BUON ANNO NUOVO A TUTTI I LETTORI DI ROMA2OGGI!

buon annoSi conclude il 2017. Anche stavolta vogliamo far prevalere l’ottimismo, se possibile, rovesciando l’adagio secondo il quale “Il peggio deve ancora venire”. Per quanto ci riguarda, roma2oggi lascia alle sue spalle una media di 8 articoli al giorno e più di 228.000 visitatori. L’aumento dei lettori, in crescita costante, è dovuto al moltiplicarsi delle notizie sul territorio – raddoppiato rispetto al passato – e alla più ampia diffusione della nostra testata. Pensate che alla fine del 2013, per esempio, i visitatori dell’anno erano stati 120.000, un po’ più della metà del 2017. Ad maiora, quindi! Per adesso un augurio a tutti i lettori… e a rivederci già da domani. Buon anno!

VIA GIOVANNI DA PROCIDA: LA CLOCHARD NON SI SCORAGGIA

panchine anticlochardIn diverse zone della nostra città sono comparse panchine con braccioli in mezzo per impedire ai clochard di potersi stendere e dormire. Le immagini si riferiscono al II Municipio e precisamente a via Giovanni da Procida (ne abbiamo già parlato), dove un comitato di quartiere a proprie spese ha acquistato questo tipo di panchine per scoraggiare i senzatetto che stazionano nella piazzetta. Ma come si può vedere, la vecchietta non si è scoraggiata e dorme seduta. Fonte: Corriere della Sera

CORSO D’ITALIA: CLOCHARD BABBO NATALE BRINDA ALL’ITALIA

babbo natale clochardEcco il clochard vestito da Babbo Natale che vive sotto le Mura Aureliane, in una tenda, a corso d’Italia. “Che l’Italia sia felice come me” dice in un video pubblicato sul Corriere della Sera on line. Nelle immagini si vede l’anziano senza tetto che beve le ultime gocce da una bottiglia di vodka. Accanto alla tenda, un albero di Natale sicuramente più bello di Spelacchio. Accade anche questo, a due passi dai nostri palazzi ben riscaldati e confortevoli.

BOTTI DI CAPODANNO, ATTENTI AL CANE (E AL GATTO)

botti capodannoTempo di botti per Capodanno, che rappresentano un vero trauma per i nostri amici a quattro zampe. Ecco i suggerimenti della Lega Nazionale per la difesa del cane. I botti possono causare negli animali diversi stati d’animo: dal semplice disorientamento alla paura, al terrore o angoscia fino ai casi più gravi di disperazione. La prima regola, quindi, è di non lasciarli soli né all’aperto ma custodirli in luoghi tranquilli e protetti. Nei casi di animali anziani, cardiopatici o particolarmente sensibili ai rumori, rivolgersi con anticipo al proprio veterinario di botti-capodanno-598431.660x368fiducia. Altra regola fondamentale, assicurarsi che abbiano tutti gli elementi identificativi possibili (microchip e medaglietta con un recapito) per facilitare le ricerche in caso di fuga dell’animale spaventato dal rumore. Nel caso, denunciare subito lo smarrimento alla Polizia Municipale o alla Asl.  Se il cane è in Katze mit Feuerwerkcasa con il proprietario: informare gli ospiti sugli atteggiamenti da tenere (è meglio se rimangono passivi lasciando al proprietario il controllo della situazione); lasciare le porte aperte, il suo giaciglio deve essere sempre ben raggiungibile; inibire i nascondigli troppo angusti; se si nasconde, non cercare di tirarlo fuori con la forza, deve farlo di sua iniziativa; non controllarlo, non deve pensare di essere al centro dell’attenzione e deve muoversi liberamente; se abbaia, ulula o guaisce, distrarlo; non tenere radio o televisione con volume molto alto. Attenzione ai balconi aperti: possono essere visti come disperate vie di fuga. Cercare di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; proteggerlo o confortarlo senza dar peso alle sue ansie.

E LA RAGGI VIETA BOTTI E FUOCHI PIROTECNICI PER STANOTTE

capodannoDivieto assoluto di usare materiale esplodente, fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici, ancorché in libera vendita per 48 ore (31 dicembre e 1° gennaio). È quanto si legge nell’ordinanza 200/2017 firmata dalla sindaca Raggi per la notte di Capodanno. Nel provvedimento il primo cittadino, inoltre, stabilisce anche il «divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici, in luoghi privati, senza licenza; il divieto di impiego di articoli pirotecnici teatrali e di altri articoli pirotecnici per scopi diversi da quelli cui gli articoli stessi sono espressamente destinati». Esclusi da tale divieto gli «spettacoli dei professionisti autorizzati nei luoghi pubblici o privati». L’inosservanza dell’ordinanza comporta la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro oltre al sequestro del materiale esplodente. Il provvedimento è stato adottato rilevato «che l’utilizzo di fuochi pirotecnici è potenzialmente in grado di provocare ingenti danni strutturali al patrimonio storico ed archeologico di Roma capitale sia in relazione al rischio da esplosione sia quello da incendio connesso all’accensione incontrollata di tali prodotti – si legge nelle quattro pagine dell’ordinanza della Raggi – che l’accensione di fuochi pirotecnici aggrava ed incrementa l’emissione di inquinanti nell’ambiente in spregio agli adottati provvedimenti di riduzione delle emissioni di polveri sottili pm10 e biossido di azoto; che tra le categorie a maggiore rischio in relazione ad un utilizzo non adeguato e controllato di artifici pirotecnici vi sono i minori». Continue reading

