storia del cinema: Vivien Leigh. Attraverso foto, locandine, fotobuste, manifesti, brochure, libri e riviste la mostra Aspettando Via col vento…Vivien Leigh (10 dicembre 2018 – 10 gennaio 2019), curata da Giulio D’Ascenzo e Elisabetta Centore, ripercorrerà la carriera teatrale e cinematografica della diva hollywoodiana con una sezione dedicata alla realizzazione di Via col vento, capolavoro che compirà 80 anni nel 2019. Nella sua trentennale carriera Vivien Leigh fu un’attrice prolifica non solo nel cinema ma anche e soprattutto nel teatro dove venne diretta più volte dal secondo marito Laurence Olivier. E’ a teatro che interpreta ruoli molto differenti, che vanno dalle eroine delle commedie di Noël Coward e George Bernard Shaw, a quelle delle tragedie shakespeariane anche se il suo volto sarà per sempre legato a Rossella O’Hara, la protagonista di Via col vento con cui si aggiudicò uno dei dieci Oscar vinti dal film.

CONFERMA SEQUESTRO GIUDIZIARIO PER PARTE DEI BENI TORLONIA

torloniaNo alla richiesta di sequestro conservativo e conferma del provvedimento di sequestro giudiziario del 21 novembre scorso, con la sola esclusione (e quindi revoca) dei beni immobili, e relativa nomina del custode. È questa la decisione che il giudice dell’ottava sezione del tribunale civile di Roma ha adottato nella causa che Carlo Torlonia ha intentato ai tre fratelli e con la quale chiede che venga ricostruito quanto lasciato in eredità dal padre, il principe Alessandro Torlonia (scomparso nel dicembre dello scorso anno), ed accertata la lesione della sua quota di legittima. Continue reading

SAN LORENZO, CONTINUA IL FESTIVAL DEDICATO ALL’ARTE

Her She Loves San LorenzoContinua fino al 21 dicembre Her: She Loves S. Lorenzo, il primo festival di quartiere dedicato all’arte, ai dati e alla cultura dei dati, promosso dal centro di ricerca Her – Human Ecosystems Relazioni, con workshop, talk, seminari e performance in diverse location del quartiere San Lorenzo. Domenica 9 dicembre viene proposta una passeggiata rituale per il quartiere in cui godere delle esperienze e del programma, scivolando piacevolmente dentro e fuori le location. Il programma si articola in diversi step: dalle 16 alle 17 nella sede Her/4Changing Headquarter in via dei Rutoli 2, Opening dell’esposizione Her: She loves Art&Data, da cui si snoda la passeggiata dalle 17 alle 19 con visita guidata alla scoperta della mostra diffusa nel quartiere. Continue reading