LIBRERIA KOOB: “LINO IL PESCIOLINO”, FAVOLA ECOLOGICA

LINO, IL PESCIOLINO di Concetta ScuderiIl 22 maggio 2018, alle ore 18:30, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, presentazione di Lino, il pesciolino di Concetta Scuderi.

L’autrice vi aspetta per parlare del suo nuovo libro con Laura Venturini. Ps: portate con voi il vostro “io” bambino! Di che parla? “Lino, il pesciolino, ama divertirsi fra le onde ma un giorno un mostro nero sembra inghiottire tutto”. Favola ecologica.

VILLA ADA, LA BRECCIA DI PORTA PIA DEI POVERI

VILLA ADANon è il Muro di Berlino, non è la Muraglia cinese. Più modestamente è il muro di cinta di Villa Ada, così ridotto da qualche decennio, utilizzato come ‘passaggio segreto’ per evitare di dover fare ancora un paio di centinaia di metri, fino all’ingresso della villa stessa. Sono trascorsi anni, parecchi sindaci e presidenti di municipio e nessuno ha pensato di ripristinarlo. Sembra la Breccia di Porta Pia dei poveri, senza gloria e neanche una statuetta con  bersagliere…

AUDITORIUM/ 1: IL RITORNO DI RENZO RUBINO

renzo_rubinoDopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo con la canzone “Custodire”, Renzo Rubino  torna stasera – ore 21 – all’Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio Borgna) per presentare il suo ultimo, quarto album,  “Il Gelato dopo il Mare”, un disco itinerante registrato tra Martina Franca, Brescia e due studi di registrazione milanesi come la Cùpa e il Noise Factory.  “Il gelato dopo il mare”  arriva dopo  “Farfavole” (2012), “Poppins” (2013) e “Secondo Rubino” (2014).

AUDITORIUM/2: IL ROCK DI MAURO ERMANNO GIOVANARDI

Mauro-Ermanno-GiovanardiOggi, alle ore  21 all’Auditorium (Sala Petrassi) Mauro Ermanno Giovanardi presenta  “La mia generazione” il racconto degli anni 90 firmato dall’artista. Un pegno d’amore con cui Giovanardi vuole celebrare una stagione musicale irripetibile, quando sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma una realtà. In questo disco Giovanardi ripercorre, evitando qualunque accenno nostalgico a quei tempi e con l’aiuto di ottimi musicisti (tra cui Davide Rossi), alcuni brani storici di Afterhours, Marlene Kuntz, Subsonica, Neffa, Casinò Royal e tanti altri, accompagnandosi anche ad alcuni protagonisti di quella stagione: Manuel Agnelli, Rachele Bastreghi, Emidio Clementi e Cristiano Godano e Samuel. Ognuno chiamato a interpretare un pezzo iconico della scena di quegli anni, in un gioco di specchi in cui nessun artista canta il proprio brano. Il concerto avrà degli ospiti di eccezione che hanno collaborato al disco o hanno comunque fatto parte di quella generazione: Rachele Bastreghi (Baustelle), Raiz (Almamegretta), Marina Rei e Cristiano Godano (Marlene Kuntz).

AUDITORIUM/3: SUL PALCO ‘TAMMORRARI DEL VESUVIO’

'TAMMORRARI DEL VESUVIO'Oggi  alle ore  21, al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium, ‘Tammorrari del Vesuvio’. Simone Carotenuto, figlio d’arte, voce storica della musica popolare campana, icona della tradizione, esploratore e ricercatore sul campo, è da sempre impegnato nella salvaguardia del grande tesoro della musica popolare: La Tammurriata. La grandezza della sua voce forte gli ha permesso, in trenta anni di carriera, di esibirsi con i maggiori rappresentati della tradizione musicale, da Zi Giannino del Sorbo a Zi Tore o’brutto di Pimonte, ma anche con i grandi che sulla scia della tradizione raccontano l’attualità come Enzo Avitabile, Marcello Colasurdo, Franco Tiano, Carlo Faiello e Nando Citarella. Continue reading

“OTELLO” DI SHAKESPEARE AL TEATRO ARCOBALENO DI VIA REDI

otelloAl Teatro Arcobaleno di via Redi, fino al 27 maggio (da mercoledì al sabato ore 21:00 – domenica ore 17:30) “Otello” di W. Shakespeare. Adattamento e regia, Ilaria Testoni, con Mauro Mandolini, Camillo Marcello Ciorciaro, Francesca Dinale, Ilaria Amaldi, Laurence Mazzoni, Valerio Camelin, Roberto Di Marco, Fabrizio Bordignon, Michela Giamboni. Otello rappresenta l’uomo moderno in balia della parola, che non sa più discernere la realtà dall’apparenza. In un mondo fittizio, egli crede solo a ciò che viene mostrato con più forza, con più bellezza, con più ornamento. In un mondo senza tempo e senza più ideali, dove l’apparenza è il motore della mente, si consuma il dramma della società. In Otello, come nel “Re Lear” e nel “Macbeth”, ci si invaghisce della parola inghirlandata e niente è più vero dei timori e delle antiche paure del cuore. Iago è il regista di una storia che diventa la rappresentazione di un crimine: la distruzione del suo antagonista Otello. È così che la gelosia di Iago diventa lo specchio in cui si guarda l’anima di Otello. Iago improvvisamente prende possesso di Otello, facendogli fare ciò che desidera, come un burattino, o come un attore che viene manipolato dal suo regista.

SAN LORENZO, APPARSA SCRITTA CONTRO MARCO PASQUA

PASQUA“A San Lorenzo è apparsa una scritta intimidatoria nei confronti del giornalista Marco Pasqua. Diamo la nostra solidarietà a Marco Pasqua, giornalista da sempre impegnato per i diritti civili e la legalità ed in prima linea per i diritti di lesbiche, gay e trans, quanto accaduto è un atto intimidatorio contro la libertà di informazione. Invitiamo Marco Pasqua ad essere con noi il 14 Luglio ad Ostia per il Lazio Pride, iniziativa che si terrà in un territorio simbolo per la libertà di informazione e contro i metodi mafiosi ed intimidatori, che nessuno deve più subire”. Così in una nota Fabrizio Marrazzo, Anna Claudia Petrillo, Richard Bourelly Portavoci Lazio Pride 2018. Fonte: omniroma.it