E DOMENICA MUSEI CIVICI GRATUITI: DOVE NEL MUNICIPIO

Museo-Bilotti2_jpgAnche domenica 6 novembre 2016, come tutte le prime domeniche del mese, torna l’ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana, iniziativa ideata e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale -Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali Zètema Progetto Cultura. Come sempre, arricchiscono l’offerta culturale di museo-canonica-la-fortezzuola-e-monumento-all'alpinoquesta domenica attività gratuite e a pagamento per genitori e figli e molte mostre. Ingresso gratuito previa esibizione di valido documento che attesti la residenza. Info: tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00). Ecco l’elenco dei musei del municipio secondo che aderiscono all’iniziativa: Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino dei Principi e Casino Nobile, Museo della Scuola Romana), Macro, Museo Civico di Zoologia. www.museiincomuneroma.it

“MACRODOMENICA IN FAMIGLIA”, UN’OFFERTA POP: INGRESSO GRATIS

Il 6 novembre, con appuntamento alle ore 11 presso la biglietteria del Macro di via Nizza (ingresso gratuito), “Macrodomenica in famiglia, un’offerta pop: arte per tutti i gusti”. Il laboratorio è rivolto a genitori e bambini da 6 a 12 anni ed è un’iniziativa didattica proposta nell’ambito della mostra Roma Pop City 60-67. Si tratta di  un percorso espositivo legato alla produzione artistica (dipinti, sculture, fotografie, installazioni e anche film d’artista e macrodomenica_in_famiglia_un_offerta_pop_arte_per_tutti_i_gusti_largedocumentari video) che dal 1960 al 1967 si è sviluppato nella città di Roma, che permette di conoscere gli sviluppi della Pop Art italiana che ha avuto come centro propulsore la cosiddetta Scuola di piazza del Popolo, avviando un dialogo internazionale con la Pop Art americana. Una visita propedeutica alla mostra permetterà di conoscere gli aspetti salienti della produzione artistica di quel periodo con particolare attenzione al contesto urbano e alle icone della società e del consumo di massa. Durante la visita i bambini saranno invitati a riflettere soprattutto su diversi materiali utilizzati nelle opere e sulle loro immagini, analizzate come espressione del linguaggio pubblicitario. Nella fase pratico-laboratoriale si prevede una sperimentazione in cui si utilizzano materiali e oggetti d’uso comune, prelevati direttamente dalla vita quotidiana, con cui inventare un personale “prodotto artistico”, pensato per essere messo sugli scaffali di un immaginario supermercato.

YOGA A PIAZZA BOLOGNA: DOVE E QUANDO PROVARE

yogaA piazza Bologna (via Padova) esiste uno spazio dedito alla cura olistica di sè. L’associazione Sundaram ti invita a sperimentare una disciplina millenaria come lo yoga, i cui profondi effetti benefici sono visibili sin dal primo incontro. Un corpo in salute, una mente rilassata e presente, uno stato di benessere che pervade ogni struttura del proprio essere e, per chi vuole andare oltre, una vera e propria via spirituale, uno stile di vita. Se ancora non lo conosci e non lo hai mai praticato, ti vengono offerte le prime due ore di yoga. Appuntamento, dunque, presso la sede di via Padova, ogni lunedì dalle 20 alle 22, martedì dalle 18 alle 20, mercoledì dalle 18 alle 20.

L’8 NOVEMBRE PASSEGGIATA DI AMUSE NEL QUARTIERE FLAMINIO

a_villa_riccio_cartinaMartedì 8 novembre, alle 15, l’associazione Amuse propone un giro per il quartiere Flaminio alla scoperta di un triangolo immobiliare di particolare fascino, costituito da una stradina interna in stile britannico, una grande oasi di verde, oggi prestigiosa scuola privata, e quella che è stata la prima città-giardino di Roma, prossima a festeggiare i suoi primi cento anni. L’appuntamento è in via Flaminia 265, a pochi metri dall’incrocio con viale del Vignola nel bel mezzo del caos del traffico villa-ricciocittadino. Ma, fatti poche decine di metri, ci si troverà di colpo in un’altra dimensione, fatta di calma assoluta e senza auto, ma anche in un altro ambiente, molto londinese e per questo chiamata “Piccola Londra”. Percorrendo la viuzza si andrà a viale del Vignola, uno degli assi del tridente voluto nel Piano Regolatore del 1909 e centrato su piazza Gentile da Fabriano. Attraversata la strada, ci si trasferirà in quella che è stata la prima città giardino di Roma: Villa Riccio, prossima a festeggiare il suo centenario. Attraversato nuovamente viale del Vignola, si entrerà in una antica villa, sede di un istituto scolastico tra i più rinomati a Roma, Villa Flaminia. La visita si concluderà nuovamente su via Flaminia a due passi da dove è iniziata. Il percorso è tutto in pianura, è lungo meno di un chilometro e ha una durata prevista di circa 90 minuti, comprese le soste per l’ascolto della guida. È obbligatoria la prenotazione, prenotati.

