DIECI MOSTRE PER UN PRIMO DELL’ANNO AL MAXXI

maxxiIl perido natalizio al Maxxi è ricco di arte e sorprese. Il colorato, dirompente, frastornante universo degli oltre 140 artisti di La strada. Dove si crea il mondo e il confronto tra Arte e Intelligenza artificiale nelle opere visionarie degli artisti della Millennial Generation di Low Form. Le immagini coinvolgenti di un maestro della fotografia come Paolo Pellegrin e un talento del fumetto come Zerocalcare oltre che il focus dedicato al lavoro di Paolo Portoghesi, l’installazione ambientale realizzata da Michele De Lucchi, The Independent progetto dedicato al gruppo indipendente torinese Nesxt, la rassegna video Artapes.  Ricchissima l’offerta del Maxxi con ben dieci mostre da poter visitare il 1 gennaio 2019: qui tutte le info. Fonte: Romatoday

BOTTI DI CAPODANNO, ATTENTI AL CANE (E AL GATTO)

animali_preveniamo_botti_capodanno

di Francesco Casale

Tempo di botti per Capodanno, che rappresentano un vero trauma per i nostri amici a quattro zampe. Ecco i suggerimenti della Lega Nazionale per la difesa del cane. I botti possono causare negli animali diversi stati d’animo: dal semplice disorientamento alla paura, al terrore o angoscia fino ai casi più gravi di disperazione. La prima regola, quindi, è di non lasciarli soli né all’aperto ma custodirli in luoghi tranquilli e protetti. Nei casi di animali anziani, cardiopatici o particolarmente sensibili ai rumori, rivolgersi con anticipo al proprio veterinario di fiducia. Altra regola fondamentale, assicurarsi che abbiano tutti gli elementi identificativi possibili (microchip e medaglietta con un recapito) per facilitare le ricerche in caso di fuga dell’animale spaventato dal rumore. Continue reading

E LA SINDACA VIRGINIA RAGGI VIETA I FUOCHI D’ARTIFICIO

botti CAPODANNOLa sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza che vieta l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici in occasione dei festeggiamenti di fine anno. Il provvedimento prevede il divieto assoluto di usare materiale esplodente come fuochi artificiali, razzi e giochi pirotecnici: sarà in vigore dalle 00.01 del 31 dicembre 2018 alle 24.00 dell’1 gennaio 2019, su tutto il territorio di Roma Capitale. Sono escluse dal divieto bengala, fontane, bacchette scintillanti, trottole e girandole luminose. «Nostro dovere è tutelare l’incolumità dei cittadini e la loro sicurezza, in particolare durante i numerosi eventi organizzati in città in occasione dell’ultima notte dell’anno. I botti e le esplosioni, com’è noto, rischiano di provocare incidenti soprattutto nei luoghi affollati e in presenza di minorenni. Per non parlare degli effetti negativi sugli animali. Voglio quindi augurare a tutti coloro che decideranno di festeggiare a Roma l’arrivo del nuovo anno, di poter trascorrere una serata in serenità e all’insegna del divertimento», afferma la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Fonte: il Messaggero

QUESTIONE RIFIUTI: IL 10 GENNAIO CONSIGLIO MUNICIPALE

MUNICIPIO IIScrive il consigliere municipale Carlo Manfredi sulla sua newsletter: “L’incendio divampato l’11 dicembre al Tmb Salario, con la conseguente chiusura dell’impianto, è stato il colpo di grazia inferto a un sistema in costante affanno dal 2007, ovvero da quando l’Unione europea vietò il conferimento del rifiuto tal quale in discarica. È da allora si è alla ricerca di una via di uscita dal circolo vizioso della spazzatura romana. Nel frattempo la situazione in città è al collasso, con le postazioni dei cassonetti in condizioni esplosive. Malagrotta è stata soppiantata dalla mini discarica sotto casa. Nel nostro piccolo noi consiglieri di maggioranza del II Municipio abbiamo richiesto un consiglio straordinario, per discutere della situazione e analizzare le ripercussioni sul nostro territorio della chiusura dell’impianto di via Salaria. Sono stati invitati l’assessore al Ciclo dei rifiuti e impianti di trattamento della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, l’assessora all’ambiente del Comune Giuseppina Montanari, i vertici di Ama, il presidente del III Municipio Giovanni Caudo. Il Consiglio è stato calendarizzato per giovedì 10 gennaio. Speriamo possa essere anche l’occasione per inquadrare la questione nella sua complessità, e tracciare un percorso che possa far uscire Roma dall’emergenza”.

