CAVEA DELL’AUDITORIUM, TOCCA AI KING CRIMSOM (OGGI E DOMANI)

king-crimsonTornano in Italia – stasera e domani alla Cavea dell’Auditorium – i King Crimson, la band che ha fatto la storia del progressive rock e che durante il corso della sua carriera ha influenzato ed ispirato molti artisti contemporanei dai diversi generi musicali creando una sorta di culto attorno al suo nome. Con tre batteristi, Pat Mastelotto, Gavin Harrison e Jeremy Stacey, e con il ritorno del poli-strumentista Bill Rieflin alle tastiere, Robert Fripp, chitarrista e fondatore originale, dice che questa “formazione a doppio quartetto” farà probabilmente più baccano di sempre. A completare la line-up di otto elementi, troviamo il chitarrista e vocalist Jakko Jakszyk, il bassista e membro di lungo corso Tony Levin e il sassofonista e flautista Mel Collins che è stato un pilastro dei King Crimson dal 1970-1972. Lo show di tre ore serrate trae materiali da tutti i periodi della storia della band, incluse sei tracce storiche che i Crimson non hanno mai suonato live prima, insieme ad arrangiamenti di alcuni classici del gruppo – “la musica è nuova in qualsiasi momento sia stata scritta” – e, ovviamente, un’energica dose di nuovo materiale, comprese le composizioni per tre batteristi che sono regolarmente uno dei piatti forti.

NICCOLÒ FABI IN CONCERTO STASERA A VILLA ADA

NiccoloFabiPROMO_orizz[1]Niccolò Fabi in concerto stasera a Villa Ada con “Una somma di piccole cose”. Fabi annuncia con queste parole, sui suoi social, la nuova data: «So che ci sarebbero altri posti che garantirebbero più spazio visto che c’è tanta meravigliosa richiesta. Ma Villa Ada è il mio posto. Lì ho visto i migliori concerti. Lì c’è tutta la mia adolescenza e gioventù. Non posso non suonare accanto a quel laghetto…».  Quella di Villa Ada, sarà una data tutta speciale, una vera e propria festa.

VIALE REGINA MARGHERITA/REGINA ELENA: PRECEDENZA PER I TRAM

«Potenziare il trasporto pubblico locale diminuendo i tempi di attesa e migliorando il servizio di bus e tram. Con queste finalità, entro fine estate, partirà la sperimentazione della priorità semaforica sulle linee tranviarie di viale Regina Elena-Regina Margherita», spiegano dal Campidoglio. In sostanza si tratta di un dispositivo installato sul tram che TRAM VIALE REGINA MARGHERITAcomunica l’arrivo al sistema di gestione degli impianti semaforici.  In questo modo il tram trova il verde, riducendo sensibilmente i tempi di percorrenza.  «L’Amministrazione, inoltre, sta completando la nuova progettazione del sistema su due preferenziali riservate agli autobus su via Togliatti e Trieste-Labia-Melaina e due preferenziali per i tram su via Prenestina e Porta Maggiore-Termini – aggiungono – Il sistema si basa sul dialogo tra il software installato sul mezzo e la centrale che regola i semafori, riducendo in modo sensibile, quindi, i tempi di attesa con il rosso».  Continue reading