CASA DEL CINEMA, ULTIMA SETTIMANA DI FILM ALL’APERTO

Ultima settimana di proiezioni per Caleidoscopio, la stagione cinematografica estiva a ingresso gratuito della Casa del Cinema. Il Teatro all’Aperto Ettore Scola saluta l’affezionato pubblico di Villa Borghese con le ultime proiezioni delle sei rassegne in programma quest’anno prima del finale di stagione con eventi in programma fino al 9. Venerdì 31 agosto termina la rassegna dedicata ai vent’anni di Cattleya con la proiezione di Terraferma di Emanuele Crialese, sabato 1 settembre, invece, è la volta della chiusura della rassegna Il polo della paura. Noir&Bianco in Scandinavia con il film Second Chance di Susanne Bier. Domenica 2 settembre ultimo appuntamento con il ciclo dedicato a Claudio Abbado dal titolo W Claudio!. In CASA DEL CINEMAprogramma la proiezione del filmato sulla Sinfonia n.9 di Beethoven eseguita dalla Berliner Philarmoniker diretta dallo stesso Abbado, con il coro della Radio Svedese e il Coro da camera Eric Ericson. Saluta l’estate della Casa del Cinema anche la rassegna Anna Magnani, una diva popolare: lunedì 3 settembre ultimo giorno di programmazione in compagnia del capolavoro di Pier Paolo Pasolini Mamma Roma. Martedì 4 settembre per la chiusura di L’amore non va in vacanza il film di Michelangelo Antonioni Cronaca di un amore e mercoledì 5 settembre chiusura con Domani di Francesca Archibugi, ultimo film della rassegna dedicato alla regista romana. Tutte le proiezioni hanno inizio alle ore 21.

IN VIA LIVORNO HA APERTO AUCHAN

AUCHANAuchan ha aperto una nuova filiale in via Livorno, dove prima c’era Simply. Tutto rinnovato e con molti prodotti diversi. Ampliati anche gli orari di apertura: dal lunedì al sabato, dalle 7:30 alle 23, la domenica dalle 8 alle 21. Aperta anche una sezione gastronomia.

MAQUILLAGE CORSIE PREFERENZIALI ANCHE A VIALE LIBIA/ERITREA

viale libiaSono partiti i cantieri per il primo pacchetto di maquillage delle corsie preferenziali. Le operazioni inizieranno con la protezione delle esistenti in via Quinto Publicio – Orazio Pulvillo, via Emanuele Filiberto e viale Libia-viale Eritrea. In seguito prenderanno il via i cantieri per il rifacimento delle preferenziali su via Nomentana-Val d’Aosta (da circonvallazione Nomentana a via Val d’Aosta) e via di Valle Melaina (da piazzale Jonio a via Monte Cervialto). I lavori termineranno entro l’anno, così garantisce una nota del Campidoglio.

TRIESTE-SALARIO: PARECCHIE LE SERRANDE ABBASSATE

serrande abbassateLe serrande sono abbassate. Al centro spicca un cartello. “Affittasi”. Stando ai dati forniti dalla Camera di Commercio, a Roma le attività commerciali hanno vita breve. Un anno e sette mesi di apertura, in media. E il Trieste-Salario non fa eccezione. Negozi di abbigliamento o accessori, alimentari, bar, enoteche. Non fa differenza. Nel quartiere, come nel resto di Roma, i gestori – o i proprietari – dei locali cambiano continuamente. Nella zona di viale Somalia, principalmente. È il caso – tra gli altri – dell’orologeria di largo Somalia, che comprendeva i civici 19, 20 e 21. Dell’alimentari in via Filippo Marchetti 3. Del bar in via Antrodoco 5. Delle tre grandi vetrine che occupano i civici 6, 7 e 8 di largo Forano e dell’enoteca al numero 14. Ma non solo. Continue reading

AUDITORIUM: JAZZ TALES, BEAT4TET

AuditoriumMercoledì 5 settembre, alle ore 21, nel Teatro Studio Borgna dell’Auditorium, Jazz Tales, Beat4tet: Special Guest Rosario Giuliani, Daahoud Salim 5tet, Martin Salem Trio. Il progetto nasce dall’incontro tra Beatrice Gatto, cantante del quartetto, con Federico Buccini, Guglielmo Molino e Simone Lanzillotti. Il gruppo propone cover rivisitate e interpretate in modo unico e personale da ogni componente del progetto. In occasione della serata Jammin’, il quartetto si esibirà accompagnato dal sax raffinato della special guest Rosario Giuliani.

