VILLA BORGHESE: LO SCANDALO CHE SI NASCONDE DIETRO IL PARKING

L’ultimo scandalo di una città ricca di risorse ma povera di idee per metterle a frutto, va ricercato nel sottosuolo di Villa Borghese. Da chiunque altro un parcheggio interrato a pochi passi da piazza di Spagna sarebbe considerato una miniera d’oro, ma non dalle amministrazioni capitoline che dal 2007 ad oggi permettono alla società che gestisce il parking di pagare un canone ridicolo di 10mila euro l’anno, incassare i pedaggi e aggirare il PARKING VILLA BORGHESEvincolo degli investimenti. La convenzione, firmata il 24 settembre del 2007 dall’allora sindaco Walter Veltroni, assegnava per 50 anni alla società Saba Italia Spa la gestione del parcheggio di Villa Borghese ad un costo irrisorio, che fosse però vincolato alla realizzazione di una serie di investimenti per un valore complessivo di 140 milioni di euro. Dieci anni dopo – come laconicamente ammette il bilancio 2016 dell’azienda – gli investimenti realizzati sfiorano appena i 12 milioni mentre mancano all’appello ancora 128 milioni di euro che forse il parcheggio non vedrà mai. Continue reading

VIA ISONZO: SI ALLARGA ANCORA L’INDAGINE CONSIP

Sede_Consip_Roma_via_IsonzoSi apre un nuovo fronte nell’indagine Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana, che ha sede in via Isonzo 19/d. L’autorità anti corruzione di Cantone ha inviato alla procura di Roma, competente per l’inchiesta, un ‘fascicolo’ in cui si ipotizzano anomalie non solo sul lotto di Alfredo Romeo ma anche la possibile esistenza di un cartello tra aziende per spartirsi i lotti principali della gara Fm4 – per un valore da 2,7 miliardi – per l’affidamento di servizi in una serie di palazzi istituzionali a Roma, servizi che andavano dalla pulizia alla manutenzione degli uffici.

LA TRAGICA SCOMPARSA DI MARGHERITA NARDONE

MARGHERITA NARDONEUna ragazza di 24 anni, Margherita Nardone, ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri, domenica 6 agosto 2017, lungo il sentiero tra il rifugio Maria e Franco e il Lissone a Saviore dell’Adamello in provincia di Brescia. Federica abitava sulla Collina Fleming, era iscritta alla Sapienza e aveva frequentato il liceo Mameli ai Parioli.

SAN LORENZO: IL DOCUMENTARIO “MERCI PATRON!” ALL’EX DOGANA

MerciPatron_Manifesto_WebAll’Ex Dogana, in via dello Scalo San Lorenzo 10, stasera alle 21:30, proiezione del film Merci Patron! di François Ruffin (Fra, 2016. 83′). Si tratta di un documentario sul lavoro, il più visto in Francia nel 2016, con oltre mezzo milione di spettatori. Il film è un racconto politico e satirico sugli eventi accaduti in Francia dal 2013, dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo Lvmh, leader mondiale nel settore del lusso. Proprietario del Lvmh e fautore di questa scelta è Bernard Arnault, l’uomo più ricco di Francia. Di Lvmh fanno parte aziende come Fendi, Louis Vuitton, Bulgari, Givenchy. Ruffin comincia a filmare nel 2013, quando Arnault, chiede la nazionalità belga “considerando forse le tensioni e i malumori che sarebbero scaturiti in Francia tra i suoi operai, dopo la delocalizzazione in Bulgaria di numerose fabbriche”.