VILLA BORGHESE: DANNEGGIATA LA FONTANA DELLE VITTORIE ALATE

VILLA BORGHESE FONTANA MASCHERONEAd annunciare l’ennesimo affronto al patrimonio capitolino è il Comune: il mascherone che sovrasta il Sarcofago di Villa Borghese ( conosciuta anche come fontana delle Vittorie alate) è stato sfigurato. Qualcuno gli ha divelto parte della decorazione, l’ha lasciata in terra e poi si è allontanato in fretta e furia da via Goethe. Le prime ipotesi? Un colpo secco, forse una pallonata. Oppure un selfie con relativa arrampicata. Sul danneggiamento, che sarebbe in realtà avvenuto sabato, indagano i vigili urbani. Hanno preso in custodia il pezzo di cemento – una copia, l’originale in marmo è custodito nel deposito del museo Canonica – abbandonato a due passi dalla fontana per poi affidarla ai restauratori della Sovrintendenza. Subito dopo, i caschi bianchi del gruppo Parioli si sono messi alle calcagna dei responsabili. Alcune delle telecamere di villa Borghese hanno ripreso il viavai nei dintorni al sarcofago e, dunque, hanno immortalato pure i presunti responsabili. Le immagini sono state immediatamente acquisite dagli agenti della municipale. Mentre si cercano ancora i turisti che si sono fatti riprendere a mollo sotto l’Altare della Patria, l’obiettivo è quello di inviduare i nuovi vandali il prima possibile. La svolta, confidano chi è al lavoro sul caso, potrebbe arrivare a stretto giro. Fonte: la Repubblica

AUDITORIUM, “JAZZ TALES” IL PROSSIMO 5 SETTEMBRE

Teatro Studio Borgna, mercoledì 5 settembre alle ore 21. “Jazz Tales”.All’Auditorium, Teatro Studio Borgna, mercoledì 5 settembre alle ore 21, “Jazz Tales”. Il progetto nasce dall’incontro tra Beatrice Gatto, cantante del quartetto, con Federico Buccini, Guglielmo Molino e Simone Lanzillotti. Il gruppo propone cover rivisitate e interpretate in modo unico e personale da ogni componente del progetto. In occasione della serata Jammin’, il quartetto si esibirà accompagnato dal sax raffinato della special guest Rosario Giuliani.

PORTA SAN LORENZO, VENTI LUNGHI SECOLI DI STORIA

Porta Tiburtina o Porta San Lorenzo è una porta d’ingresso nelle Mura Aureliane di Roma, attraverso la quale la via Tiburtina esce dalla città. La storia della porta inizia ben prima che le Mura Aureliane in cui è inserita fossero edificate. Nel 5 a.C. Augusto costruì infatti un arco in questo punto, dove si incontravano tre acquedotti, l’Aqua Marcia, l’Aqua Iulia e l’Aqua Tepula, per consentire il passaggio degli stessi sopra la sede viaria. Da qui usciva infatti l’importante via Tiburtina (“via per Tivoli”), dalla quale si staccavano subito la via Collatina e un diverticulum ad lapicidinas vineae Quirini. L’arco fu poi restaurato dagli imperatori Tito e Caracalla. Tra il 270 e il 275 l’arco venne inglobato nelle Mura Aureliane: l’imperatore Aureliano ebbe necessità di fornire rapidamente delle mura difensive alla città, e ordinò di inglobare il più possibile nelle mura strutture già esistenti (come ad esempio la casa privata, regolarmente espropriata, nei pressi della porta), anche per evitare di lasciarne fuori edifici che potessero essere usati da forze ostili. Un altro espediente per accelerare i tempi fu quello di aprire un’unica porta in corrispondenza o subito prima di un bivio; così la Porta Tiburtina si trova poco prima che l’omonima strada si divida dalla via Collatina, come la Porta Maggiore si trova in corrispondenza della biforcazione tra le vie Prenestina e Labicana, anche se in entrambi i casi la presenza degli archi degli acquedotti ha reso quasi obbligata la scelta. Continue reading

LICEO AZZARITA: SI SPERIMENTA IL PERCORSO QUADRIENNALE

IL LICEO AZZARITAFinire le superiori in meno di un quinquennio, potendo comunque poi accedere all’università e condensando in soli quattro anni il programma dell’intero percorso superiore. È la sperimentazione che il Miur ha avviato in cento scuole di tutta Italia: 44 al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud. Già a partire dal 17 settembre, primo giorno sui banchi gli studenti di 13 classi del Lazio siederanno tra i banchi di altrettante scuole, uscendone diplomati tra quattro anni. Nella capitale le sei scuole sono, l’istituto paritario Highlands Institute con una classe di liceo linguistico- internazionale, l’istituto paritario Visconti con una di scientifico, come anche il Seraphicum. E ancora, il San Giovanni XXIII con una di scientifico, ma “con opzione scienze applicate “, specificano dalla scuola, che per la classe di ” genietti” ha accettato solo 27 studenti. Trentadue le ore a settimana, incluse quelle in laboratorio. Un’altra classe di quadriennalisti sarà al liceo Azzarita, in zona Parioli. “Sarà una classe piena – spiega il dirigente scolastico, Roberto Gueli – Venticinque ragazzi staranno a scuola più tempo, ma nel pomeriggio faranno attività pratiche ” . Fonte: la Repubblica

AMUSE: CICLO DI CONFERENZE A VILLA GIULIA

LOCANDINA AMUSE VILLA GIULIAAl via il ciclo di conferenze mensili Roma2pass #LaVallediVillaGiulia – Storia, architettura, eventi e personaggi del territorio intorno a #VillaGiulia”: cinque appuntamenti con specialisti #Roma2pass e esponenti del mondo della cultura romana. Gli incontri si svolgeranno il sabato alle 19:45 nella Sala della Fortuna del #MuseoNazionaleEtrusco, durata 1 ora e 15 minuti: 1. sabato 25 agosto: #PonteRisorgimento 2. sabato 8 settembre: La Vigna Alta di Papa Giulio e la #CollezioneCastellani 3. sabato 6 ottobre: Una passeggiata da #Porta delPopolo a Villa Giulia, 4. sabato 10 novembre: L’#Esposizionedel1911 a Valle Giulia, 5. sabato 1 dicembre: I #GiardiniSegreti e il #CasinodelGraziano a #Villa Borghese. Ogni dettaglio sulle singole iniziative sui siti www.associazioneamuse.it, www.roma2pass.it e www.villagiulia.beniculturali.it/ e sui relativi social network. #passeggiateromane#pinciano6##Romfuorilemura