FURTO DAVVERO STRANO AL PARCO NEMORENSE

il bar di parco nemorenseRiferisce Alberto Ognibene su Facebook: “È accaduta una cosa grave questa notte all’interno del Parco Nemorense. Ignoti hanno rubato l’impalcatura con la quale si stava restaurando l’esterno del chiosco. L’episodio è preoccupante. Come hanno fatto in un parco completamente recintato e chiuso a portare fuori materialmente una pesante impalcatura di metallo? Chi ha il potere di intervenire intervenga. L’impalcatura era appoggiata sul retro del chiosco esattamente dove c’è quel manufatto abusivo che nessuno rimuove e che deturpa il bene comune”.

BIOPARCO, UNA MOSTRA SULLA… CACCA

bioparco 1“La cacca: storia naturale dell’innominabile ovvero: ciò che tutti fanno ma di cui pochi parlano”. È il titolo della mostra che sarà inaugurata domani alle 11 al Bioparco di Roma, nella Sala degli Elefanti (ingresso da Piazzale del Giardino Zoologico). All’evento intervengono l’assessore alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale Pinuccia Montanari e il presidente della Fondazione Bioparco di Roma Federico Coccìa. «La mostra ha l’obiettivo di far conoscere, in maniera divertente, la naturalità di questo materiale da molteplici punti di vista, a partire da quello fisiologico per arrivare a quello naturalistico ed ecologico – spiega il Bioparco in una nota – Con un filo conduttore: la cacca è vita, ovvero, senza la cacca degli animali non ci sarebbe terra fertile e quindi non ci sarebbero gli alberi, l’ossigeno, il cibo…non ci sarebbe la vita».Fonte: il Messaggero

DAL 16 AL 19 MARZO “LIBRI COME” ALL’AUDITORIUM

All’Auditorium Parco della Musica, marzo è il mese di Libri Come, la grande Festa del Libro e della Lettura, giunta alla sua VIII edizione, dedicata al tema dei “Confini”. Promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco, Libri Come 2017 come ogni anno prevede conferenze, presentazioni, dialoghi, reading, spettacoli, lezioni, mostre. L’intento di Libri Come, una delle manifestazioni più importanti della stagione culturale romana e nazionale, è abbattere LIBRI COMEi confini tra chi i libri li fa e chi li legge, con l’idea di fondo che ci sia un libro per chiunque e che qualsiasi aspetto della nostra vita quotidiana passi per un libro. Dal 16 al 19 marzo, più di 100 gli incontri previsti con più di 300 scrittori nazionali e internazionali, ospitati in 7 sale dell’Auditorium, mentre per la prima volta  saranno convolte 14 biblioteche della città. Tra gli ospiti più attesi di questa edizione: Ian Mc Ewan, Emanuel Carrère, Vladimir Sorokin, Carlos Ruiz Zafon, Juan Pablo Escobar, Massimo Recalcati, Zerocalcare, Fabrizio Gifuni, Pif, Giulio Giorello, Emanuele Trevi, Elena Stancanelli, Maurizio De Giovanni, Nicola Lagioia e molti altri. Continue reading

VILLA TORLONIA: “ENCONTRANDO. IL TANGO COME INCONTRO”

tango3d_d0Dal 19 marzo al 2 aprile il Teatro di Villa Torlonia ospita la mostra fotografica 3D Encontrando – Il tango come incontro, curata da Gaia Camanni e Vanja Corà con opere di Philippe Antonello e Stefano Montesi. Il progetto, ideato dall’associazione culturale Deseo con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia vuole suggerire una riflessione sul tango come metafora dei rapporti interpersonali. Il tango è un incontro, di sguardi e di corpi. Ogni movimento è improvvisazione, che può avvenire solo se la comunicazione fluisce ininterrottamente. Si balla in coppia, ma ognuno dei due ballerini pur mantenendo il contatto non lede l’individualità e l’equilibrio del singolo. L’abrazo tanguero ha infatti una particolare struttura: è fatto di pieni e vuoti, di contatto e di distanza. La profondità offerta dall’immagine fotografica 3D riesce a restituire sia lo spazio attraversato dai soggetti, che quello, minimo ma fondamentale, che li distanzia nell’abbraccio. Continue reading

