VIALE DELLE PROVINCE: DONNA SUBISCE AGGRESSIONE RAZZISTA

VIALE DELLE PROVINCESono le 19 di giovedì sera e Ilaria Girolami sta tornando a casa. Passa con la sorella e la nipotina per il viale delle Provincie. Davanti al civico 55 incontra un capannello di gente: “Mi avvicino e in terra vedo una donna sui 40 anni, nordafricana, visibilmente sotto shock ” racconta Ilaria. “Sul marciapiede un suo connazionale più giovane tiene per la maglietta, strappata, un uomo sui 50 anni. Mi avvicino alla donna preoccupata per lei: nessuno, infatti le sta parlando, nessuno si sta interessando a come sta: è in terra e forse ha battuto la testa. Mi avvicino. Chiamo l’ambulanza. Le chiedo come si sente, intanto si avvicinano anche altre persone, tra cui una ragazza che le dice di essere medico e cerca di rassicurarla. La donna racconta di essere stata aggredita dall’uomo che in quel momento sta litigando col fratello che lo trattiene per la maglietta, forse per impedirgli di andarsene via. Continue reading

OMAGGIO A PINO DANIELE: LO ORGANIZZA SPAZIOCIMA

Pino Daniele - by Edoardo De SantisA quattro anni di distanza dalla morte di Pino Daniele, la galleria romana SpazioCima di via Ombrone propone una mostra-evento dedicata interamente al cantautore italiano, prevista per il mese di gennaio. Per l’occasione sono stati chiamati a partecipare, via social e via media, tutti gli artisti, italiani e non, che vogliano dedicare al cantante una loro opera. Si cercano dipinti, illustrazioni originali, tavole da disegno, in qualsiasi tecnica di realizzazione, che interpretino i testi delle canzoni di Pino Daniele. Il materiale richiesto è una immagine jpg, fedele all’originale realizzato, da spedire in formato web al comitato artistico per la valutazione, all’indirizzo mail opencallspaziocima@gmail.com, specificando le generalità dell’autore e una breve presentazione scritta del lavoro inviato. Continue reading

LA SAPIENZA, IN DUEMILA AL PARTY NON AUTORIZZATO

Cambiano i corsi, i docenti, gli orari delle lezioni, ma La Sapienza sembra non avere intenzione di modificare la sua offerta extracurriculare di rave notturni abusivi: stessi organizzatori, stessi incassi in nero, stessa dose di illegalità, tra le mura del più grande ateneo d’Europa. E’ una delle discoteche più ambite dei seguaci dello sballo notturno: alcol low cost, nessuna regola sugli orari, droghe un po’ ovunque, controlli zero, piano per la sicurezza totalmente assente. E, soprattutto, ingresso gratuito: una caratteristiche LA sapienzache è stata introdotta solo nell’ultimo rave, andato in scena l’altro ieri notte. Perché fino allo scorso anno accademico, per partecipare ad uno dei party illegali dentro l’università da marzo ad aprile ne sono andati in scena due, uno addirittura per i corridoi della Facoltà di Lettere -, ignorando i regolamenti in materia varati dal Senato Accademico (d’intesa con le rappresentanze degli studenti) bisognava versare un obolo di almeno tre euro. Ovviamente esentasse. Una caratteristica che, in più di una occasione, ha fatto storcere il naso a chi, anche tra gli studenti, voleva sballarsi gratuitamente. E così, gli antagonisti by night, che sanno di poter guadagnare cifre di tutto rispetto dalla vendita di alcolici, hanno deciso di fare un sacrificio, e di permettere a tutti (ovviamente anche a liceali e a chi con il mondo universitario non ha nulla a che vedere) di entrare senza mettere mano al portafogli. Continue reading

INTERESSANTE ESPERIMENTO A VIALE ERITREA

VIALE ERITREACome cambiano i tempi di percorrenza su viale Eritrea dopo l’installazione della nuova corsia preferenziale? Quanto ci si impiega a percorrere il tratto che va da piazza Annibaliano a piazza Sant’Emerenziana? E cosa succede invece su viale Libia, su cui ancora non sono stati posizionati i cordoli? VIALE ERITREA 1RomaH24 ha condotto un vero e proprio esperimento. Tre giornalisti sono saliti a bordo di un autobus, di uno scooter e di una macchina. Hanno percorso lo stesso identico tragitto, partendo nello stesso istante. Chi ci guadagna nettamente è l’autobus, un 38 proveniente dalla stazione Termini, che arriva a piazza Sant’Emerenziana dopo un minuto e quarantuno secondi. Arriva poi lo scooter, che ci mette due minuti e VIALE ERITREA 2trenta secondi. Per ultima la macchina che ci impiega quattro minuti e dieci secondi. L’esperimento su viale Libia ha avuto un esito completamente diverso. La strada da piazza Sant’Emerenziana fino a piazza Gondar è ancora sprovvista dei cordoli e come al solito invasa dalla sosta selvaggia. Il 38 per questo secondo tratto ci mette cinque minuti e trentaquattro secondi. Nonostante VIALE ERITREAi lavori per la preferenziale sulla strada inizieranno solo la prossima settimana, le macchine tendono già a invadere di meno la corsia riservata a bus e taxi. Lo scooter impiega quattro minuti e quindici secondi. L’auto ha la peggio. Ci sono voluti ben otto minuti e tredici secondi per arrivare a piazza Gondar. Il punto più problematico è la rotatoria di piazza Gimma. Nell’orario di punta, quello del nostro esperimento, la piazzetta si congestiona e il traffico va in tilt. In totale l’autobus in sette minuti e quarantuno secondi arriva da piazza Annibaliano fino a piazza Gondar. Lo scooter fa lo stesso percorso in sei minuti e quarantacinque. Circa un minuto in meno rispetto al 38. La macchina invece giunge all’incrocio con viale Etiopia e viale Somalia dopo dodici minuti e ventritrè secondi.