TEATRO ITALIA, DOMENICA “NUOVE VOCI COREANE PER IL BELCANTO”

choi-byungjunDomenica 6 novembre, ore 18, al Teatro Italia si svolgerà il quarto e ultimo concerto della rassegna “Nuove voci coreane per il Belcanto”, nata da una collaborazione tra Roma Sinfonietta e l’Ambasciata della Repubblica di Corea in occasione dell’inaugurazione dell’Istituto culturale coreano a Roma. Dal ricchissimo vivaio delle giovani voci coreane sono stati scelti, dopo una severa selezione, il soprano Hanna Kim e il tenore Byungjoon Chou, che dopo gli studi in patria sono venuti a perfezionarsi in Italia e hanno già intrapreso una promettente carriera in campo internazionale. Saranno accompagnati dall’Orchestra Roma Sinfonietta diretta da Gabriele Bonolis. Il programma è imperniato sui tre più grandi e popolari autori del melodramma italiano dell’Ottocento: Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi e hana-kimGiacomo Puccini. In dettaglio “O muto asil del pianto” dal Gugliemo Tell di Rossini “Mercé dilette amiche” da I Vespri siciliani di Verdi, “Vissi d’arte” da Tosca, “Un bel dì vedremo” da Madama Butterfly e “Che gelida manina” da La Bohéme di Puccini. A loro si aggiunge un autore francese non meno popolare e amato, Jules Massenet, di cui sarà presentato “Pourqoi me reveiller?” da Werher. La sola orchestra diretta da Gabriele Bonolis eseguirà la Sinfonietta op.1, la composizione con cui si manifestò il genio di un giovane musicista inglese, Benjamnin Britten, che nel giro di qualche anno sarebbe  diventato uno dei pochi compositori moderni a  raggiungere una vasta popolarità in tutto il mondo. Inoltre due delle trascinanti e irresistibili Danze ungheresi di Johannes Brahms, per metà ispirate dalla musica gitana e per metà inventate dal grande compositore tedesco che aveva un particolare feeling per la musica popolare.

ARRIVANO DUE PROGETTI DI RESTYLING PER VILLA BORGHESE

Villa_Borghese_-_laghetto_01206-8[1]Un restyling per il Giardino del Lago e il parziale restauro di altre zone del parco: sono questi gli interventi che l’assessore all’Ambiente Paola Muraro ha annunciato per Villa Borghese. “L’Ufficio Progettazione ed attuazione Aree di valore storico del Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale sta redigendo il Progetto esecutivo per due interventi a Villa Borghese”, ha scritto Muraro in un post sul suo profilo Facebook. Continue reading

SAN LORENZO: UN CORSO PER SAPERE (QUASI) TUTTO SULLE STELLE

corso“Cosa dicono le stelle” è il corso che si terrà alla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, a San Lorenzo. Un breve corso in 6 incontri per esercitare lo spirito di osservazione e dare un senso al nostro sguardo verso il cielo. Impariamo a riconoscere le stelle, a osservare gli astri e a decifrare la loro natura – e la nostra. Il funzionamento delle stelle, i movimenti dei pianeti, la ricerca di altri mondi abitabili, la Via Lattea e le altre galassie: sorvoleremo i corpi celesti per comprendere meglio il nostro posto nel cosmo. Riprendiamo contatto con le stelle oltre le luci della città per sentire cos’hanno da dirci, veramente. Un ciclo di 6 lezioni di introduzione all’astronomia, con l’astronomo e comunicatore scientifico Stefano Giovanardi. Quando: giovedì 10 e 17 novembre, mercoledì 23 e 30 novembre, 7 e 14 dicembre 2016, dalle 20 alle 22. Costo: 60 euro per l’intero corso, 15 euro la singola lezione. Info e prenotazioni: corsi@libreriaassaggi.it