SI VA VERSO LA RIAPERTURA DI VILLA MASSIMO (ENTRO L’ESTATE)

VILLA MASSIMO“Stiamo per firmare con l’assessorato all’Ambiente un protocollo, stenderemo un progetto comune per la riapertura di villa Massimo, che dovrebbe finalmente realizzarsi a quattro anni dalla chiusura, entro l’estate, dopo l’approvazione del piano da parte della Sovrintendenza”. La minisindaco dem del II Municipio Francesca Del Bello ieri mattina ha aperto i cancelli dello storico spazio verde vicino piazza Bologna, dove si è tenuta la riunione della commissione municipale che sta decidendo i destini del parco. “Il piano” aggiunge “prevederà l’abbattimento di tutte le strutture che sono state giudicate illegali e il ripristino dell’area così come era stata consegnata nel 1934 dal proprietario al Governatorato di Roma, con i suoi vialetti, i pini, che saranno ripiantati, e una piccola giostra. Aspetteremo la sentenza di merito del Consiglio di Stato che si pronuncerà sulle opere costruite dal gestore sulla base della vecchia convenzione e le faremo abbattere “in danno”, ovvero l’abbattimento sarà pagato dal gestore stesso”. Continue reading

AUDITORIUM: FRANCO D’ANDREA OCTET IN SESSION RECORDING

Franco D’Andrea torna stasera all’Auditorium Parco della Musica di Roma con una formazione in ottetto completamente inedita. I “Magnifici”, come ama definirli D’Andrea, sono tutti musicisti eccezionali: Dj Rocca e il chitarrista Enrico Terragnoli vanno a formare la sezione elettrica che arricchisce timbricamente la solida base del sestetto formato da francodandreaAndrea Ayassot al sax alto, Daniele D’Agaro al clarinetto, Mauro Ottolini al trombone, Aldo Mella al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria. Questo ottetto è composto, quindi, dai musicisti preferiti di D’Andrea con cui lui ama lavorare ormai da anni e che, a parte la new entry Terragnoli, agiscono, con diverse combinazioni, nelle varie formazioni di D’Andrea: dai trii, al sestetto fino ad arrivare al nuovo ottetto.La prima assoluta di questa sera è anche una session recording che cui verrà poi realizzato il prossimo album di D’Andrea, che sarà pubblicato sempre dalla Parco della Musica Records. Questo concerto corona l’ennesimo riconoscimento artistico di Franco D’Andrea che ha nuovamente vinto il Premio Top Jazz 2016 come “Miglior Artista dell’Anno”, il diciannovesimo Top Jazz della sua carriera e l’undicesimo in questa categoria.

CASA DEL CINEMA: OMAGGIO A FERNANDO DI LEO

image001Giovedì 23, alle ore 17, alla Casa del Cinema, omaggio a Fernando Di Leo con la proiezione del documentario “Down By Di Leo. Viaggio d’amore alla scoperta di Fernando Di Leo” di Deborah M. Farina. A seguire l’incontro moderato da Marco Giusti con la partecipazione dell’amico Renzo Arbore, del produttore Gianluca Curti, della sorella Rita Di Leo e della regista del documentario Deborah M. Farina.

MANIFESTAZIONE DELL’ACI INFORMATICA A PORTA PIA

la manifestazione dell'aci informaticaporta piaStamattina, qualche centinaio di lavoratori dell’Aci Informatica ha manifestato a Porta Pia, davanti al ministero dei Trasporti. I lavoratori ricordano come l’Aci sia un “ente pubblico non economico” autofinanziato, che sopravvive senza ingenti finanziamenti statali, mentre il servizio passato al ministero non porta pia 1sarà privo di costi. Inoltre per il disbrigo delle pratiche i cittadini si dovrebbero rivolgere ad agenzie private, addirittura fino ad un quadruplicamento dei costi delle prestazioni livello burocratico. Non va dimenticato che ci sarebbero ulteriori spese per il rifacimento del sistema informatico a seguito dell’unificazione degli atti con la Motorizzazione e per il ricollocamento dei dipendenti, ove ci fosse.

LIBRERIA KOOB: PRESENTAZIONE DI “IN QUEL PRECISO ISTANTE”

170323-in-quel-preciso-istante-150x150Il 23 marzo 2017, h. 18:30, alla libreria Koob di via Poletti, presentazione di “In quel preciso istante. Retroscena di un reportage in Kenya” di Guillermo Luna, Edizioni Il Galeone. Prima presentazione del reportage di Luna. Sarà un’occasione speciale per incontrare l’autore del libro e ascoltare i suoi racconti sull’esperienza vissuta durante i mesi di lavoro nel Wajir, nel Kenya nord orientale. Durante la presentazione, il pubblico avrà la possibilità di vedere da vicino l’utilizzo della tecnica ar, la realtà aumentata che Luna ha deciso di utilizzare per alcune delle immagini presenti nel libro.