VIA NIZZA: IL MACRO DIVENTA ‘ASILO’

macromacro 1“Una macchina maieutica. Un posto dal quale uscire con tante domande in più, non con delle risposte”. Tshirt a maniche corte (ironicamente con la scritta ‘arte abusiva’), così Giorgio De Finis apre in anteprima alla stampa le porte macro 2macro 3del Macro Asilo, nuova veste del Museo d’arte contemporanea del Comune, che guiderà come direttore artistico per i prossimi 15 mesi, e che domenica 30 settembre inaugura con una grande festa collettiva. In programma, macro 4macro 5Michelangelo Pistoletto (che a gennaio tornerà per Ribirth Day), il concerto di Alex Mendizabal, il video The guardians di Adrian Paci, le prime Stanze d’artista con Voices di Piero Mottola e #io sono Giordano Bruno di Ria macro 6macro 8Lussi. Dal primo ottobre  si parte tra Project Room, incontri, atelier, la Stanza delle parole e quella delle tante Rome, lo yoga e l’appello a chiunque desideri collaborare, “per la prima auto-mappatura del mondo dell’arte della capitale. Il vicesindaco Bergamo? Lo aspetto domenica – dice De Finis – La sindaca ancora non ho avuto il piacere di incontrarla”. Fonte: la Repubblica

SAN LORENZO: CAMBIA LA RACCOLTA AMA DEI RIFIUTI

san lorenzo rifiutiA San Lorenzo cambia la raccolta di rifiuti porta porta: non ci saranno più i bidoncini negli androni, ma postazioni Ama fisse nel quartiere. Lo ha spiegato Virginia Raggi durante un incontro con la presidente del secondo municipio Francesca del Bello. La prima cittadina ha promesso che avrebbe interloquito con la prefettura per istituire un presidio fisso delle forze dell’ordine per arginare lo spaccio della droga e la movida selvaggia. A tal proposito, ha aggiunto, sta ragionando su un’ ordinanza per la chiusura anticipata dei locali a mezzanotte. Fonte: la Repubblica

AUDITORIUM: SUL PALCO CAROLINE GUIELA NGUYEN

Oggi (ore 20) e domani (ore 17), nella Sala Petrassi dell’Auditorium, Caroline Guiela Nguyen e Les Hommes Approximatifs. Marie-Antoinette è una donna vietnamita arrivata in Francia nel 1954. Sull’insegna del suo ristorante ha scritto ‘Saigon’. È il nome di ben 979 ristoranti nel paese ma anche quello della sua terra d’origine. Qui si viene per parlare vietnamita o per cantare canzoni che piangono amori perduti e dimenticati in patria. Nel ristorante ci sono fiori artificiali e luci al neon, l’altare per gli antenati e una nl_storie_saigonraffigurazione della Vergine Maria appesa a un muro. È in questo luogo che ci porta Caroline Guiela Nguyen, acclamata regista della scena francese insieme alla sua compagnia Les Hommes Approximatifs. 11 attori in scena (francesi, francesi di origine vietnamita e vietnamiti) incarnano le voci di uomini e donne segnati dalla storia e dalla geografia. Continue reading

PARIOLI: MORTO PER OVER DOSE, FIDANZATA SOTTO ACCUSA

viale di Villa GrazioliSul petto aveva una scritta fatta con un pennarello – «Mi hai lasciata sola tutta la notte, mi vendicherò» – e accanto al suo letto, nella camera di un appartamento in viale di Villa Grazioli, ai Parioli, c’erano boccette di farmaci e metadone. Giuseppe De Vito Piscicelli, 22 anni, era morto per avere assunto una dose fatale. Ora, per quel decesso, la sua fidanzata Emma G., 23 anni, rischia di finire sotto processo per spaccio di metadone e morte come conseguenza di un altro reato. Il pm Mario Dovinola, titolare del fascicolo, ha chiuso le indagini a carico della ragazza, atto che solitamente precede la richiesta di rinvio a giudizio. Continue reading

