VIA GRAMSCI: CINE COMEDY IN JAPAN, 3 OTTOBRE/30 NOVEMBRE

1仮メイン_4069715Cine Comedy in Japan dal 3 ottobre al 30 novembre 2017 all’Istituto Giapponese di Cultura in via Gramsci (proiezioni ore 17/19). Nella storia della cinematografia giapponese la commedia vanta un ruolo di tutto rispetto e non sono poche le serie di successo che sfiorano cifre da record: prima tra tutte la celeberrima commedia di sentimenti Otoko-wa tsuraiyo (E’ duro essere un uomo), di Yoji Yamada – 48 episodi realizzati fra il 1969 e il 1995 con protagonista un venditore ambulante in perenne viaggio lungo tutto il Giappone – o anche Tsuribakanisshi (Free and Easy, lett. Diario di bordo di un pescatore dilettante), una sequela di 20 episodi (tratta da un famoso manga di Juzo Yamazaki) incentrata su un impiegato, il suo boss e la comune passione per la pesca, uscita con cadenza annuale tra il 1988 e il 2009, e, come la precedente, accolta sempre con entusiasmo da un pubblico ormai fidelizzato e curioso di seguire le nuove avventure dei loro beniamini. Continue reading

GLOBE THEATRE, SI CHIUDE CON “MUCH ADO ABOUT NOTHING”

GLOBE THEATREDopo i successi del programma estivo il palco del Silvano Toti Globe Theatre si appresta a salutare la stagione 2017 con il tradizionale spettacolo di chiusura in lingua inglese. Già protagonista della rappresentazione di The Tempest nella stagione 2016, la  Bedouin Shakespeare Company tornerà in scena dal 5 al 15 ottobre (con l’eccezione di lunedì 9 e martedì 10 ottobre) con lo spettacolo diretto da Chris Pickles Much ado about nothing (Molto rumore per nulla), una delle più importanti tragicommedie di William Shakespeare. Continue reading

RACCOLTE TANTISSIME FIRME PER LA TUTELA DI PARCO NEMORENSE

parco_nemorense_o_virgiliano_Raggiunte e superate abbondantemente mille firme raccolte per la tutela di Parco Nemorense. “Il millesimo – dice Alberto Ognibene, dell’assoziazione Quelli che il Parco – è stato un signore classe 1932, anche lui inferocito per questa turpitudine di sozzura e di abbandono. Continuo ancora una settimana poi assieme a molti firmatari che hanno offerto la loro disponibilità chiederemo un incontro con la presidente del Municipio e vediamo che succede!”.

SCUOLA DI SCRITTURA (E MUSICA) IN VIA MICHELE MERCATI

Lezione Trevi-593x443Una scrittura, tante scritture: quanti sono i modi di uscire allo scoperto dell’animo umano. Quante le passioni, gli umori, i sentimenti, le aspirazioni. Non basta un’aula a contenere gli insegnamenti della «Molly Bloom» (da Joyce), scuola di scrittura in via Mercati, ai Parioli. Ora anche a Milano e Lecce. Fondata nel 2016 da Leonardo Colombati e Emanuele Trevi, da corso destinato a svelare quali segreti si celino dietro la stesura di un libro si fa quasi cenacolo culturale. Per la narrativa coinvolti Camilla Baresani, Paolo Giordano, Jhumpa Lahiti, Marco Lodoli, Francesco Pacifico, Alessandro Piperno, Chiara Valerio, Sandro Veronesi. Per la poesia Antonella Anedda, Franco Buffoni, Milo De Angelis, Valerio Magrelli, Guido Mazzoni, Gilda Policastro. Continue reading

ARRIVATO A VILLA TAVERNA IL NUOVO AMBASCIATORE USA IN ITALIA

L'INGRESSO DI VILLA TAVERNADopo oltre otto mesi, torna l’ambasciatore americano in Italia: Lewis Eisenberg, amico personale di Donald Trump, scelto dal tycoon nel luglio scorso per rappresentare l’America in Italia, è atterrato a Fiumicino con la moglie Judith. Sorridente, in completo blu scuro, camicia bianca, cravatta rossa e due spille con le bandiere dell’Italia e degli Stati Uniti appuntate sul bavero della giacca, Eisenberg, accompagnato da auto di scorta della polizia, ha lasciato lo scalo diretto nella capitale. Si insedierà ufficialmente, prima nella splendida residenza di Villa Taverna, nel cuore dei Parioli. Poi nella sede diplomatica Usa, in via Veneto. Fonte: il Messaggero