TRE ITALIANI RAPINANO FIORAIO EGIZIANO A VIA BARI

VIA BARITre giovani con il volto coperto da sciarpe e cappelli, brandendo un coltello, hanno aggredito e rapinato un fioraio egiziano di 20 anni in via Bari, a due passi da piazza Bologna. Il raid è avvenuto alle due della notte fra venerdì e sabato. Uno dei rapinatori ha colpito in testa con un bastone il ventenne che è crollato in terra svenuto. Poche centinaia di euro il bottino della rapina. È stato il titolare, avvertito dall’egiziano, a chiamare i soccorsi. È intervenuto il personale di un’ambulanza che ha trasportato all’Umberto I l’uomo colpito alla testa. Il giovane è stato ricoverato a scopo precauzionale ma non verserebbe in gravi condizioni. Continue reading

CAPODANNO “SPAZIALE” CON IL PLANETARIO ALL’EX DOGANA

romaplanetarioOcchi al cielo l’ultimo dell’anno, per lasciarsi catturare dalle meraviglie del cosmo: un’esperienza immersiva e “vertiginosa” quella proposta dal Planetario di Roma, che anche a San Silvestro all’Ex Dogana proietta #OpenSpaces: Planetarium Reloaded! Fra telescopi, pianeti, galassie e ammassi stellari, il Molo Nuovo diventa rampa di lancio della Città Eterna verso un futuro digitale e spaziale, in cui gli astronomi catapultano lo spettatore. Un tuffo cosmico senza rete, alla scoperta delle valli di Marte e degli anelli di Saturno: il lungo volo in soggettiva attraverso gli anni luce permette di orbitare intorno a eteree nebulose e di circumnavigare l’intera Via Lattea. Spettacoli alle ore 10, 11 e 12. Costo del biglietto intero: 12 euro; ridotto 7 euro. Fonte: la Repubblica

AUDITORIUM, PROIETTI A CAVALLO (DI BATTAGLIA) TRA 2017 E 2018

PROIETTIGigi Proietti festeggia il Capodanno all’Auditorium. L’artista romano sale ancora una volta sul palco della Santa Cecilia con il suo spettacolo. Cavalli di Battaglia è un’occasione straordinaria per ripercorrere il repertorio dell’artista romano: popolare, drammaturgico, canoro, mimico, poetico, parodistico, comico, umano, multiculturale. Sul palco un’orchestra di 25 elementi diretti da Mario Vicari, un corpo di ballo, gli attori Marco Simeoli e Claudio Pallottini e le figlie Susanna e Carlotta che sorprenderanno il pubblico con le voci e a loro vis comica. Appuntamento alle 20:45.

INTERESSANTE LIBRO SU “LA STORIA DEL TRIESTE SALARIO”

COPERTINAOggi il Trieste-Salario è un quartiere in cui vivono 150.000 persone, e quasi 400.000 sono quelle che complessivamente qui si muovono e lavorano. Nel suo passato si susseguono tre millenni da raccontare, una affascinante storia cominciata 300.000 anni fa di cui rimangono segni visibili, reperti e monumenti. 101 luoghi fondamentali si snodano come tappe di una passeggiata nel Trieste-Salario. Un cammino che il lettore potrà ripercorrere personalmente, leggendo le pagine e guardando le immagini originali e inedite e le illustrazioni che arricchiscono il testo de “La storia del Trieste Salario. Dalla preistoria ai giorni nostri”, un libro uscito proprio in queste settimane. Gli antichi ritrovamenti dei primi uomini forse cannibali, la storia della giovanissima Sant’Agnese e del suo martirio, la celebre Sedia del Diavolo e il suo papa eretico, la casa dove abitò Pirandello e la villa dove Luchino Visconti proteggeva gli antifascisti durante le persecuzioni, sono solo alcune delle storie raccontate nel volume.

AUDITORIUM, I CANTI DELL’HARLEM GOSPEL CHOIR

banner_Harlem_GospelOggi all’Auditorium in Sala Sinopoli, ore 21, e domani ,ore 22, l’Harlem Gospel Choir, il più famoso coro gospel d’America nonché uno dei più longevi. Dal 1986 Allen Bailey e il suo coro, formato dalle più belle voci di Harlem e New York City, girano il mondo condividendo la gioia nella fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene. In oltre 25 anni di carriera hanno sempre cercato di oltrepassare barriere culturali unendo nazioni e persone. La fama dell’Harlem Gospel Choir è legata alle numerose collaborazioni con artisti internazionali come Diana Ross, Bono, The Chieftains, Simple Minds, Live, Sinead O’Connor e i Gorillaz. Il repertorio comprende gospel tradizionali e contemporanei, jazz e blues. La partecipazione del pubblico è parte integrante di ogni loro show.

