VILLA TORLONIA: GRANDE SUCCESSO PER LA MOSTRA SUL TANGO

Grande successo di pubblico per l’inaugurazione della mostra fotografica 3D Encontrando – Il tango come incontro avvenuta nello Spazio Serra del Teatro di Villa Torlonia lo scorso 19 marzo. Dopo essersi presentate ad una platea cospicua le opere di Philippe Antonello e Stefano Montesi rimarranno a disposizione dei visitatori fino al prossimo 2 aprile con accesso gratuito. Il progetto, ideato dall’associazione culturale Deseo, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, e curato da Gaia Camanni e Vanja Corà, si propone di suggerire una riflessione sul tango come metafora dei rapporti interpersonali.

PORTA PIA, ESEMPIO DI PARCHEGGIO ALLA COME MI PARE

piazzaLa foto (di qualche giorno fa) è di Alessandro Ricci, che commenta in modo un po’ colorito l’immagine che ha pubblicato. Ci troviamo a Porta Pia e la smart riporta sulla fiancata una scritta “condivido la città”. La condivide veramente tanto chi ha parcheggiato lì: ha lasciato il mezzo dove non dovrebbe proprio stare, quasi al centro della piazza, in braccio al Bersagliere…

L’ACCADEMIA DEGLI OSTINATI AL TEATRO DI VILLA TORLONIA

ostinati_immagine_d0Al Teatro di Villa Torlonia, domenica 26 marzo, alle ore 11, concerto dell’Accademia degli Ostinati. Da sempre concentrata sulla musica d’insieme la scuola dell’Accademia proporrà al pubblico un repertorio di musica teso ad esaltare la formazione cameristica e orchestrale dei componenti. In programma il Concerto Brandenburghese n.3 di J.S. Bach, Simple Symphony op. n 4 di Benjamin Britten e i tre piccoli e divertenti gioielli di Leroy Anderson: Forgotten Dreams, Belle of the Ball e Sandpaper Ballett. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria allo 060608.

LA SAPIENZA, PIETRO DE MARIA E LE “VARIAZIONI GOLDBERG”

de mariadi Francesco Casale

Alla Iuc, Istituzione universitaria dei concerti, potrete ascoltare le “Variazioni Goldberg” di Johann Sebastian Bach, uno dei maggiori capolavori di tutti i tempi, nell’interpretazione di Pietro De Maria, uno dei più grandi pianisti italiani, e non solo del nostro paese. Quando? Martedì 28 marzo alle 20:30 nell’Aula Magna dell’università la Sapienza. Vincitore del premio della critica al Concorso Ciaikovskij di Mosca (1990), del Primo Premio ai Concorso Internazionale Dino Ciani di Milano (1990) e al Géza Anda di Zurigo (1994) e del Premio Mendelssohn ad Amburgo (1997), Pietro De Maria mantiene alto il prestigio della scuola pianistica italiana nel mondo. Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti ed è stato il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in un ciclo di sei concerti. L’integrale di Chopin è inoltre stata da lui registrata per Decca e ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica internazionale, tra cui Diapason, International Piano e Pianiste. Per oltre due secoli le Variazioni “Goldberg” sono state ritenute una pura esercitazione nel campo della tecnica contrappuntistica, finché il mitico Glenn Gould ha dimostrato che le sue meraviglie musicali possono essere comprese, ammirate e amate da tutti. Si tratta di una semplice aria in ritmo di sarabanda che viene variata ben trenta volte con arte sublime e viene ripetuta alla fine, come a chiudere il cerchio.

QUESTO IL PIANO DI SICUREZZA PER LA GIORNATA DI DOMANI

trattati1_d0La Questura ha messo a punto un piano sicurezza in materia di viabilità e trasporti individuando in centro due zone off limits per automobilisti e pedoni, in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma. Sabato 25 marzo saranno interdette solo l’area del Campidoglio (zona blu), dalle ore 00.30 sino a cessate esigenze (ore 14,00 circa) e quella del Quirinale (zona verde) delimitata da via Nazionale, piazza della Repubblica, via Barberini, via Bissolati e via del Corso,  dalle ore 07.00 e sino a cessate esigenze (ore 15,00 circa). Quì non sarà possibile ne il transito pedonale che veicolare. Trasporto pubblico. Dalle ore 00.30 sino a cessate esigenze (ore 14,00 circa), le fermate e i capolinea dei mezzi di trasporto pubblico presenti nelle due aree (“Blue zone” e “Green zone”) saranno sospese. La fermata “Colosseo” della metro “B” e le fermate “Barberini” e “Spagna” della metro “A”, a partire dall’ultima corsa della serata del 24 marzo e per tutta la giornata del 25 marzo, saranno chiuse. Saranno comunque disponibili le fermate precedenti e successive. Il capolinea della linea tramviaria “8” sarà spostato alla fermata sita in via Arenula/Cairoli. Continue reading