VIALE PARIOLI: NUOVO RISTORANTE AL POSTO DELLA CELESTINA

Aperta a Roma quasi novant’anni fa, la bottega Ercoli è sempre stata sinonimo di eccellenze alimentari. L’apertura della seconda sede su viale Parioli, nei locali che furono dell’ex ristorante Celestina, l’ha proiettata di fatto tra quelle gastronomie che si sono sapute evolvere, diventando locali dove non solo si può fare la spesa, ma anche fermarsi a gustare le prelibatezze in vendita o i piatti preparati dalla cucina. A dire il vero Ercoli non  è nuovo a questo format, visto che già nella sede storica di Via Montello a Prati offriva questo servizio, ma qui, in questa location molto bella, ha fatto il salto qualità. Calpestando un magnifico parquet di rovere dalle tonalità calde si entra nel locale, che accoglie la clientela con il grande banco dei salumi e dei formaggi: un biglietto da visita certamente azzeccato, tanto per sottolineare il fatto che Ercoli è soprattutto una bottega di qualità e poi tutto il resto. Negli scaffali disposti lungo le pareti delle altre sale sono esposti numerosi prodotti alimentari come sott’olii, marmellate, mieli, paste artigianali, biscotti, risi e olio extravergine di oliva, mentre in fondo si apre il Vermouth Bar, un angolo dedicato soprattutto al bere dove fermarsi anche solo per un aperitivo; al piano inferiore, infine, c’è una saletta con pochi coperti adatta a chi cerca un po’ di privacy. Continue reading

RICATTAVA LA EX, ARRESTATO NEL COMMISSARIATO DI VILLA GLORI

IL COMMISSARIATO DI VILLA GLORIÈ durato quattro anni l’incubo di una ragazza di 26 anni continuamente minacciata dall’ex ragazzo che non si rassegnava alla fine della loro storia. Una vicenda conclusa e che durava nonostante le denunce presentate alla Polizia  e la misura di prevenzione del divieto di ritorno a Roma per tre anni, comminata dalla Divisione Anticrimine della Questura. Lo stalker, romeno di 31 anni, continuava imperterrito a terrorizzare la donna facendosi trovare costantemente nella via dove lavora come badante, ed inviandole messaggi nei quali la minacciava esplicitamente di morte se non fosse tornata con lui. La vicenda andava avanti tempo. Continue reading

AUDITORIUM/2. A “LEZIONI DI ROCK” I PINK FLOYD

LEZIONI DI ROCKIl suono. O meglio, la magia del suono. Ecco dov’è il cuore della musica dei Pink Floyd. Che non va semplicemente “ascoltata” ma vissuta come una straordinaria magia. E la magia del suono quadrifonico, l’esperienza immersiva della quadrifonia, era quello che i Pink Floyd volevano dare agli ascoltatori con i loro dischi e i loro concerti. Ernesto Assante e Gino Castaldo vi accompagneranno nella meravigliosa esperienza dei Pink Floyd in quadrifonia, in tre appuntamenti dedicati ad alcune delle loro opere più importanti, raccontate, viste e soprattutto ascoltate, con il suono avvolgente e fantastico degli originali mix quadrifonici della band inglese. Il primo appuntamento, stasera alle ore 21, all’Auditorium, sarà dedicato a “Atom Heart Mother” e “Meddle”, il secondo a “Dark Side of the Moon”, il terzo a “Wish you were here”. Un’esperienza unica, da non perdere, per chi ama la musica dei Pink Floyd.

AUDITORIUM/1. MASSIMO VENTURIELLO LEGGE BRECHT

massimo-venturielloStasera al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium, ore 21, Massimo Venturiello/Bertold Brecht, con “Vita di Galileo”. Introduce Marino Freschi, legge Massimo Venturiello. Bertolt Brecht, nacque ad Augusta nel 1898. Simpatizzante comunista, si trasferì prima a Monaco e poi a Berlino fino al 1933, quando dovette lasciare la Germania nazista emigrando in Usa. Alla fine del conflitto scelse la Repubblica Democratica Tedesca, fondando a Berlino il “Berliner Ensemble” con cui propose i suoi drammi più celebri. Pur senza avere mai condanne pubbliche, ebbe vari problemi con il rigido regime comunista. Morì nel 1956, mentre la sua fama iniziava a diffondersi nel mondo.