AUDITORIUM, BACH PER IL PIANOFORTE DI BEATRICE RANA

beatrice_rana_d0Prosegue all’Auditorium la serie dei momenti bachiani al pianoforte, un benemerito fil rouge che l’Accademia di Santa Cecilia dipana da anni, lungo il succedersi delle stagioni cameristiche. András Schiff, Ramin Bahrami, ora Beatrice Rana. La ventiquattrenne pugliese – sulla cresta dell’onda da 3-4 anni a colpi di premi internazionali, collaborazioni con orchestre di primo livello e successi discografici – affronta stasera alle 20:30 nella Sala Sinopoli, uno dei vertici della riflessione e della sperimentazione formale del genio di Eisenach: le tarde Variazioni Goldberg. Con l’Arte della fuga e l’Offerta musicale le Variazioni, composte per un maestro di cappella in servizio a Dresda (Johann Gottlieb Goldberg), costituiscono quella che potremmo chiamare “la triade della musica pura”, con ciò intendendo quel versante del lavoro di Bach che nella piena maturità più si sgancia da immediati stimoli descrittivi, sentimentali, liturgici. Continue reading

CARITAS VILLA GLORI, SABATO SI PARLA DI “PAPÀ MIO BELLO”

Locandina-00012-212x300Sabato 18 marzo 2017, alle ore 17:30 presso la “Casa del Sollievo Wanda” all’interno del parco di “Villa Glori”, via Venezuela 27 a Roma, si terrà la presentazione del libro “Papà mio bello” di Carla Martella a cura della Prof.ssa Amneris Ulderigi, Curatrice di eventi culturali e artistici. Il libro, scritto da Carla Martella, narra delle vicende della vita del padre, Mario Martella, Cavaliere del Lavoro e Medaglia d’Oro al Valor Civile che, con un gesto di straordinaria generosità,offre una donazione alla Caritas affinchè si potesse costruire, presso la Casa famiglia di Villa Glori, un centro diurno per malati di Alzaimer. Chi è curioso della storia di Mario Martella è invitato alla presentazione, durante la quale sarà proiettato il docufilm “La Buona Stella” di Sergio Basso. Interverranno monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas Diocesana di Roma e e  Maria Teresa Letta, vice presidente nazionale della Croce Rossa Italiana.

STAZIONE TIBURTINA: PASSEGGIATA CON IL PROGETTISTA DELL’OPERA

STAZIONE TIBURTINARoma2pass organizza per il pomeriggio di giovedì 16 marzo una passeggiata alla Stazione Tiburtina. Una passeggiata unica  perché la guida sarà l’architetto Paolo Desideri, progettista dell’opera. La Stazione Tiburtina – Alta Velocità di Roma è sul piazzale della Stazione Tiburtina, vicino la via Tiburtina, sotto il viadotto della Tangenziale Est, ormai non più utilizzato per lo scorrimento veloce, tra la circonvallazione Nomentana e la circonvallazione Tiburtina. La nuova stazione, realizzata nel 2011, è un ponte sul fascio di binari sulla linea nord di Roma e quindi caratterizzata da uno sviluppo bipolare che cerca di riconnettere spazialmente fisicamente il quartiere Nomentano con quello di Pietralata, dall’altra parte dei binari. La grande galleria pedonale costruita sui binari si propone come stazione ponte ma anche come boulevard urbano coperto, occasione di scambio intermodale, sociale e urbano all’interno del quale galleggiano volumetrie sospese. All’ingresso della stazioni la  stele di Cavour, sotto la quale è fissato l’appuntamento. Vai alla pagina dell’evento dove potrai prenotarti.