ACCADEMIA DI ROMANIA, SI PROIETTA “ALS WIR TRÄUMTEN”

una-scena-del-filmSabato 19 novembre 2016, alle ore 20:30, nella sede dell’Accademia di Romania, a piazzale José de San Martin 1, proiezione di “Als wir träumten”, nell’ambito della Mostra del nuovo cinema europeo, 2a edizione. Versione originale con sottotitoli in italiano. Proiezione alla presenza di Clemens Meyer. Modera Enrico Magrelli. La trama: solo pochi anni fa, Dani, Rico, Paul e Mark andavano ancora a scuola nella Rdt, soggetti a imperativi ideologici ma allo stesso tempo protetti in una quotidianità semplice da gestire. Dopo la caduta del Muro sembrano non esserci più regole: gli amici si godono la loro anarchia privata, di notte girovagano per Lipsia, sfrecciando ubriachi in macchine rubate per le strade buie, fanno uso di droghe e si lasciano andare in atti vandalici, compiacendosene. Aprono una discoteca, ma dopo un anno devono già chiudere, incapaci di far fronte alla violenza dei naziskin. Il film racconta la storia di una “lost generation”, vittima inconsapevole della riunificazione tedesca. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Info: 06 3208024.

BIOPARCO: UN NUOVO NATO, IL TAPIRO STAFFELLO

staffelloSi chiama Staffello il piccolo tapiro sudamericano (Tapirus terrestris), nato il 12 ottobre al Bioparco, in onore di Striscia la Notizia ed in particolare di Valerio Staffelli. Il nuovo nato condivide il recinto del Sud America con il papà Josè, di 11 anni, nato al Bioparco nel maggio 2005, con la mamma Elisabeth, nata nel 2010 presso lo Zoo di Paignton, in Inghilterra, e con il fratellone John nato ad agosto dello scorso anno.

SET SPAZIO EVENTI DI VIA TIRSO, IV EDIZIONE DI ‘TASTE OF EXCELLENCE’

Approda a Roma, dal 25 al 28 novembre, al Set Spazio Eventi Tirso di via Tirso 14, la quarta edizione di Taste of Excellence, l’evento dedicato al B2B del Food che riunisce in un’unica cornice produttori, chef, scuole di cucina, operatori e istituzioni. L’iniziativa è dedicata quest’anno alla #FoodInnovation, concepita come innovazione ma anche come il-logocreatività nell’accostamento di eccellenze lavorate direttamente da grandi chef in performance, dialoghi e incontri in perfetto equilibrio tra tecnica ed improvvisazione. “Taste of Excellence si pone come obiettivo primario quello di essere utile agli operatori del Settore incrementando il networking  ed il business tra gli addetti ai lavori. Si presterà particolare attenzione alle performance dei grandi chef che porteranno creatività e innovazione attraverso la spettacolarizzazione del cibo tenendo quale riferimento assoluto la qualità dei contenuti.

“QUATTRO MAMME PER CIRO” IN SCENA AL TEATRO DELLE MUSE

quattro-mamme-per-ciroFino al 27 novembre, al Teatro delle Muse di via Forlì, Wanda Pirol, Rino Santoro e Geppi Di Stasio in “Quattro mamme per Ciro”. Il desiderio di maternità (e paternità) investe tutti i generi. A volte è irrefrenabile ed è un diritto per alcuni e una pretesa egoistica per altri. Una divertentissima commedia, una girandola di comici sotterfugi per non svelarsi a genitori e suoceri ignari degli orientamenti sessuali dei loro figli. Il tema delle adozioni e dei diritti trattato con assoluto rispetto, ironia e leggerezza. Una commedia per tutti. Scritta e diretta da Geppi Di Stasio (novità assoluta).

AL TEATRO DI VILLA TORLONIA “UNA GIORNATA PARTICOLARE”

vlcsnap-2016-10-24-10h02m33s270Il 17 novembre, nel 78° anniversario della promulgazione delle leggi razziali italiane, il Teatro di Villa Torlonia ospiterà la proiezione in anteprima assoluta del docufilm Una giornata particolare (2016), scritto e diretto da Claudio Della Seta e prodotto dalla Friends Media Broadcasting Solutions grazie ad un contributo 8×1000 erogato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Il trailer del film ha aperto le celebrazioni per la Giornata della Memoria 2016 presso il Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato. Il Teatro di Villa Torlonia ospiterà quattro proiezioni: due al mattino riservate alle scuole, e due nel pomeriggio, ad ingresso gratuito (con prenotazione obbligatoria allo 060608) alle 16 e alle 18. La proiezione delle 18 sarà introdotta dal giornalista Roberto Olla, che intervisterà la storica Anna Foa e l’autore Claudio Della Seta.

AMUSE: ALLA RICERCA DELLE PALAZZINE ROMANE DEI PARIOLI

Giovedì nel primo pomeriggio, passeggiata di Amuse ai Parioli dove, percorrendo solo poche centinaia di metri, sembrerà di sfogliare un “catalogo” delle palazzine romane. L’itinerario inizia a piazza Cuba davanti al ristorante “Il Ceppo”, a pochi metri di piazza Ungheria, segue via Lima fino a largo Bangladesh (dove è il bar Panamino) per poi piegare via-panamaa sinistra per tornare sui propri passi lungo via Panama. Lungo il percorso vengono raccontate le vicende che hanno portato alla nascita del quartiere Parioli, con la distruzione delle aree verdi (ville e vigne) che sorgevano in questa area del suburbio e la loro sostituzione con una distesa di “palazzine”, la tipologia edilizia che oggi caratterizza la maggior parte delle aree residenziali a Roma. Via Panama e dintorni, in particolare, sono una antologia del lavoro dei principali architetti romani nei primi 60 anni del secolo trascorso e mostrano i loro compromessi con i costruttori, che volevano massimizzare il profitto, e le loro trovate, a volte geniali, introdotte nei progetti per dare carattere e diversificare la propria palazzina, magari rifacendosi alle principali correnti culturali mondiali del tempo. Continue reading

LA SAPIENZA, PATRICIA KOPATCHINKAJA IN CONCERTO

Patricia KopatchinskajaPhoto: Marco BorggreveIl breve ma intenso ciclo di tre concerti dedicato dalla Iuc agli ultimi capolavori degli ultimi anni di vita di Franz Schubert prosegue all’Aula Magna della Sapienza sabato 19 novembre alle 17.30  con la virtuosa del violino moldava Patricia Kopatchinkaja e The Saint Paul Chamber Orchestra. Patricia Kopatchinskaja è celebre per le sue interpretazioni ricche di temperamento, trascinanti e coinvolgenti, ma anche per l’abitudine di suonare scalza, che la fa sentire più libera e naturale. La sua personalità fuori dagli schemi si riconosce anche nell’impaginazione originale e intrigante di questo suo concerto con The Saint Paul Chamber Orchestra, una delle migliori orchestre da camera americane, vincitrice di vari premi, tra cui un Grammy per la migliore esecuzione cameristica. Il programma è imperniato sul Quartetto in re minore D. 810, noto come La morte e la fanciulla, uno dei grandi capolavori scritti da Schubert nel 1826, quindi negli ultimi anni della sua brevissima vita: Schubert morì infatti nel 1828 a soli trentuno anni, il 19 novembre, esattamente nello stesso giorno di questo concerto.