E IL 17 SETTEMBRE RIAPRONO LE SCUOLE

LA SCUOLA DEL VILLAGGIO OLIMPICOLe scuole del Lazio inizieranno lunedì 17 settembre 2018 per chiudere l’8 giugno 2019. Un totale di 206 giorni di scuola, con chiusure previste dal 23 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 per le vacanze di Natale e dal 18 aprile al 23 aprile 2019 per quelle pasquali. Per le scuole dell’infanzia il termine dell’anno è fissato al 29 giugno 2019. Inoltre sono previste chiusure, oltre alle domeniche, per le festività nazionali: 1 novembre; 8 dicembre; 25 e 26 dicembre, 1 gennaio, 6 gennaio, 21 aprile Pasqua, 22 aprile Lunedì dell’Angelo, 25 aprile Festa della Liberazione, 1 maggio Festa del Lavoro,
2 giugno Festa della Repubblica, Festa del Santo Patrono. Le singole scuole, per casi particolari, potranno effettuare adattamenti al calendario che deve essere obbligatoriamente comunicato alla Regione Lazio.

QUELLA FONTANA IN VIA ANTONELLI DA CUI ZAMPILLA SMOG

fontana via antonelliIn via Giovanni Antonelli, addossata al muro perimetrale del palazzetto d’angolo con via Eustachio Manfredi, c’è una fontana che ne segue l’andamento lievemente concavo. Venne eseguita in travertino nel 1936 da Francesco Coccia, ed è costituita da una bassa vasca piuttosto allungata, a sezione rettangolare, sormontata da un complesso altorilievo raffigurante secondo alcuni «La maternità», secondo altri «La famiglia». Sul davanti il bordo della vasca risulta interrotto in due parti. Da qui l’acqua trabordava finendo in due fessure a terra con grata, anteriormente e ai lati circoscritte da un piccolo bordo in travertino. Continue reading

VILLA TORLONIA: DANNEGGIATA TARGA IN RICORDO DI JOYCE LUSSU

targa toponomastica in ricordo della partigiana Joyce Lussu«Apprendiamo con rabbia, grazie alla preziosa segnalazione dell’Anpi Provinciale, del danneggiamento della targa toponomastica in ricordo della partigiana Joyce Lussu all’interno di un viale di Villa Torlonia. Condanniamo con forza questo ennesimo vile gesto in spregio della memoria della nostra Città e del nostro Paese. Abbiamo tempestivamente provveduto ad inviare una nota alla Sovraintendenza Capitolina ed all’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, richiedendo un intervento immediato per il ripristino della targa e mettendoci a disposizione ed a sostegno delle strutture capitoline. Ci attiveremo e vigileremo affinché l’intervento avvenga in tempi celeri e si provveda anche al ripristino di tutte le targhe danneggiate all’interno della Villa. La memoria è un valore che deve essere curato quotidianamente. L’impegno concreto e visibile delle istituzioni per onorare il ricordo, è la migliore risposta ai vandali della memoria». Così in una nota l’assessora alla memoria del II Municipio, Lucrezia Colmayer. Fonte: il Messaggero

MUNICIPIO: I LOCALI DOVE GUARDARE UNA PARTITA DI CALCIO IN TV

sky-sportIl campionato di calcio 2018/2019 è da poco iniziato, e a molte persone piace vedere le partite della Serie A in un locale, magari mangiando un piatto gustoso o bevendo una birra in compagnia. Ecco alcuni locali del  municipio dove è possibile guardarsi la partita della squadra del cuore. Quartiere Flaminio: Kill moon Pub (pub), via Giovanni Battista Tiepolo 22; Quartiere Salario: Bandana Republic Pub (pub), via Alessandria 44; Quartiere Nomentano: Pub 800 (pub), piazza Pontida 4; Seamus Heany Pub (pub), viale delle Provincie 154; Quartiere Tiburtino: Luppolo 12 (pub), via dei Marrucini 12.

