SAN LORENZO: QUELL’ASILO NIDO A PROVA DI TERREMOTO

VIA ‫ DEI CAMPANIUn asilo nido a prova di terremoto. Per la prima volta a Roma, le casette antisismiche entrano in una scuola. Succede al “Regina Margherita” di via dei Campani, quartiere San Lorenzo, su idea di Giovanni Altrudo,  presidente Ipad Irai (l’Ente regionale per le politiche dell’infanzia) che dopo i recenti fenomeni sismici che hanno colpito anche la Capitale ha deciso di dar vita a un progetto innovativo. Tre casette antisismiche saranno installate a giorni all’interno del plesso. Da qui l’idea: un sistema di protezione dei bimbi nei confronti delle cadute dall’alto, come ad esempio i controsoffitti: si tratta di moduli all’interno dei quali i piccoli insieme alle educatrici possono trovare una protezione temporanea durante la scossa sismica. La casetta è dotata di alcuni accorgimenti, come: un pannello interno multi attività, spigoli smussati, pavimentazione morbida, estetica che richiama l’idea di una casetta o rifugio. Tutto questo, al fine di renderlo uno spazio fruibile nella quotidianità. , conclude il presidente della struttura pubblica convenzionata con il Comune. Fonte: il Messaggero

“L’ACQUA NEL MUNICIPIO ROMA II”, CONCORSO FOTOGRAFICO AMUSE

StampaL‘associazione di promozione sociale Amuse, Amici del Municipio Secondo di Roma ha lanciato il 5°Concorso Fotografico Amuse. La premiazione dei vincitori avverrà nell’ambito della festa AmusEstate che si svolgerà martedì 27 giugno 2017, dalle 17:30 alle 20, nel Teatro della Casa Famiglia Caritas di Villa Glori. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti, ai fotoamatori, agli  esperti e ai dilettanti, di qualsiasi nazionalità e età. In caso di minore il genitore dovrà inviare una mail a concorso_amuse_2017@associazioneamuse.it indicando le proprie generalità e quelle del minore partecipante. Quest’anno il concorso si svolge sul tema: “L’acqua nel Municipio Roma II”. La vita quotidiana è caratterizzata dal nostro continuo muoverci per recarci al lavoro, a scuola, dagli amici, a fare sport, la spesa … e mentre ci muoviamo possiamo notare che il Municipio è costellato di fontane, fontanelle, laghetti e che una parte dei nostri confini corrono lungo il fiume Tevere. Fino al 25 giugno si possono presentare le foto.

A VIA DEGLI ETRUSCHI SI PARLA DI “QUALCUNO CE L’HA CON ME”

banner_tondoOggi, alla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, alle ore 19:30, presentazione di “Qualcuno ce l’ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia” (Baldini & Castoldi) di Leonardo Tondo. Ne parla con l’autore Raffaele Simone, emerito di linguistica, Università Roma Tre. Cos’è la paranoia? Cos’è quel delirio lucido che si esprime spesso con idee di persecuzione? Qualcuno ce l’ha con me: un alieno, la Cia, la mafia, l’inquilino del secondo piano oppure uno sconosciuto incontrato per caso sull’autobus. I confini tra realtà condivisa e immaginazione sono più labili di quanto si possa credere, tanto che può diventare impegnativo scoprire le radici psicologiche, biologiche o evoluzionistiche che alimentano la pianta dell’esperienza delirante.

AUDITORIUM, JETHRO TULL

jethrotullIan Anderson, pionere del rock, torna in Italia con i suoi Jethro Tull, di cui è leader indiscusso, con un concerto di altissimo livello, suonando il Best Of, quindi il meglio dei grandi classici che hanno reso leggendari i  Jethro Tull nella storia della musica. Ian Anderson, il grande musicista che ha reso popolare il flauto nel mondo e che conta all’attivo più di 65 milioni di dischi venduti e più di 3.000 concerti in 40 paesi, prosegue la sua lunga stagione creativa e attrae le platee di tutto il mondo accompagnandole sui sentieri del suo lungo passato e del repertorio storico della band. Sul palco sarà affiancato dai musicisti che lo accompagnano da diverso tempo: John O’Hara alle tastiere, David Goodier al basso, Florian Opahle alla chitarra, Scott Hammond alla batteria. Per gli appassionati del rock progressive un’opportunità imperdibile, quella di ascoltare di nuovo dal vivo tutti brani leggendari come Aqualung, Thick as a Brick, Locomotive Breath. Il ritorno della grande musica. Uno show imperdibile con i brani che hanno reso unici ed immortali i Jethro Tull. Stasera all’Auditorium, ore 20.