AUDITORIUM, RIPRENDONO DAL 13 NOVEMBRE LE “LEZIONI DI STORIA”

banner_lezioni-di-storia_d0Riprende dal 13 novembre all’Auditorium Parco della Musica l’appuntamento domenicale con la Storia. L’11a edizione del ciclo “Lezioni di Storia” si intitola Romanzi nel Tempo, avendo scelto un percorso che intreccia storia e letteratura: i grandi eventi e il modo di vivere di un’epoca si raccontano attraverso le pagine dei romanzi che hanno lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo, influenzando modi di pensare e di sentire. Il ciclo di incontri, si apre con  Alessandro Barbero che racconta Napoleone e l’arte della guerra a partire da Guerra e pace di Lev Tolstoj. Vari studiosi ci parleranno poi del razzismo dei bianchi attraverso La Capanna dello zio Tom di Harriet Beecher Stowe, della morale borghese e della storia del Risorgimento italiano attraverso le vicende di Madame Bovary di Gustave Flaubert  e de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Continue reading

MUNICIPIO: VISITE ODONTOIATRICHE GRATUITE PER MILLE BAMBINI

Per oltre 1000 bambine e bambini del II Municipio sono in programma visite odontoiatriche gratuite. Dopo la sperimentazione dello scorso anno, il servizio, a costo zero, è stato strutturato con un ciclo di incontri in tutte le scuole dell’infanzia del territorio. Lo scopo dell’iniziativa è promuovere stili di vita sani e prevenire l’instaurarsi di patologie croniche municipio-ii-visite-odontoiatriche-gratuite-324x160(carie, malocclusioni) nelle nuove generazioni. Si comincia con l’asilo nido “Giardino Incantato”. Le visite ai piccoli pazienti saranno effettuate dai dentisti del Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e Maxillo-Facciali della Sapienza di Roma. Gli incontri proseguiranno fino a giugno. Grazie alla collaborazione con il Dipartimento “realizziamo interventi a costo zero per la prevenzione delle patologie e per la promozione della salute e del benessere in età pediatrica”, dichiarano in una nota la presidente del Municipio, Francesca del Bello e l’assessore alle politiche educative. Si tratta di interventi che “costruiscono un tassello di una comunità solidale dove le opportunità sono per tutti, nessuno escluso”.

LA SAPIENZA, TRE CONCERTI DEDICATI A FRANZ SCHUBERT

Inizia alla Iuc un breve ma intenso ciclo di tre concerti dedicato ai capolavori creati da Franz Schubert negli ultimi anni di vita: primo appuntamento con il Quartetto Belcea, martedì 15 novembre alle 20:30 nell’Aula Magna della Sapienza. Franz  Schubert spirò il 19 novembre 1828 a soli 31 anni d’età ma, nonostante la lunga e crudele malattia, gli ultimi anni della sua brevissima vita videro la fioritura di una prodigiosa serie di capolavori, Belcea QuartetPhoto: Marco Borggrevedapprima ancora ricchi di energia e di voglia di vivere, poi pieni di un pessimismo leopardiano ma con momenti di ribellione e anche di disperata allegria. Il Quartetto Belcea ha appena festeggiato i vent’anni di attività e in questi mesi sta compiendo una lunga tournée, che lo porterà alla Wigmore Hall di Londra, Carnegie Hall di New York, Konzerthaus di Vienna, Concertgebouw di Amsterdam, Parigi, Madrid, Amburgo, Bruxelles, Varsavia, Philadelphia e in molte altre città d’Europa e d’America. Tra le sue incisioni spiccano i Quartetti di Beethoven cui ha dedicato anche il documentario “Sulle tracce dei Quartetti di Beethoven” a cura di Jean-Claude Mocik) e in questi giorni sono in uscita i Quartetti di Brahms. Gli altri due concerti di questo ciclo schubertiano si svolgeranno sabato 19 novembre (anniversario della morte del compositore) con la violinista Patricia Kopatchinskaja e la Saint Paul Chamber Orchestra in un progranmma intitolato “Death and the Maiden” e sabato 3 dicembre con il ciclo di Lieder “Winterreise” (“Viaggio d’inverno”) eseguito dal tenore Christoph Prégardien e dal pianista Michael Gees.