E NEL 1944 LE STRADE DEL FASCISMO CAMBIARONO NOME

MAPPATra il 1922 ed il 1944, quando Roma è stata la capitale dell’Italia fascista e poi, per meno di un anno, occupata dalle truppe tedesche, sono state inaugurate molte strade, tra le quali numerose hanno preso nomi legati al regime. Oltre a queste strade, per ragioni di propaganda anche altri nomi di strade già esistenti videro il proprio nome mutare in toponimi più strettamente legati al fascismo. Il 4 giugno del 1944 gli Alleati entrarono a Roma, ponendo definitivamente fine al regime nella Capitale. Tra i numerosi cambiamenti che Roma affrontò, oltre a quelli di tipo politico-istituzionale ve ne furono, numerosi, anche dal punto di vista della toponomastica. Nel  Quartiere Flaminio  si trovava piazza XXVIII Ottobre, data in cui avvenne la Marcia su Roma (1922), che prese il nome di piazza della Marina. Via XXIII Marzo, invece, così chiamata per la data in cui nel 1919 Benito Mussolini fondò i Fasci di Combattimento, diventò via Leonida Bissolati, in onore dello storico esponente socialista. Via di Villa Savoia era diventato via Verbano, dalla vicina piazza per poi tornare al vecchio nome e diventare, nel 1946, via di Villa Ada. Fonte: Rerum Romanarum

DOMENICA VISITA A VILLA TORLONIA

villatorlonia_casino_d0Domenica 2 settembre alle ore 10 visita a Villa Torlonia: Casino Nobile e Casina delle Civette. Costo: 5 euro (con ticket gratuito per i residenti a Roma e provincia). Passeggiata all’interno della villa, vera antologia di stili e di imitazioni classiche, con obelischi, terme, teatri e templi, che si inserisce nel clima del nascente eclettismo architettonico ottocentesco. Inizio visita: 10.00, villa-torlonia-e-casina-delle-civette[1]comprende una passeggiata nella villa, l’entrata al Casino Nobile e alla Casina delle Civette; Termine visita: 11.45; appuntamento: ore 9.50 davanti la biglietteria di Villa Torlonia, in via Nomentana 70 (entrati nella villa subito a destra). In caso di maltempo la visita si svolgerà lo stesso in quanto le strutture del Museo sono al coperto. Al superamento delle 15 persone saranno noleggiati gli auricolari al costo di 1.5 euro cadauno.

VILLA PAGANINI RIAPRE TRA DUE GIORNI, PAROLA D’ASSESSORE

villa paganini“Villa Paganini verrà aperta questo venerdì“. È soddisfatto Emanuele Gisci, assessore alle politiche scolastiche del II Municipio, mentre si chiude alle spalle il cancello della Villa, dopo aver parlato con alcuni dipendenti del Servizio Giardini. Un cancello che è chiuso da oltre un mese, a causa di otto pini a rischio crollo, in seguito al violento nubifragio che ha colpito la Capitale nella notte tra il 16 e il 17 luglio. “Siamo molto contenti che siano cominciati i lavori – racconta – abbiamo sollecitato tanto per far sì che avessero inizio”. È tutto vero. Tanto che lui, così come Rino Fabiano, assessore all’ambiente, e la presidente Francesca del Bello, avevano minacciato qualche giorno fa un sit in permanente davanti alla Villa, se non fossero iniziati i lavori nel giro di pochi giorni. Continue reading