E I CANCELLI DI VILLA PAGANINI RIMASERO CHIUSI…

villa paganiniIl fischietto è rimasto nel taschino del volontario, insieme con la chiave. E il lucchetto? Chiuso. Il cancello di villa Paganini, serrato. Il parco sulla Nomentana è la prima, probabilmente non l’unica, vittima del caos nella gestione del verde cittadino. Il vecchio servizio di portierato gratuito è interrotto. E i nuovi volontari chiamati dal bando del Comune del 10 marzo non hanno ancora risposto all’appello. Così i bambini restano in strada. I volontari, soprannominati “i portieri” dei parchi storici da chi li vede ogni mattina trai viali alberati, sono stati chiamati in causa durante l’amministrazione Marino come supporto, quando venne deciso di revocare in autotutela tutti gli appalti in odore di Mafia capitale assegnati alle coop del verde. “Il problema – lamentano alcune mamme che frequentano Villa Paganini – è che all’interno della villa c’è la scuola materna ed elementare Montessori e adesso i bambini per poter entrare in classe devono passare da vicolo della Fontana, dove però non c’è il marciapiede e si corre il rischio di essere investiti dalle macchine”. Continue reading

METRO CASTRO PRETORIO: MORTO IL RAGAZZO FINITO SUI BINARI

castro pretorio metroÈ arrivato morto al pronto soccorso del policlinico Umberto I il giovane che si è lanciato ieri sotto un treno della Metro B nella stazione Castro Pretorio. Per il ragazzo, intubato e portato in condizioni disperate in ospedale, purtroppo non c’è stato niente da fare. Sulla vicenda indaga la polizia, che ipotizza il suicidio.

MAGICO CONCERTO DI GEGÉ TELESFORO AL PARCO DELLA MUSICA

Gege-Telesforo“Take a Fun Slow Ride” canta la vocalist Joanna Teters nel brano “The Green Doctor” ed è proprio una passeggiata lenta, divertente, rigenerante e significativa quella che GeGé Telesforo propone stasera all’Auditorium in questo concerto dedicato al progetto Soundz for Children (United Musicians for Unicef) di cui GeGé è inventore e promotore. L’evento è finalizzato alla rimozione di tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico dei bambini attraverso la musica. Un concerto carico di magia, particolarmente energico e ispirato al futuro, a tutto ciò che sarà “next” per noi e per i nostri figli, partendo dalla “prossima musica”: the next music che GeGé vi propone in anteprima esclusiva.

“ZOMBIE” AL TEATRO OLIMPICO, CON MAX PAIELLA E MARCO PRESTA

Teatro-Olimpico-Max-Paiella-Zombie-Marco-Presta_540_0In scena al Teatro Olimpico, fino al 9 aprile, Zombie, con Marco Presta e  Max Paiella e con Attilio Di Giovanni al piano e la partecipazione di Cristina Pensiero, ballerina. Scritto da Marco Presta e Fabio Toncelli. Regia, Fabio Toncelli. Vi fa più paura un lupo mannaro o un funzionario televisivo senza scrupoli? Temete maggiormente la mummia o un consulente finanziario che cerca di farvi sottoscrivere azioni spazzatura? Non è meglio andare a mangiare una pizza col mostro di Frankenstein che con una soubrette di mezza età siliconata a casaccio? Questo e molto peggio di questo vedrete in scena, sullo sfondo di una terrificante palude che somiglia tanto a una qualsiasi città italiana. Marco Presta e Max Paiella, supportati dalle belle e agghiaccianti canzoni eseguite dal maestro Di Giovanni, saranno i protagonisti di una piece che non vi farà dormire dal ridere.

A VIA PAVIA SI PARLA DEL LIBRO “KALOPOLIS” DI ADA FIORE

kalopolisL’educazione alla bellezza è uno dei capitoli del libro manifesto Kalopolis, la città-mondo bella, il progetto nato dalla mente e dalla sensibilità di Ada Fiore, filosofa e docente di storia e filosofia in terra d’Otranto, il paese più filosofico d’Italia, di cui è stata sindaco. Kalopolis è un libro che si fa proposta, che intende scuotere le coscienze attraverso un racconto lieve ed efficace, illustrato da Valentina D’Andrea che sarà presente all’incontro. Incontreremo Ada Fiore per ascoltare la sua esperienza e il suo racconto che di giorno in giorno si fa pratica con il lavoro dell’industria Filosofica e che prende la forma dei coloratissimi oggetti nati per esportare e diffondere la cultura del bello. Il pomeriggio, domani alla libreria l’altracittà di via Pavia è curato da Patrizia Cesari. Un libro che coinvolgerà i ragazzi, che va raccontato e regalato. Un progetto che è anche un gioco, un manifesto, dei piaceri della vita. L’inizio alle ore 17.