IL 2 APRILE “MACRODOMENICA IN FAMIGLIA” A VIA NIZZA

di Francesco Casale

Il 2 aprile, a via Nizza, tutti alla MacroDomenica in famiglia. L’attività didattica prevede una passeggiata negli spazi del Museo, un’occasione per incontrare alcune opere della Collezione permanente, che sono parte integrante dell’architettura dell’edificio. Il camminare per il Macro diventa, dunque, un modo per esplorare il complesso spazio museale, conoscere e familiarizzare anche con luoghi meno frequentati in cui gli artisti hanno lasciato  un proprio segno creativo. L’attività didattica continua nel laboratorio dove i macrobambini potranno lavorare con le immagini delle opere conosciute ritagliandole e riducendole a frammenti colorati (figure e forme), pronti per essere intrecciati a formare un “insolito tappeto”, a cui possono aggiungere parole e frasi, riprese dai pensieri degli artisti, per costruire una trama in cui sperimentare l’intreccio sia visivo che verbale. I diversi elementi servono a formare una tavola su cui sono “plastificate” le proprie impressioni, un ricordo che possono portare a casa. I laboratori per le famiglie sono gratuiti e si svolgeranno la prima domenica di ogni mese, giornata in cui l’ingresso ai musei è gratuito per i residenti  della  città metropolitana (Roma e Provincia), a pagamento per i non residenti. Il numero massimo di partecipanti ai laboratori è di 20 persone (tra bambini e adulti) ed è obbligatoria la prenotazione allo 060608. L’appuntamento sarà alle ore 11,00  presso la biglietteria del Museo Macro in via Nizza n.138. Rivolto a bambini da 6 a 12 anni.

“CHIAMALO ANCORA AMORE” AL TEATRO 7 DI VIA BENEVENTO

TEATRO 7Al Teatro 7 di via Benevento, fino al 2 aprile Andrea Maia presenta: Gianni Ferreri e Daniela Morozzi in “Chiamalo ancora amore” di Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli; con: Emanuele Propizio e Giulia Marinelli; regia: Toni Fornari. Una  coppia affiatata, un figlio laureato che “non schioda” da casa con una fidanzata “stravagante” e 2 iPad. Proprio alla vigilia del 25° anniversario di matrimonio…

SERGIO CAPUTO E FRANCESCO BACCINI ALL’AUDITORIUM

Ritornano stasera, all’Auditorium Parco della Musica (ore 21), Sergio Caputo e Francesco Baccini, uniti nel progetto “The Swing Brothers”. Caputo e Baccini sono due onde anomale nel mare della musica e della cultura italiana. Anticonformisti, antidivi, disallineati, imprevedibili, e difficili da inquadrare. Le canzoni di entrambi hanno fatto storia, sono evolute con loro e ciò è particolarmente evidente nei loro concerti. Per strano che possa sembrare, le strade di Caputo e Baccini – che hanno entrambi iniziato le loro carriere negli anni ’80 – non si erano mai incrociate fino a pochi mesi fa, nonostante le loro molte similitudini. Poi, è nato un sodalizio umano e artistico che oggi li porta, sotto la sigla di Caputo-Baccini“The Swing Brothers”, a iniziare un tour insieme in cui proporranno i loro successi classici – ma anche alcuni dei loro successi più contemporanei – sommando così due audience diverse che hanno però molto in comune: la passione per la musica vera, per il filone jazz-swing associato a testi ironici e brillanti, e per le canzoni che ti fanno stare bene; perchè la prima missione della musica, secondo Caputo e Baccini, è regalare al pubblico emozioni positive.Lo spettacolo preparato dai due cantautori e composto, dai migliori classici del repertorio dei due artisti: da “Un sabato italiano” a “Il Garibaldi innamorato” di Caputo fino a “Le donne di Modena” o “Sotto questo sole” di Baccini e “Non fidarti di me” il primo singolo inedito composto a quattro mani dai due cantautori. Sergio Caputo e Francesco Baccini stanno attivamente lavorando insieme su un album che conterrà brani inediti di ambedue, realizzati e interpretati insieme. L’album dovrebbe uscire a marzo 2017, e il concerto potrebbe contenere un’anteprima di alcuni brani.