GOETHE INSTITUT: TORNA LA RASSEGNA “HOLLYWOOD È LONTANA”

una-scena-del-filmGiovedì 17 novembre 2016, ore 20:30, all’Auditorium del Goethe Institut di via Savoia 15, proiezione del film Er ist wieder da! (Lui è tornato!), per la rassegna “Hollywood è lontana” (ingresso libero fino ad esaurimento posti). Cosa accadrebbe se Adolf Hitler si risvegliasse ai giorni nostri? Un film che fonde commedia e satira sociale per riflettere sul presente e su quanto siamo “vaccinati” contro la violenza e il nazismo. Ispirato al romanzo best seller di Timur Vermes con milioni di copie vendute in tutto il mondo.

DOMANI CON AMUSE PASSEGGIATA LUNGO LA VIA NOMENTANA

via nomentana porta piaLa passeggiata di domani, organizzata da Amuse, farà ripercorrere alcune epoche della storia di Roma, riscoprendo le identità che la via Nomentana ha assunto nel corso dei secoli. Nata come strada di breve comunicazione in epoca romana, utilizzata come viale per le passeggiate dei Papi e della nobiltà romana, diventa cardine dell’espansione della Roma umbertina e grande arteria del traffico cittadino che oggi percorriamo senza accorgerci delle testimonianze che raccontano la storia della città.
Appuntamento sul lato esterno del marciapiede di Porta Pia. Per approfondire clicca qui oppure prenotati direttamente. Per ulteriori info, vai su www.roma2pass.

LA LUNGA AGONIA DELLO STADIO FLAMINIO

STADIO FLAMINIO E DINTORNISabato pomeriggio la nazionale italiana di rugby giocherà contro gli All Blacks neozelandesi: l’Olimpico sarà pieno e vestito a festa per la sfida ai campioni del mondo. A poca distanza, ma lontano anni luce, il degrado dello stadio Flaminio. Fino al 2011 era «la casa del rugby», ma ora è un impianto fatiscente. Il terreno di gioco è una collezione di erbacce. Ci sono crepe e cedimenti sugli spalti e nei locali delle piscine. Come è possibile che un impianto pieno di storia sia mandato in rovina? E, soprattutto, cosa si può fare per evitare il tracollo finale? Il Flaminio, di proprietà comunale, è vittima della crisi economica e della «guerra» tra politica e sport a Roma. Dal 1997 al 2012 l’impianto era oggetto di un protocollo tra Comune e Coni. Continue reading

MACRO: A VIA NIZZA LA MOSTRA “LIA DREI/FRANCESCO GUERRIERI”

macroDa oggi fino al 15 gennaio 2017 il Macro di via Nizza ospita la mostra “Lia Drei/Francesco Guerrieri. La regola e l’emozione 1962-1973″, promossa dall’assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, con la collaborazione dell’Archivio Drei/Guerrieri, e curata da Federica Pirani e Gabriele Simongini. L’esposizione rende omaggio a Lia Drei (Roma, 1922-2005) e Francesco Guerrieri (Borgia, 1931-Soverato, macro-12015), compagni nella vita e nell’arte, che negli anni Sessanta furono protagonisti delle ricerche gestaltiche, programmate e strutturaliste, soprattutto a Roma. Drei e Guerrieri, insieme a Di Luciano e Pizzo, fondarono il Gruppo 63 (1962-63) e poi, in coppia, il Binomio Sperimentale p. (1963-68). In quegli stessi anni, parteciparono ai Convegni internazionali di Verucchio e alle mostre-dibattito itineranti del movimento strutturalista. Verranno esposte 27 opere, alcune delle quali inedite, provenienti dall’Archivio Drei/Guerrieri, dalla collezione del Macro e da un’importante collezione privata romana.  Per info. www.museomacro.org