PINCIO E VILLA BORGHESE NEL PERCORSO DI “WE RUN ROME 2017″

mappachiusurecapodanno_30085332.jpg.pagespeed.ce.4FvNi9MA1uManca poco al giorno dell’Atleticom We Run Rome 2017. Arrivata alla VII edizione, la manifestazione di corsa su strada competitiva sulla distanza di 10 Km e non competitiva sulle distanze di 10 e 5 Km, è il fiore all’occhiello dell’Atleticom Asd. La manifestazione gode dei patrocini del Comune di Roma, del Consiglio Regionale del Lazio, del Coni, si svolge sotto l’egida della Fidal, è inserita nel calendario nazionale ed è insignita del riconoscimento di Silver Label. Nell’ormai consueto appuntamento del giorno di San Silvestro dedicato agli amanti del running e dello refereerun-roma-2017-teasersport all’aria aperta, l’Atleticom We Run Rome 2017 ripercorrerà i luoghi più ricchi di storia e di fascino della Capitale: dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo, passando per piazza Venezia, via dal Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, Villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali e il Colosseo.

VIGILIA E CAPODANNO: COSÌ IL TRASPORTO PUBBLICO

bus natale2015Domenica 31 dicembre le metropolitane A, B, B1 e C di Roma prolungheranno l’orario di servizio sino alle 2.30, mentre bus, filobus e tram si fermeranno, con alcune possibili eccezioni ancora da definire, alle ore 21. Sospeso, nella notte tra il 31 e l’1, il servizio dei bus notturni. Lunedì 1° gennaio, per bus, filobus, tram e metropolitane, la prima corsa dai capolinea sarà alle ore 8. Poi normale orario festivo. Tutti i dettagli li fornisce ‘Muoversi a Roma’. Per quanto riguarda bus, filobus e tram, domenica 31 dicembre il servizio sarà quello festivo, con ultime corse dai capolinea alle ore 21. Nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio potranno essere attivati ulteriori potenziamenti sulla rete si superficie. Sospeso, nella notte tra il 31 e il 1°, il servizio dei bus notturni. Le metropolitane A, B, B1 e C, prolungheranno invece l’orario di servizio sino alle 2,30 della notte tra domenica 31 dicembre e lunedì 1° gennaio.

LIBRO ILLUSTRATO SU DUE QUARTIERI SIMBOLO: PARIOLI E FLAMINIO

pariolicopertinaÈ uscito a novembre. E ve lo consigliamo. Un libro illustrato che rivela e racconta, attraverso la tecnica e la modalità dello Sketch Book, due fra i più famosi quartieri del municipio: i Parioli ed il Flaminio. Il taccuino, rilegato con la cartonatura alla maniera degli antichi taccuini di viaggio, presenta i diversi luoghi che rappresentano – per i due quartieri – le maggiori attrazioni che li caratterizzano. il libroPiazze, e strade come viale Parioli, viale Flaminia ed il lungotevere che sono il cuore della vita sociale degli abitanti e dei frequentatori; monumenti, architetture e luoghi di produzione artistica come il Maxxi, l’Auditorium ed il Guido Reni District. La Valle delle Accademie e Villa Borghese; i Musei ed Explora. Nulla è sfuggito ai due autori, neanche i luoghi meno conosciuti e forse più affascinanti e nascosti come, ad esempio, la piccola Londra e la via dei Tre Orologi. Gli acquerelli che accompagnano il breve racconto (scritto a mano) sono di pregevole fattura e danno un tono caldo e colorato ai posti di cui Paolo Bernacca e Maurizio Moretti, gli autori, parlano.

VILLA TORLONIA: VISITA GUIDATA PER BAMBINI ALLA CASINA DELLE CIVETTE

visita_animata_alla_mostra_annalia_amedeo_sinestesie_natura_storia_artell prossimo 5 gennaio visita animata a cura di Elena Paloscia alla mostra Annalia Amedeo. Sinestesie. Natura, Storia, Arte sul tema della sinestesia e confronti con le decorazioni della Casina delle Civette di Villa Torlonia. Per bambini da 6 a 12 anni. Un percorso gioco e multisensoriale alla scoperta delle porcellane esposte, dei temi della mostra e delle singole opere, mirato a favorire “l’esperienza sinestetica” – la percezione simultanea che si manifesta con più sensi diversi –  e a scoprire la relazione tra le sculture e le installazioni con le decorazioni e con i simboli della Casina delle Civette. La visita è condotta da Elena Paloscia – curatrice della mostra.

VIA TEVERE, ENNESIMO EPISODIO DI INCIVILTÀ

via tevereVia Tevere non è nuova ad episodi di questo tipo. C’è il solito incivile che lascia mobili come quello che si vede nella foto. Se lo ha smontato è solo per trasportarlo più facilmente, sennò lo avrebbe lasciato intero come quando lo aveva comprato. Ormai sono un po’ di giorni che è lì, davanti alla scuola Lante della Rovere e accanto al supermercato Doc. Speriamo di poter festeggiare l’anno nuovo con il marciapiede libero, se non è chiedere troppo.