SAN LORENZO: TUTTO QUELLO CHE AVRESTI VOLUTO SAPERE SULLA…

Una Lectio d’autore, “Per capire la relatività. Chiunque tu sia”, si terrà il 4 ottobre 2017 alle ore 20 presso la libreria AsSaggi di via degli Etruschi a San Lorenzo con Anna Parisi,. Ingresso 3€ (detraibili dall’acquisto del libro). Spazio-tempo, buchi neri, particelle elementari, onde gravitazionali. Quante volte ti sei sentito un pesce fuor d’acqua sentendo nominare queste cose e avresti voluto che qualcuno te le spiegasse? Quante volte hai pensato che i tuoi insegnanti cominciassero a parlare un’altra lingua dopo aver pronunciato il fatidico E=mc²? Ma la fisica è davvero così impossibile? Dipende! Einstein e la teoria della relatività ti condurrà in un viaggio al centro della rivoluzione che la scienza ha compiuto negli ultimi cento anni. Ti imbatterai nei più famosi fisici della storia e potrai banner_parisiconoscere le loro incredibili vite (per esempio, sapevi che Einstein era appassionato di castelli di carte? O che era stato bocciato al test d’ingresso del Politecnico e l’università non lo considerava per niente? Che ci mise dieci anni a elaborare la teoria della relatività perché non sapeva nemmeno lui come spiegarla in formule matematiche? Questi cervelloni ti racconteranno i loro esperimenti, risolveranno i tuoi dubbi (che sono stati anche i loro) e ti riveleranno in esclusiva i ragionamenti che hanno fatto per capire quali leggi regolino la natura, e quindi la fisica. Nei capitoli finali troverai le prove più recenti della teoria della relatività e vedrai che questa ha a che fare con la vita di tutti i giorni più di quanto avresti immaginato. Dipende! è un libro che, attraverso spiegazioni scientifiche affidabili ma alla portata di tutti, ti farà apparire la fisica meno minacciosa e più umana.

STELVIO CIPRIANI ALL’AUDITORIUM

stelvio-ciprianiStasera all’Auditorium, Sala Petrassi – ore 21, Stelvio Cipriani in “Sognare Musica”. Cipriani in un nuovo progetto che prende vita in questa serata speciale dove dirigerà l’Orchestra Roma Sinfonietta ed eseguirà brani tratti dalle colonne sonore di grandi compositori, da Carlo Rustichelli a Nino Rota e a George Gershwin, da lui rielaborate ed arrangiate. Il suo legame con il cinema è importante, ad oggi ha composto più di 300 colonne sonore, tra cui Anonimo Veneziano e Orient Express. Sognare Musica è anche il titolo del suo nuovo lavoro discografico dove il Maestro interpreta al pianoforte nuovi brani inediti di sua composizione, dove festeggia il compimento dei suoi ottanta anni con la sua eccezionale vitalità e creatività musicale.

CICLABILE NOMENTANA, A NOVEMBRE VIA AI LAVORI

via nomentanaSi conclude un percorso a ostacoli iniziato nel 1990. Partiranno a novembre i lavori per la ciclabile di via Nomentana. Lo comunica in una nota l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso protetto per ciclisti e pedoni che si snoderà per circa 4 km da Porta Pia a via Valdarno e costerà circa un milione e 60 mila euro, stanziati dal Ministero dell’Ambiente. Saranno realizzati una pista ciclabile, una pista pedonale e uno spartitraffico per isolare il percorso dalle automobili.  Continue reading

MAXXI, IN MOSTRA LE OPERE DI KEMANG WA LEHULERE

maxxiUna riflessione sulla memoria: non solo archivio inerte, ma scintilla per comprendere il presente. Al centro, gli uccelli: simbolo di libertà per eccellenza che l’uomo ingabbia. La mostra al Maxxi (fino al 26 novembre) di Kemang Wa Lehulere – nato a Città del Capo nel 1984 e vincitore del premio Deutsche Bank artist of the year 2017 – si snoda attorno a un dialogo ideale con la connazionale Gladys Mgudlandlu maxxi 1(1917-1979). Una delle prime persone di colore a esporre in Sud Africa negli anni ’60, Mgudlandlu dipingeva paesaggi e uccelli; le valse il soprannome di “Bird Lady”, ma anche critiche per non essersi apertamente schierata contro l’Apartheid. Dimenticata per anni, solo di recente è stata riscoperta, grazie anche a Wa Lehulere. La prima maxxi 2parte della mostra – che s’intitola “Bird Song” – confronta produzioni recenti con opere della Mgudlandlu. Il risultato sono specchi metaforici: ai dipinti dell’artista, Wa Lehulere accosta lavagne disegnate assieme alla zia. Si riconoscono paesaggi, frequenti le cancellature: ripensamenti, ma anche una sollecitazione a non dimenticare. Alla serie di quadri, intitolata “Does This maxxi 5Mirror Have a Memory” – questo specchio ha una memoria? – fanno eco grandi installazioni. “My Apologies to Time” . Di forte impatto “Broken Wing” (ala rotta): vecchie stampelle mediche di legno, legate tra loro, pendono dal soffitto a formare i contorni di un uccello. Tra di esse, calchi di denti di Wa Lehulere stringono come morsetti copie della Bibbia. Fonte: la Repubblica