UNA STRADA DIMENTICATA: VIA SCARPA

via scarpaDue passi per via Antonio Scarpa? Per godere dei reperti, sarebbe bene iniziare a percorrerla da via Ercole Pasquali, direzione viale del Castro Laurenziano. La via non viene spazzata dalla primavera scorsa, nonostante le infinite, quasi quotidiane, segnalazioni per mezzo del servizio “dillo ad Ama”. Sempre sul sito è scritto che la pulizia di via Scarpa dovrebbe avvenire settimanalmente. In realtà è annuale e solo se sollecitata attraverso le autorità. Buona passeggiata.

VA A FUOCO UN BUS IN VIALE REGINA ELENA

IL BUS ANDATO A FUOCOPrincipio d’incendio su un bus tra viale Regina Elena e viale dell’Università, nei pressi dell’università Sapienza e del policlinico Umberto I. Poco dopo mezzogiorno è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco. Il fuoco si è sprigionato dalla parte posteriore del mezzo. Il conducente dell’Atac, intanto, era già sceso dalla vettura e aveva cominciato a spegnere il fuoco con gli estintori a polvere. Non ci sono stati feriti o intossicati. La vettura è recuperabile. “L’Atac continua a non dare risposte sul tema sicurezza” attacca Claudio De Francesco, sindacalista Faisa Cisel, che insieme a Usb e Orsa sciopererà il 26 luglio. Non è certo la prima volta che un bus dell’Atac prende fuoco. Il caso più clamoroso è accaduto lo scorso maggio, quando un bus è stato completamente distrutto dalle fiamme in via del Tritone, in pieno centro storico. Fonte: la Repubblica

AVEVA FATTO A PEZZI LA SORELLA AL FLAMINIO: RINVIATO A GIUDIZIO

Ha fatto a pezzi la sorella e l’ha gettata in tre cassonetti dell’immondizia, nel quartiere Flaminio, perché non accettava più il suo atteggiamento di superiorità. Il pm Marcello Cascini ha chiesto il rinvio a giudizio per Maurizio Diotallevi, 62 anni, l’informatico che la scorsa estate ha ucciso la sorella Nicoletta, di tre anni più giovane, e si è disfatto del suo cadavere dopo averlo tagliato con una sega. Omicidio premeditato, occultamento e vilipendio di cadavere i reati di cui è accusato. L’aggravante della premeditazione è stata contestata perché, dopo una perizia informatica sul suo computer, sono state ritrovate tracce di ricerche in internet su come disfarsi di un cadavere. Diotallevi viveva da anni in L'ASSASSINOcasa della sorella, che fungeva anche da bed and breakfast, e di fatto si sosteneva con piccoli lavoretti. Era lei, però, impiegata in una ditta di pulizie, a coprire tutte le spese più importanti e a occuparsi economicamente della casa. Una situazione che ha portato l’uomo a covare rancore nei confronti della donna, fino a sfogarlo nel Ferragosto scorso: “Mi faceva pesare continuamente la mia situazione economica”, ha spiegato agli inquirenti. A scoprire il cadavere è stata una donna di origine rom che rovistava nei cassonetti. Diotallevi sperava di farla franca: per confondere le gambe della sorella con un manichino, le aveva dipinte con una vernice blu. Fonte: la Repubblica

MAXXI: “LO SPAZIO DI UN CONTINENTE” CON MOKENA MAKEKA

MoDILAMuseum_Mokena-Makeka_web-1024x576Oggi al Maxxi, alle 18, “Lo spazio di un continente” con Mokena Makeka. Appuntamento a Le salon bibliothèque, Galleria 3 – ingresso € 5. È il secondo continente più popoloso della terra e anche il paese più giovane, con profonde diversità culturali, religiose, finanziarie e urbanistiche: è l’Africa. L’architetto Mokena Makeka parla della produzione di Makeka Design Lab, la cui architettura è anticipatoria e agonistica. I loro esperimenti sono visti come provocazioni o spaccature in rapporto alla percezione dell’Africa e della sua cultura. Introduce Elena Motisi curatore Maxxi.

PORTA PIA: CONSEGNATA LA PETIZIONE PRO MIGRANTI

la delegazioneIeri mattina è stata consegnata la petizione “Lasciate i porti aperti a chi salva vite in mare” al ministero dei Trasporti. Dopo settimane di richieste, il ministro Toninelli ha ricevuto la petizione e le 25mila firme raccolte. La consegna è avvenuta tramite il portavoce di Toninelli, durante una manifestazione davanti al ministero. Della delegazione facevano parte anche rappresentanti della Cgil e dell’associazione Migrare.

DUE APPUNTAMENTI ALLA FILARMONICA ROMANA

via_Flaminia_-_sede_Filarmonica_romanaAncora un doppio appuntamento all’Accademia Filarmonica Romana di via Flaminia, questa sera.  Alle ore 20 – Sala Casella Il clarinetto, con Edoardo Mancini al clarinetto. Musiche di Berio, Donizetti, Kovács, Messiaen, Miluccio, Stravinskij e Sutermeister. Alle ore 21.45 – Giardini, Swing Opera, Arie d’opera in chiave swing: Chiara Osella mezzosoprano, Accordi Disaccordi.

EZIO BOSSO ALL’AUDITORIUM

EzioBossoLo scorso anno Ezio Bosso ha festeggiato il suo ritorno sul podio dopo sette anni di assenza insieme all’Orchestra di Santa Cecilia. A un anno esatto di distanza la magia si ripete con un programma intitolato Nuovi Mondi, in cui Bosso dirigerà la sua Sinfonia n. 1 “Oceans” e la Sinfonia n. 9 “Dal nuovo mondo” di Dvořák . Solista il Primo violoncello dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Luigi Piovano. Appuntamento, stasera alla Cavea dell’Auditorium.