IN CINQUANTA OCCUPANO LO STADIO FLAMINIO: VOGLIONO LAVORO

stadio flaminioBlitz dei disoccupati allo stadio Flaminio. Una cinquantina di attivisti del Comitato per il lavoro minimo garantito hanno occupato l’impianto progettato da Antonio Nervi, inutilizzato dal 2011 e consegnato all’abbandono. L’associazione di disoccupati e precari si propone da anni “per la vigilanza, la manutenzione dello stadio”. A sostenerli l’assessore allo Sport del municipio II, Rino Fabiano, l’ex consigliera comunale di Sel, Anna Maria Cesaretti. Sul posto sono arrivati alcuni agenti del commissariato Parioli e dopo aver interloquito con gli attivisti li hanno convinti a uscire, senza alcuna tensione. Continue reading

NOMENTANO, RUBANO ALL’INTERNO DI UNA DECINA DI AUTO: PRESI

via nibbyDovevano essere “esperti” e veloci perché nella notte hanno rubato non una ma almeno in dieci auto parcheggiate tra via Giovanni Battista de Rossi e via Nibby a Roma in zona Nomentana. A dare l’allarme e permettere l’arresto è stato un cittadino che si è accorto dei movimenti dei ladri e ha avvisato i carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma. I militari hanno così bloccato e arrestato tre albanesi, due 21enni e un 26enne, per furto aggravato e continuato in concorso. In loro possesso sono stati trovati arnesi da scasso, ma anche oggetti portati via dalle auto come occhiali e un navigatore. Fonte: il Messaggero

COMMEMORAZIONE DEFUNTI: POTENZIATE LE LINEE DEI BUS

cimitero_del_verano_d0Più bus verso i cimiteri cittadini nel periodo dedicato alla commemorazione dei defunti. Nei fine settimana di ottobre – oltre alle giornate tra mercoledì 25 e venerdì 27 – fino all’1 e 2 novembre, il servizio delle linee C, 703, 024 e 042 sarà intensificato verso i cimiteri Flaminio, Laurentino, San Vittorino, Santa Maria di Galeria e Ostia Antica. Nel dettaglio: sino a giovedì 2 novembre, interessate al potenziamento del servizio per i cimiteri cittadini le linee C1, C2, C4, C5, C6 e C7, C8, C9, C11, C13, C19, C26 e i collegamenti 024, 042 e 703. Continue reading

LA SAPIENZA: ELIO IN SCENA SENZA LE STORIE TESE

Elio 2 2017 ©Nuri Rashid ridottaElio senza le Storie Tese ma col “Flauto Magico”: è la prima assoluta di una sua personale, originalissima ma rispettosa rivisitazione dell’ultima opera di Mozart, in cui recita e canta, insieme a Julia Bauer, soprano di fama internazionale, e agli strumentisti dell’Ensemble Berlin, membri dei mitici Philharmoniker. Martedì 24 ottobre Elio sale due volte sul palco dell’Aula Magna della Sapienza (piazzale Aldo Moro 5)  per i concerti della Iuc, Istituzione Universitaria dei Concerti. La mattina alle 11 per “MusicaPourParler”, la fortunata serie di incontri musicali in cui i musicisti interreagiscono con il pubblico: questi appuntamenti sono pensati specialmente per gli studenti, dalle medie all’università, ma sono aperti a tutto il pubblico. La sera alle 20:30 si svolgerà il concerto-spettacolo vero e proprio per la stagione in abbonamento: sarà la prima assoluta di un progetto destinato a girare l’Italia. Continue reading

WWW.CONTEMPORANEAMENTEROMA.IT, E SAI COSA C’È IN GIRO

LogoContemporanemaneteromaWeb2È online il  sito  www.contemporaneamenteroma.it  con gli appuntamenti in programma e attraverso cui è possibile iscriversi alla  newsletter settimanale; sono inoltre attivi i canali di comunicazione sui  social network, facebook.com/contemporanearm, twitter.com/contemporanearm e instagram.com/contemporanearm/, mentre #contemporaneamenteroma  è l’hashtag ufficiale della rassegna.  Il programma è in continuo e costante aggiornamento. Inoltre, è possibile contattare il numero  060608, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 19, per informazioni e acquisto dei biglietti.

MAXXI: “GENERATION WHAT?” DAL 25 AL 29 OTTOBRE

GenerationWhatAl Corner Maxxi,  dal 25 al 29 ottobre, i volti, le paure, le incertezze e i sogni della generazione ‘millennial’ raccontati attraverso  “Generation What?”.  Dieci i giovani artisti tra fotografi, performer, video-artisti, scultori, disegnatori:  Mattia Ammirati,  Francesco Capponi,  Chiara Fazi,  Andrea Gandini,  Iacopo Pasqui,  Jago,  Paolo Raeli,  Daniele Rosselli,  Valentina Sommariva  e  Livia Sperandio. L’esposizione prevede un percorso sonoro ad hoc,  “Move the Museum”, del quale i visitatori potranno fruire gratuitamente attraverso l’utilizzo di cuffie wi-fi. Le giornate di apertura saranno arricchite da performance live, talk con blogger e influencer, proiezioni ed eventi musicali in modalità silent, forme di coinvolgimento innovative ed interattive, per contribuire alla costruzione di una città inclusiva quanto a occasioni di incontro, opportunità e ascolto per i giovani.

CASA DEL CINEMA, DOCUMENTARIO SULLA BREVE VITA DI LEE MORGAN

LEE MORGANUna serata dedicata alla figura di uno dei più grandi trombettisti della storia del jazz quella che la Casa del Cinema di Roma ospiterà stasera alle ore 19. Verrà presentato per l’occasione il documentario diretto da Kasper Collin “I called him Morgan” (Svezia, Usa, 2016, 91′, vo. sott.it), introdotto dagli interventi di Gegè Telesforo, del musicologo Ashley Khan e del coordinatore del comitato artistico della Casa del Jazz Luciano Linzi. Il 19 febbraio 1972 Helen Morgan entrò nel bar del jazz club di New York dove suonava il marito e gli sparò. Finì così, tragicamente, a soli 34 anni la vita di Lee Morgan, trombettista di scuola hardbop e star del jazz. Lee Morgan è stato molto più che una meteora avendo lasciato una copiosa testimonianza della sua arte soprattutto nei dischi Blue Note, sia a suo nome che come membro di una delle migliori formazioni dei Jazz Messengers di Art Blakey, la stessa di cui faceva parte anche Wayne Shorter. Alla sua vita e alla sua morte, e a questa storia d’amore finita male, il regista svedese Kasper Collin ha dedicato un film basato principalmente su una lunga intervista a Helen Morgan.

LA SAPIENZA: PER I CONCERTI IUC “UNA SERATA CON MORRICONE”

 Sabato 21 ottobre alle 17:30 la stagione di concerti della Iuc all’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma presenta “Una serata con Morricone”. Da molti anni Ennio Morricone è profondamente legato alla Iuc, di cui non soltanto è uno dei quattro consiglieri artistici ma è stato anche ospite sia come compositore che come direttore d’orchestra. Non tutti sanno che in Morricone convivono l’autore di innumerevoli musiche da film, che gli hanno dato la fama a livello planetario, e il compositore di partiture destinate alle sale da concerto, scritte nel sofisticato stile contemporaneo appreso alla scuola di Petrassi e sviluppato in esperienze d’avanguardia come il Gruppo d’Improvvisazione Nuova Consonanza. Continue reading