I FUNERALI DI CONTICELLI A SAN LORENZO FUORI LE MURA

CARLO CONTICELLIAddio a Carlo Conticelli, e ai suoi 85 anni la gran parte spesi a sfogliare pagine e, insieme, a crescere generazioni di lettori accorti e curiosi. Aveva aperto a Roma la prima, rivoluzionaria libreria Feltrinelli in via del Babuino, era il 1964 ed era stato spedito nella Capitale dallo stesso Giangiacomo, l’editore attivista e maudit, per provare a saggiare un mercato complicato come quello della capitale, con la nuova formula di vender libri come in una piazza aperta. “Quando venni a Roma si sbagliavano tutti, mi chiamavano Giangiacomo, e invece il mio cognome è Conticelli” , raccontava con l’accento toscano. Continue reading

SAN LORENZO, EX DOGANA: FILM, MUSICA & DJ-SET

Prosegue la programmazione all’ex Dogana–Spazio Temporaneo. Spazio Diviso Tempo ꞊ Velocità, manifestazione organizzata da Spazio Temporaneo srl nello scalo di San Lorenzo, con serate di musica, dj-set e proiezioni di film. Si comincia questa nuova settimana venerdì 24 agosto con la serata Figlie delle stelle nello spazio Il Condominio (dalle ore 19) e la proiezione di Frankenstein Junior al Molo Nuovo (ore 21.30). Sabato ex-dogana25 Il Condominio propone il format Voglio Vederti Cantare (dalle ore 19), al Molo Nuovo in programma la proiezione di Un sacco bello mentre lo Scalo Est presenta i dj The Hacker, Luciano Lamanna e Cosimo Damiano. Domenica 26 termina il week-end con la proiezione del film di Federico Fellini Casanova in programma alle 21.30 al Molo Nuovo. Lunedì 27 agosto, come ogni lunedì all’Ex-Dogana, è firmato Any Given Monday, l’appuntamento fisso della scena dance romana. Ancora tanto cinema nelle serate successive al Molo Nuovo: martedì 28 agosto in programma la proiezione di Mulholland Drive di David Lynch, mercoledì 29 Divorzio all’italiana di Pietro Germi e giovedì 30 il film La piscina di Jacques Deray con Alain Delon e Romy Schneider. Tutte le proiezioni hanno inizio alle 21.30.

“SCUSAMI CARA” AI GIARDINI DELLA FILARMONICA

GIARDINI DELLA FILARMONICAAi Giardini della Filarmonica di via Flaminia la settimana si chiude stasera con Scusami cara. Maria Carolina Salomè, voce solista e voce narrante, e Gabriele Maiolo, chitarra, voce e contraltare maschile. Una selezione di letture e canzoni, con il contributo di diversi autori e dei due protagonisti, attraversata da una donna e da un uomo che cantano, leggono, suonano, che ricordano a se stessi e si chiedono a vicenda di ascoltarsi.

VILLA PAGANINI: MESSA IN SICUREZZA ENTRO IL 31 AGOSTO

villa paganiniGenitori e amministratori del II municipio avevano annunciato un sit in permanente dal 3 settembre, giorno di inizio delle lezioni. La paura era infatti che per quella data non fosse possibile la riapertura della scuola all’interno di Villa Paganini per l’esistenza dei pini pericolanti e la mancata bonifica dell’area. Invece l’assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari ha annunciato l’inizio delle operazioni di pulizia nel parco chiuso da oltre un mese. “Sono cominciate le operazioni di manutenzione e messa in sicurezza di Villa Paganini – ha detto – L’intervento programmato permetterà la riapertura del parco in tempo utile per la ripresa dell’attività della scuola materna nell’area verde”.L’impegno è di completare tutto entro il 31 agosto: “Nei prossimi giorni si provvederà ad effettuare operazioni di pulizia e sfalcio. Dal 28 agosto inizierà l’abbattimento degli alberi danneggiati dalle intemperie estive. Le operazioni saranno completate entro il 31 di agosto”. Fonte: la Repubblica

PARCO NEMORENSE, CINEMA ALL’APERTO: ECCO IL PROGRAMMA

nemorenseNell’Arena Parco Nemorense (via Nemorense angolo via Panaro) cinema all’aperto tutte le sere fino al 9 settembre 2018. Biglietto unico 5 euro, inizio proiezioni: ore 21:15. Venerdì 24 agosto, C’est la vie – Prendila come viene, film di Eric Toledano & Olivier Nakache. Con Jean-Pierre Bacri, Jean-Paul Rouve, Gilles Lellouche, Vincent Macaigne, Eye Haidara (Francia 2017 – Commedia, 117′). Sabato 25 agosto, Come un gatto in tangenziale, film di Riccardo Milani. Con Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Sonia Bergamasco, Luca Angeletti, Antonio D’Ausilio (Italia 2018 – Commedia, 98′). Domenica 26 Agosto, Wonder, di Stephen Chbosky. Con con Julia Roberts, Jacob Tremblay, Owen Wilson, Mandy Patinkin, Ali Liebert, Daveed Diggs (Usa,2017 – Drammatico, 113′). Continue reading

METRO FLAMINIO: IERI, FALSO ALLARME BOMBA

Flaminio-Metropolitana_di_RomaLa stazione Flaminio della linea A della metropolitana è stata chiusa per circa mezzora a causa del ritrovamento di un pacco sospetto. Sul posto sono subito arrivati gli artificieri della polizia che hanno verificato che si trattava di un falso allarme. I treni, dopo aver saltato la fermata della stazione per il breve lasso di tempo, hanno continuato a viaggiare in entrambe le direzioni. A comunicarlo era stata la stessa Atac in un post su Twitter. La circolazione, ora, è ripresa con normalità. Fonte: la Repubblica

SU FACEBOOK NASCONO “I RAGAZZI DI ROMA NORD”

piazza euclideRagazzi di Roma nord, in fondo, lo si è per sempre. Anche se i capelli oggi sono brizzolati e al posto della polo tocca indossare giacca, cravatta e responsabilità. Chi tra di voi, ex adolescenti degli anni ‘90, non ricorda quei pomeriggi infiniti a consumare i marciapiedi di piazza Euclide? O i sabato pomeriggio a ballare all’Epoca e al Joy? Corsi e ricorsi storici da raccontare a figli e nipoti. Tanto che su Fb è nato un gruppo dedicato proprio ai nostalgici romanordisti agée: si chiama “I Ragazzi di Roma nord”, (o meglio gli ex ragazzi) e ripercorre i luoghi storici in cui ci si andava a divertire prima che nascessero microcar e smartphone, quando le ragazze portavano spalline e permanente e i social (udite, udite) ancora non esistevano. Continue reading

AL VERANO L’ULTIMO SALUTO A VINCINO

cimitero_del_verano_d0Una bara imbrattata, dipinta, colorata dagli amici di sempre, come avrebbe voluto lui. Grande commozione al Tempietto Egizio del cimitero del Verano dove decine di persone hanno dato l’ultimo saluto al vignettista Vincenzo Gallo, scomparso a 72 anni dopo una lunga malattia. Il ricordo di Vincino, storica matita del Foglio e colonna de “Il Male”, è stato affidato alle due figlie, Caterina e Costanza, che per celebrare il padre «come avrebbe voluto» hanno invitato i presenti «a prendere un Uniposca per imbrattare la bara». E così è stato, fra il ricordo commosso dei tanti colleghi, da Giuliano Ferrara a Claudio Cerasa, e gli aneddoti della famiglia che ha raccontato il privato di chi per anni ha scherzato, ironizzato, su potenti e politici di ogni schieramento. Fonte: il Messaggero