PARCO DELLA MUSICA, DOMANI SI BRINDA CON GIGI PROIETTI

PROIETTICapodanno con Gigi Proietti, che si esibisce in Cavalli di Battaglia all’Auditorium Parco della Musica il 31 dicembre 2018. Nella Sala Santa Cecilia, infatti, alle ore 21:30 Gigi Proietti nel classico “Cavalli di Battaglia” Lo spettacolo termina poco prima della mezzanotte per brindare insieme con il grande Gigi al nuovo anno.

MUSEO DI ZOOLOGIA, EVENTO IN TEMA CON LA STAGIONE

museo zoologia 1Oggi, al Museo di Zoologia di via Aldrovandi, un evento in tema con la stagione: Intrappolati Nel Ghiaccio alle 15, 16 e17, un percorso-gioco fra le sale del Museo per scoprire quali animali vivono sotto zero. Un imperdibile appuntamento con il mondo dei ghiacci, cristalli di neve, folte pellicce e sorprendenti animali, per un’avventura alla scoperta dei Poli.

AUDITORIUM: OMAGGIO DI TOSCA A GABRIELLA FERRI

ToscaA dieci anni di distanza Tosca ritorna con “Romana”, lo spettacolo dedicato alla musica popolare di Roma, omaggio a Gabriella Ferri, che l’ha consacrata come interprete unica e raffinata del Teatro-Canzone. Dopo aver affascinato più di 200 platee dei più importanti teatri italiani, registrando il sold-out ovunque, Tosca, diretta da Massimo Venturiello, offre un´occasione irripetibile per conoscere la canzone romana e non solo, rivelando qualcosa di inatteso. Tosca interpreta grandi canzoni: da “Cosa sono le nuvole” di Pasolini e Modugno, “Serenata de paradiso” di Balzani, “Canzone arrabbiata” di Rota, “´Na serenata a ponte” di Piovani, fino a sconfinare nei grandi successi della Ferri come “Nina si voi dormite” e l’indimenticabile “Sempre”. Continue reading

SAN LORENZO, NIGERIANO SORPRESO CON 4 KG DI DROGA: ARRESTATO

piazzale tiburtinoUn giovane, G.M. nigeriano di 25 anni, è stato fermato per un controllo in piazzale Tiburtino dai poliziotti del reparto volanti. L’uomo, che nascondeva all’interno di uno zainetto 4 chili di marijuana, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Da mesi nella zona sono stati predisposti servizi mirati da parte delle forze dell’ordine con decine di arresti per spaccio di droga. Fonte: il Messaggero

CORSA DI CAPODANNO, VILLA BORGHESE E PINCIO NEL PERCORSO

percorso we run rome 2018La manifestazione podistica più affascinante di Roma, con un percorso mozzafiato nel quale ammirerai alcuni dei più importanti monumenti romani. Potrai correre 10 km scegliendo tra la gara competitiva o non competitiva  e festeggerai il più bel Capodanno della tua vita. Compresi, nel percorso, il Pincio e Villa Borghese.