PARIOLI: CERCANO UNA SEGRETARIA “UBBIDIENTE E SERVIZIEVOLE”

315x115x2325309_annuncio1.jpg.pagespeed.ic.37ToEQRq7Y«A.A.A. cerco segretaria e collaboratrice di carattere ubbidiente e servizievole». L’annuncio è apparso un paio di giorni fa su un noto sito di ricerca di lavoro e ha fatto subito indignare tantissime aspiranti segretarie romane. Quelle due parole “ubbidìente e servizievole” non sono andate giù. «Ormai noi ragazze ci siamo tristemente abituate ad altre due parole discriminatorie negli annunci, ovvero “bella presenza”, ma ora addirittura c’è chi ci vuole obbedienti e servizievoli», dice Alessia, di Monterotondo. Continue reading

VIA DEGLI ETRUSCHI: IN LIBRERIA SI PARLA DI SISTEMI BIOLOGICI

di Francesco Casale

Martedì 21 marzo 2017, alle ore 19:30, a San Lorenzo, presso la libreria asSaggi, in via degli Etruschi 4, si discute di “Visioni sulla complessità dei sistemi biologici”. In ogni singola cellula del nostro organismo è contenuta un’enorme quantità di informazioni e al suo interno avviene un numero incredibile di processi biologici. Come possiamo studiare questo sistema così complesso? La tecnologia oggi ci consente di far luce su un certo numero di questi processi; ma per comprenderne il significato è sempre più necessario colmare la distanza tra lo sperimentatore che manipola i sistemi biologici e chi ne raccoglie e analizza le informazioni. Ciò può accadere solo attraverso una squadra affiatata di figure professionali QuartoCS2017complementari che devono interfacciarsi per analizzare la complessità del problema scientifico dai vari punti di vista. Se ne parlerà con un medico farmacologo, che applica tecnologie di analisi proteomica all’oncologia, con il fine – ad esempio – di individuare il farmaco più efficace per un determinato tumore, e un fisico teorico che si occupa della cosiddetta “biologia dei sistemi”, dove si cerca di individuare e risolvere il ruolo (fondamentale) dei comportamenti collettivi nel funzionamento di sistemi quali, per esempio, il metabolismo cellulare.

IL QUARTIERE FLAMINIO VISTO DAGLI STUDENTI DI ARCHITETTURA

via-Guido-Reni.-RomasparitaMartedì 21 marzo, alle ore 17:30,  nel teatro della Caritas di Villa Glori, gli studenti del Corso di Progettazione Urbanistica 1, presenteranno il loro lavoro sul Flaminio, realizzato con la professoressa Antonella Galassi. Nel quadro delle attività Roma2pass rivolte ai giovani, Amuse, associazione. Amici del Municipio Secondo ha promosso una collaborazione con la Facoltà di Architettura della Università di Roma La Sapienza.  Nello scorso autunno, nell’Aula Magna della sede di Valle Giulia, Amuse ha presentato il Quartiere Flaminio agli studenti dei Corsi e dei Laboratori di Urbanistica condotti dai professori Giovanna Bianchi, Antonella Galasso, Bruno Monardo, anche attraverso passeggiate, per cogliere insieme identità e significato dei luoghi del quartiere. Guidati dai loro professori i ragazzi hanno svolto un lavoro di analisi delle criticità e individuazione delle possibili soluzioni. Il lavoro dei ragazzi è giunto al termine e nell’incontro in oggetto sarà presentato a coloro che sono interessati ad ascoltarlo. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti senza prenotazione alcuna: studenti, soci Amuse, rappresentanti del Municipio, associazioni, comitati e singoli cittadini.