VIA SALARIA: LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA

VIA SALARIA

Via Salaria stamattina, poco prima delle 10. Sarà che la gente ancora dorme, oppure è partita, almeno per il Ferragosto, fatto sta che la strada è completamente deserta. Tra un mese invidieremo la tranquillità di queste giornate, con la riapertura delle attività, delle scuole e degli uffici. Il solito caos si impadronirà nuovamente di Roma.

DEVE ESSERE LIBERATO DALLE AUTO L’INGRESSO DI VILLA ADA

VILLA ADA INGRESSODopo aver coinvolto senza successo, la Sovrintendenza Comunale responsabile dei Parchi Pubblici, il servizio Giardini e la presidente de Municipio, affinché l’ingresso monumentale di Villa Ada Savoia sia libero da auto e pulito, Amuse – associazione Amici Municipio Secondo – coinvolge la presidente della Commissione Lavori Pubblici e Urbanistica del Municipio. A tal proposito è stata inviata una lettera, a firma della socia Ornella Malaguti, a Valentina Caracciolo, affinché intervenga per quanto di sua competenza.

CORSO TRIESTE: PROSSIMAMENTE RIAPRE IL LOCALE DI “AGO”

“L’inaugurazione dei nuovi locali sarà l’occasione per ringraziare il quartiere“. Roberto Sechi ha deciso. Lui, figlio dello storico “Agostino”, vuole contraccambiare l’affetto ricevuto dopo la morte del padre. “Dopo la scomparsa di mio papà, il 4 giugno, – spiega – ci sono stati tutti vicini. I commercianti, gli abitanti, le scuole, persino i vigili. Mia madre e io desideriamo che la riapertura, dopo i lavori di ristrutturazione del locale, la pizzeriarappresenti un momento per stare assieme. E dire grazie al quartiere”. “Ago”, l’uomo che con la sua pizza ha sfamato generazioni di studenti e non solo, è entrato a tutti gli effetti nel mito del Trieste-Salario. “Mio padre – racconta – riposa a Poggiodomo ora, in provincia di Perugia. È il paese di origine mia madre, gli era molto affezionato”. A settembre, al posto della storica pizzeria sorgerà un nuovo esercizio commerciale. “Mio padre – dice Roberto – era un amico del quartiere. Iniziò a lavorare giovanissimo, prima con la famiglia Romoli, poi aprendo una sua attività a viale Libia e infine, nel 1987, venne in corso Trieste 66. Qui iniziò la sua storia come Agostino. Ancora adesso le persone che mi riconoscono mi fermano per farmi le condoglianze, pure nel traffico”, aggiunge. Continue reading

PIAZZA ALESSANDRIA: FANTASIA SENZA SOSTA

auto sostaSiamo dalle parti di piazza Alessandria. La vetturetta è probabilmente in sosta vietata, occupando il posto degli scooter. A non conoscere soste, né divieti è la fantasia di Alessandro Ricci – autore della foto – il quale sostiene non solo che il proprietario  della macchina sia deceduto, date le erbacce che senza sosta (anche loro) crescono attorno all’auto, ma addirittura che l’università Luiss stia facendo proprio lì uno studio per vedere quanto tempo ci mette la natura a riappropriarsi della materia che le è stata sottratta. Il tutto avvalorato dal brand dell’ateneo sulla moto accanto.

FERRAGOSTO A CORSO D’ITALIA

CORSO D'ITALIA

Corso d’Italia: tutti in fila i tanti cassonetti vuoti. Pare proprio che i vacanzieri abbiano portato con sé, al mare o in montagna, l’immondizia. Chi non se ne cura è il barbone che dorme poco più in là: aspetta forse che la gente torni per tornare anche lui… a chiedere l’elemosina. Foto: Alessandro Ricci

OGGI APERTI I MUSEI CIVICI (E NON SOLO)

museo_zoologia_facciata_d0Saranno aperti i musei civici e statali della Capitale. Ara Pacis, Galleria d’Arte Moderna, Museo di Roma in Trastevere, Centrale Montemartini e così via saranno quindi a completa disposizione di romani e turisti, che potranno entrare con orario e tariffazione regolare. Aperte, ovviamente, anche le mostre, da William Turner al Chiostro del Bramante a Canaletto 1697-1768 a casina_civette_01_hq[1]Palazzo Braschi, fino ai percorsi archeologici dei Fori e dei Mercati di Traiano. Chiusi i Musei Vaticani. Ecco l’elenco dei musei del municipio secondo che aderiscono all’iniziativa: Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino dei Principi e Casino Nobile, Museo della Scuola Romana), Macro, Museo Civico di Zoologia. www.museiincomuneroma.it

GLOBE THEATRE: “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE_FOTOAl Globe theatre di Villa Borghese fino al 26 agosto va in scena “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare. La notte di mezz’estate è una notte magica e il titolo ne svela immediatamente l’atmosfera onirica, irreale anche se, come viene precisato, la notte in cui si svolge gran parte dell’azione è quella del calendimaggio, la celebrazione del risveglio della natura in primavera e non in estate. È comunque l’augurio di un risveglio gioioso. Ma è davvero così? Tre mondi si contrappongono: il mondo della realtà (quello di Teseo, Ippolita e della corte), il mondo della realtà teatrale (gli artigiani che si preparano alla rappresentazione) e il mondo della fantasia (quello degli spiriti, delle ombre).