QUEL FILM DI PAOLO GENOVESE GIRATO NEL QUARTIERE TRIESTE

carlo-delle-piane-in-una-scena-di-nessun-messaggio-in-segreteriaIl regista Paolo Genovese in questi giorni ha ricordato l’esperienza di uno dei suoi primi film, “Nessun messaggio in segreteria”, tutto girato nel quartiere Trieste, dove il regista è nato e cresciuto. La trama: Walter è un pensionato solitario ancora pieno d’energia e di fantasia: convinto da un articolo di giornale che per ogni giovane che lavora c’è un anziano che sta a casa, Walter decide di andare a cercare questo giovane, e di aiutarlo standogli vicino come una sorta di angelo custode. Aiutato dalla piccola Sara, unica amica ed alleata, e sbeffeggiato dalla cinica portiera, Walter sceglie Piero, un nessun_messaggio_in_segreteria_anna_falchiimpiegato indefesso ma timido. Nella vita di Piero, Walter entra in modo prepotente, senza chiedere il permesso, stravolgendogliela, riempiendogliela ed insegnandogli una nuova prospettiva dalla quale guardare se stesso ed il mondo, nonché le tecniche per conquistare Francesca, madre single di Sara delusa dagli uomini, della quale Piero s’è invaghito. Piero tenta dapprima di ribaltare completamente il proprio modus vivendi, vestendo i panni di un uomo forte e fin troppo esuberante, capace di conquistare la donna amata con uno schioccar di dita, ma si accorge poi che questa maschera gli provoca una sofferenza più grande della gioia d’aver conquistato Francesca e le confessa quindi il suo disagio attraverso una romantica lettera.

IL 30 DICEMBRE 2012 CI LASCIAVA RITA LEVI-MONTALCINI

Rita_Levi_MontalciniRita Levi-Montalcini (Torino, 22 aprile 1909 – Roma, 30 dicembre 2012) è stata una neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986. Muore il 30 dicembre 2012, all’età di 103 anni, nella sua abitazione romana nel viale di Villa Massimo, nei pressi di Villa Torlonia. Il 31 dicembre viene allestita la camera ardente presso il Senato e il giorno seguente la salma viene trasferita a Torino, accolta da una breve cerimonia privata con rito ebraico. Il 2 gennaio 2013 si svolgono i funerali in forma pubblica. Dopo la cremazione le sue ceneri sono state sepolte nella tomba di famiglia nel campo israelitico del Cimitero monumentale di Torino.

AUDITORIUM, GLI HARLEM GOSPEL CHOIR CONCEDONO IL BIS

banner_Harlem_GospelGli Harlem Gospel Choir sono il più famoso Coro Gospel d’America, nonché uno dei più longevi. Dal 1986, Allen Bailey e il suo coro, formato dalle più belle voci di Harlem e New York City, gira il mondo condividendo con il pubblico la gioia nella Fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene. In oltre 25 anni di grandiosa carriera gli Harlem Gospel Choir hanno sempre cercato di oltrepassare barriere culturali unendo nazioni e persone, provando a dare sempre qualcosa in cambio, anche se questo sia semplicemente stato un piccolo sorriso.  Gospel Choir è legato alle numerose collaborazioni con artisti internazionali come Diana Ross, Bono, The Chieftains, Simple Minds, Live, Sinead O’Connor e i Gorillaz. Oggi alle 18 e alle 21 in Sala Sinopoli dell’Auditorium.

FASCIA VERDE: OGGI STOP AI VEICOLI PIÙ INQUINANTI

smogAlle 20 del 28 dicembre, il Campidoglio ha annunciato il blocco del traffico per oggi. Così il 29 dicembre è attivo il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti all’interno della Fascia Verde dalle ore 7.30 alle ore 20.30. Il divieto riguarderà ciclomotori e motoveicoli pre-euro 1 ed euro 1 e tutti gli autoveicoli benzina e diesel pre-euro 1, euro 1 e euro 2. Eventuali deroghe specifiche sono riportate nell’Ordinanza Sindacale che si può reperire on line sul sito di Roma Capitale. Inoltre, gli impianti termici dovranno essere gestiti in modo da garantire una temperatura dell’aria negli ambienti non superiore a 18°C o 17°C in funzione del tipo di edificio.

