PER I NON UDENTI NASCE PEDIUS, APP GRATUITA E INCLUSIVA

pedius_infoNasce ‘Pedius’, nuova app dedicata ai cittadini non udenti, che ora potranno mettersi in contatto con la sala operativa della Protezione Civile di Roma Capitale, per richiedere informazioni e segnalare emergenze. L’iniziativa è stata presentata dagli assessori capitolini alla Persona, Scuola e Comunità solidale e alla Roma semplice, Laura Baldassarre e Flavia Marzano, e dal direttore della Protezione civile di Roma Capitale, Cristina D’Angelo. Con ‘Pedius’, selezionando il servizio della Protezione Civile, si potrà comunicare scegliendo se parlare o solo scrivere un messaggio agli operatori, che poi il sistema trasformerà in voce artificiale in tempo reale. La risposta vocale sarà trasformata in testo scritto. L’app è gratuita e facilmente scaricabile attraverso i circuiti degli smartphone. Continue reading

TENDOPOLI DAVANTI AL PARCHEGGIO DI STAZIONE TIBURTINA

Un atto di “consapevole disobbedienza civile”.  È quello messo in atto dall’ex centro Baobab che ha deciso di  allestire una tendopoli davanti all’ingresso del parcheggio sotterraneo in piazzale Spadolini, lato est della stazione Tiburtina a Roma, per ospitare i circa 190 migranti in attesa del completamento delle procedure di asilo o di ricollocazione. roma_i_migranti_del_centro_baobab_si_accampano_alla_stazione_tiburtinaLa tendopoli è una risposta alla decisione dell’amministrazione che ha sigillato l’ingresso del parcheggio per impedire ai migranti di utilizzarlo come rifugio temporaneo. “Le istituzioni competenti sono incapaci di offrire soluzioni di lungo periodo – denunciano gli organizzatori -. Certo, non è accoglienza degna trovare come unico riparo dalle intemperie un parcheggio mai aperto al lato di una stazione. Ma ancor meno degno è apporre i sigilli a quest’unico riparo, come invece è accaduto”.  Tra i 190 i migranti ospitati dal “campo” organizzato dall’ex Centro Baobab, la maggior parte sono cittadini di origine africana provenienti dal Sudan, dal Gambia, dalla Libia e, soprattutto, eritrei. Fonte: il Tempo

IN VIA DEGLI AUSONI MOSTRA PERSONALE DI OLIVER RESSLER

la-mostraAlla Fondazione Pastificio Cerere di San Lorenzo (via degli Ausoni), in mostra “Transnational Capitalism Examined: Dancing on Systemically Important Graves”, personale dell’artista austriaco Oliver Ressler a cura di Mike Watson. L’esposizione, che riunisce opere video degli ultimi 13 anni della produzione di Ressler, rientra in un più ampio progetto dal titolo Transnational Capitalism Examined, realizzato in collaborazione con The Gallery Apart e con il supporto del Forum Austriaco di Cultura a Roma: una doppia personale che avrà luogo presso la Fondazione Pastificio Cerere e presso la galleria The Gallery Apart. Entrambe le mostre resteranno aperte al pubblico fino al 26 novembre.