SAN LORENZO, RADUNO RAP LUNGO 12 ORE: INSORGONO I RESIDENTI

Un raduno lungo 12 ore. Dodici di ore di musica non-stop, nel cuore di San Lorenzo: dalle sei di pomeriggio, alle 6 di mattina, all’Ex Dogana. Un raduno di rapper romani, che, in questi giorni, hanno iniziato a chiamare a raccolta i loro seguaci sui canali social per il prossimo 12 ottobre. Un invito che, però, non è passato inosservato ai residenti, preoccupati dalla notte di inferno che li aspetta, e alla Lega.  «È sempre più una città ex dogana san lorenzo-2senza regole – attacca Fabrizio Santori, esponente romano del partito di Matteo Salvini – Ne sono un esempio le 12 ore non stop di un festival musicale previsto il prossimo 12 ottobre fino alle 6 di mattina. L’evento denominato 12h LoveFest è già stato ampiamente pubblicizzato in diversi siti di vendita ticket e sui siti delle gang che parteciperanno, immaginiamo che possa essere già stato autorizzato dal Comune di Roma sulla salute dei residenti già disperati da mesi e mesi di frastuono. Crediamo sia opportuno un immeditato intervento del Campidoglio per evitare l’ennesimo evento che propaga in tutta l’area limitrofa all’ex Dogana un rumore assordante inaccettabile». «A tal proposito invieremo una formale comunicazione al Comando del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale – sottolinea Santori – al fine di verificare eventuali autorizzazioni o comunque evitare che il cosiddetto Love Fest divenga un after hour senza controllo».  Continue reading

VIA SAVOIA: “MAPPE SONORE” IN MOSTRA AL GOETHE INSTITUT

artiste-kunstraum-mostra-2-737x320px-formatkey-jpg-w511“Mappe sonore”, così si chiama la mostra che inaugurerà oggi al KunstRaum Goethe, lo spazio interdisciplinare del Goethe Institut di via Savoia. A tentare di dare concretezza visiva alle onde sonore, a creare visioni e nuovi immaginari, sono tre artiste fra le più interessanti protagoniste della scena della sound art contemporanea: Micol Assaël, Christina Kubisch, Aura Satz. Tre artiste che sono anche l’esempio di una tendenza preponderante nel mondo dell’arte: rendere visibile qualcosa che in apparenza si nasconde, dare fisicità ad elementi pensati da sempre come intangibili.

SAN LORENZO: MULTATI AFFITTACAMERE E B&B ABUSIVI

san lorenzoVenticinque sanzioni amministrative per un totale di oltre 64mila euro, denunciate in stato di libertà 30 persone, nonché richiesti e ottenuti altrettanti provvedimenti di chiusura da parte del Questore di Roma. Questo il bilancio dei controlli della Polizia Amministrativa del commissariato San Lorenzo, diretto dal Luigi Mangino, nei confronti delle strutture ricettive del quartiere. Dall’inizio dell’anno sono state passate al setaccio oltre 50 attività, tra affittacamere, B& B e case vacanze, molte delle quali sono risultate essere completamente abusive ovvero, sprovviste sia dell’autorizzazione amministrativa rilasciata dal Comune di Roma che dell’abilitazione al portale alloggiati web della Questura di Roma. Nel dettaglio, nell’ambito di tali controlli sono state elevate 25 sanzioni amministrative per un totale di oltre 64.000 euro, denunciate in stato di libertà 30 persone, nonché richiesti e ottenuti altrettanti provvedimenti di chiusura da parte del Questore di Roma. I controlli, in particolare, hanno riguardato una serie di appartamenti privati, gestiti per lo più da cittadini stranieri, trasformati in veri e propri affittacamere, all’interno delle cui stanze, persino in cucina, sono stati trovati fino a 10 letti, alcuni di quali ricavati da materasso sprovvisti di rete e posizionati sul pavimento. Fonte: il Messaggero

DOMANI “ETRUSCO DI SERA…” A VILLA GIULIA

VILLA GIULIA 29 SETTEMBREProseguono sabato 29 settembre le aperture serali straordinarie del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia con un’estensione dell’orario fino alle 23. Un’occasione unica per trascorrere alcune ore nel Museo più rappresentativo della civiltà etrusca e, al contempo, una delle Ville più affascinanti del Rinascimento italiano, approfittando del fresco serale, al costo eccezionalmente scontato di 4 euro (ridotto a 2 per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa fra i 18 e i 25 anni e gli altri aventi diritto). I minorenni, e gli altri aventi diritto, oltre ai titolari dello speciale abbonamento al Museo, avranno come sempre accesso gratuito. Il biglietto, acquistabile dalle 19.30 alle 22.15, comprende, senza costi aggiuntivi, il seguente programma: Continue reading