BOTTI DI CAPODANNO, ATTENTI AL CANE (E AL GATTO)

botti capodannoTempo di botti per Capodanno, che rappresentano un vero trauma per i nostri amici a quattro zampe. Ecco i suggerimenti della Lega Nazionale per la difesa del cane. I botti possono causare negli animali diversi stati d’animo: dal semplice disorientamento alla paura, al terrore o angoscia fino ai casi più gravi di disperazione. La prima regola, quindi, è di non lasciarli soli né all’aperto ma custodirli in luoghi tranquilli e protetti. Nei casi di animali anziani, cardiopatici o particolarmente sensibili ai rumori, rivolgersi con anticipo al proprio veterinario di botti-capodanno-598431.660x368fiducia. Altra regola fondamentale, assicurarsi che abbiano tutti gli elementi identificativi possibili (microchip e medaglietta con un recapito) per facilitare le ricerche in caso di fuga dell’animale spaventato dal rumore. Nel caso, denunciare subito lo smarrimento alla Polizia Municipale o alla Asl.  Se il cane è in Katze mit Feuerwerkcasa con il proprietario: informare gli ospiti sugli atteggiamenti da tenere (è meglio se rimangono passivi lasciando al proprietario il controllo della situazione); lasciare le porte aperte, il suo giaciglio deve essere sempre ben raggiungibile; inibire i nascondigli troppo angusti; se si nasconde, non cercare di tirarlo fuori con la forza, deve farlo di sua iniziativa; non controllarlo, non deve pensare di essere al centro dell’attenzione e deve muoversi liberamente; se abbaia, ulula o guaisce, distrarlo; non tenere radio o televisione con volume molto alto. Attenzione ai balconi aperti: possono essere visti come disperate vie di fuga. Cercare di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; proteggerlo o confortarlo senza dar peso alle sue ansie.

LILLO & GREG AL TEATRO OLIMPICO

TEATRO OLIMPICOUna miscela esplosiva ed esilarante che finalmente porta radio e tv in teatro, per una sintesi perfetta, arguta, sottile, colta e scoppiettante come solo Lillo&Greg sanno fare. Un nuovo sfavillante “varietà” firmato Lillo&Greg che propone cavalli di battaglia della famosa coppia comica, tratti non soltanto dal loro repertorio teatrale ma anche da quello televisivo e radiofonico come “Che, l’hai visto?” (rubrica cult del famigerato programma radiofonico 610 condotto dai due) o ancora “Normal Man”… Lillo&Greg nei panni di due super eroi molto particolari! Fino al 6 gennaio al Teatro Olimpico.

VIA ALLEGRI: IL CAMPIONATO NON SI FERMA, DICE LA FIGC

LA FIGCGabriele Gravina, presidente della Figc, ha confermato la scelta di giocare la diciannovesima giornata di campionato dopo i fatti di Inter-Napoli: “Sabato si giocherà, ci saranno regolarmente le gare, il campionato non si ferma. È una risposta tangibile a chi crede di poter fermarci a causa di certi atteggiamenti violenti. Ho sentito un po’ tutti in queste ore, dalla Lega Calcio al Governo, volevo sentire le varie riflessioni. Abbiamo deciso tutti insieme che si va avanti e si gioca”.

MAX GAZZÈ ALL’AUDITORIUM

gazzèCorreva l’anno 1998, quando uno dei più apprezzati cantastorie dei nostri giorni, Max Gazzè, raccontava con ironia la sua prima Favola, quella di Adamo ed Eva, accompagnato da un basso che scandiva, come un metronomo perfetto, un tempo sempre attuale. Ora, a distanza di 20 anni esatti, “La favola di Adamo ed Eva Tour” rivivrà in Europa e approderà anche in Italia con sole tre date: 28, 29 e 30 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tre appuntamenti unici per festeggiare il compleanno di quell’album che fu una svolta per la carriera dell’artista, e portò alla musica italiana uno dei lavori pop più amati e sperimentali dell’ultimo ventennio, tra testi ironici, surreali e poetici e suoni a tratti avveniristici. Per “La Favola di Adamo ed Eva Tour” Max sarà accompagnato dalla sua band storica, e riproporrà esattamente la scaletta di quel disco, riprendendo il suo basso dopo i concerti sinfonici di Alchemaya Tour della scorsa estate.