VIA TICINO, INIZIATA LA DEMOLIZIONE DEL VILLINO: LE PROTESTE

via ticino 3È iniziata questa mattina la demolizione del villino di via Ticino 3, a pochi passi dai tesori liberty del quartiere Coppedè. Le benne della ditta costruttrice hanno cominciato ad abbattere i piani alti della palazzina. A nulla è valsa la corsa contro il tempo di Italia Nostra, dei residenti del quartiere, dell’associazione “Roma è la mia città” e della consigliera del I Municipio Nathalie Naim che avevano tentato di fermare le ruspe e che annunciano un sit-in di protesta davanti al cantiere e richieste di interventi al Comune e alla magistratura. Il progetto, che prevede la costruzione al posto dell’attuale edificio di un moderno e lussuoso condimonio accanto alla casa in stile floreale che fu del tenore Beniamino Gigli, era diventato un caso quando le associazioni, avevano chiesto l’accesso agli atti e dagli archivi erano spuntati i progetti originari dell’edificio, che risale al 1929-31 ed era del conte Girolamo Nardelli, progettato da Ugo Gennari, già presidente dell’ordine degli Architetti di Roma, mentre negli anni Cinquanta c’era stata solo una sopraelevazione. Continue reading

AUDITORIUM: “SON REGINA E SONO AMANTE”, MUSICA AL FEMMINILE

son-regina “Son Regina e sono amante”. musica al femminile nella collezione di Maria Luisa di Borbone, Regina d’Etruria. Incontro-concerto con Ana Lombardía musicologa, Marta Estal soprano, Barbara Panzarella pianoforte. Una serata dedicata alla musica per soprano e pianoforte eseguita da donne in Italia fra il 1801 e il 1824, mettendo l’accento sullo scambio musicale tra Italia e Spagna. I brani in programma fanno parte della biblioteca di Maria Luisa di Borbone (1782-1824), Infanta di Spagna, Regina d’Etruria e Duchessa di Lucca, che visse 20 anni in Italia, coltivando un’intensa passione per la musica come mecenate, collezionista, pianista, cantante e persino compositrice. All’Auditorium, stasera, alle 21.

AMA: RACCOLTA DIFFERENZIATA ANCHE DOPO IL 31 OTTOBRE

differenziata_d0«Il servizio di raccolta differenziata svolto per conto di Ama dalla cooperativa 29 giugno continuerà anche dopo il 31 ottobre». Lo comunica in una nota l’azienda che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti a Roma, che assicura che altre ditte, che svolgono lo stesso servizio in altre zone della Capitale, sono già pronte a subentrare alla cooperativa simbolo di Mondo di Mezzo. «Ama ritiene ingiustificata l’indisponibilità degli amministratori a proseguire il servizio nei termini previsti dal contratto sottoscritto e dal codice degli appalti – prosegue l’azienda nel comunicato – ma preso atto della situazione, si sta in organizzando per ovviare a tale ingiustificata posizione, al fine di garantire, senza soluzione di continuità, i prelievi delle frazioni di rifiuto differenziato presso tutte le utenze non domestiche attualmente servite. Le altre aziende, da tempo in rapporti con Ama, tra l’altro non essendo obbligate, si sono rese disponibili a colloqui per integrare il personale assorbendo maestranze della stessa Coop 29 Giugno». L’azienda pertanto definisce la vicenda «circoscritta e in corso di soluzione». Fonte: il Messaggero

CON AMUSE IN VISITA AL PALAZZO BORROMEO DI VIA FLAMINIA

via_Flaminia_-_Palazzetto_di_Pio_IV_e_fontana_1701_1000882Le passeggiate di Amuse continuano e stavolta (il 19 ottobre, alle ore 11) vi porteranno nel perimetro della grande Villa Giulia, in luogo che il pubblico non può vedere, un palazzo in cui lo Stato Italiano ha voluto, dopo il Concordato del 1929, l’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede. È il Palazzo Borromeo, sulla via Flaminia, tra viale delle Belle Arti e via di Villa Giulia, la cinquecentesca residenza papale, progettata per papa Pio IV da Pirro Ligorio, che incorpora la preesistente Fontana dell’Acqua Vergine, capolavoro di Bartolomeo Ammannati. La partecipazione è gratuita e l’evento è riservato a chi si iscrive ad Amuse e ai soci. La prenotazione è obbligatoria e deve essere individuale perché dovrà essere trasmesso all’Ambasciata l’elenco dei partecipanti con data di nascita.