PASSEGGIATA CON AMUSE A VILLA MASSIMO

villa massimoL’8 giugno, alle ore 17, passeggiata con Amuse in quello che rimane di una della più grande delle splendide ville che sorgevano lungo la via Nomentana: Villa Massimo. Villa Massimo è oggi la sede dell’Accademia Tedesca a Roma ma la sede dell’accademia, seppur prestigiosa, è solo un lacerto di una delle maggiori ville suburbane situate lungo la via Nomentana che si estendeva intorno a Villa Torlonia da via Nomentana all’attuale localizzazione. La tenuta si estendeva per oltre venticinque ettari approssimativamente tra Villa Torlonia e l’odierna piazza Bologna, da via Nomentana all’attuale Villa Massimo. Continue reading

VIA GUIDO RENI, ALL’HOTEL BUTTERFLY DI TUTTO E DI PIÙ

Musica, cibo, arte, mixology, shopping, tattoo shop, design, salone di bellezza, negozio di vinili, sala hobby con giochi vintage, orto botanico: con un potpourri variopinto e dinamico prende vita la stagione estiva delle Ex Caserme Guido Reni (ribattezzate Guido Reni District), dove è stato inaugurato Hotel Butterfly, spazio che si sviluppa su tre piani e due aree esterne: il Giardino Incantato, riservato al cibo come tartare bar e pizza gourmet e via reniall’arte della miscelazione, e la Corte, dedicata all’intrattenimento musicale. Che sarà affidato a realtà capitoline già note al panorama delle notti romane: GoaUltrabeat, She made, Rebel, Touch The Wood, NoZoo, Box_65, L’Ektrica a cui si aggiungono Pierandrea The Professor, Gino Woody Bianchi, Claudio e Giammaria Coccoluto, Taxxi e tanti altri ospiti internazionali. Ma non mancheranno altri generi, incluso il jazz, grazie alla rassegna Note Blu in programma ogni lunedì e organizzata da Valter Paiola con nomi di rilievo del panorama italiano e internazionale. Ma l’idea di realizzare uno spazio polivalente, attivo tutto il giorno – Hotel Butterfly sarà aperto 7 giorni su 7 e dalle 12 (ma già dalla prossima settimana i battenti aprono alle 11) – nasce dall’ingegno del direttore artistico Giancarlino e dei suoi soci, che hanno “addobbato” il Guido Reni District in collaborazione con il designer Matteo Parenti. Continue reading

ENNESIMO INCIDENTE MORTALE: STAVOLTA SULLA TANGENZIALE EST

tangenziale_estAncora un incidente mortale, questa volta sulla Tangenziale Est: qui ha perso la vita questa mattina alle 10 un ragazzo sudamericano di 21 anni. Guidava una Honda che si è schiantata – all’altezza di via Nomentana in direzione Foro Italiaco, all’uscita con il ponte di via delle Valli – contro una Nissan Micra. È intervenuto il gruppo Parioli della polizia di Roma Capitale, che ha chiamato i soccorsi cercando di salvare la vita al ragazzo. Che però era morto sul colpo. La strada è rimasta chiusa fino alle 12. “Ormai è un bollettino di guerra” hanno commentato i soccorritori accorsi sul posto. Continue reading

ENTRO IL 16 GIUGNO VA PAGATO L’ACCONTO DI IMU E TASI

Il 16 giugno  scade il termine per il pagamento dell’acconto Imu e Tasi 2017. Le abitazioni principali e relative pertinenze, diverse da A/1, A/8 e A/9,  non pagano IMU e Tasi. Per l’anno 2017 sono valide le aliquote Imu e Tasi previste dalle delibere del Commissario Straordinario del 19/02/2016.  Aliquote, esenzioni, programmi di calcolo e modalità di pagamento nelle pagine del Dipartimento Risorse economiche. Per quanto riguarda l’Imu tre le aliquote: 5 per mille per le abitazioni principali e relative pertinenze classificate come imutasi_d0A1, A8 e A9 e 6,8 per mille per gli alloggi assegnati dall’Ater, con una detrazione pari a 200 euro /anno; 7,6 per mille per le unità immobiliari non produttive di reddito fondiario, per i teatri e le sale cinematografiche, per i negozi storici, per le edicole; 10,6 per mille per tutti gli altri immobili. Per quanto riguarda la Tasi, dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo unità immobiliari (fabbricati e aree fabbricabili), con esclusione dei terreni agricoli e di quelle destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall’utilizzatore e dal suo nucleo familiare, non classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, le aliquote da applicare sono due: 1 per mille per le abitazioni principali e relative pertinenze classificate A1, A8 e A9 e per i fabbricati rurali ad uso strumentale; 0,8 per mille per tutti gli altri immobili (compresi quelli assegnati dall’Ater e gli alloggi Erp).