TEATRO DI VILLA TORLONIA, IL CONCORSO LIRICO “OTTAVIO ZIINO”

teatro-villa-torloniaIl 2 novembre, al Teatro di VillaTorlonia, alle ore 20:30, concerto d’inaugurazione del 15° concorso lirico internazionale “Ottavio Ziino”. Il concorso ideato da Wally Santarcangelo vede la partecipazione di oltre 100 partecipanti provenienti da tutto il mondo e la giuria è presieduta quest’anno dal tenore Jaume Aragall. Protagonisti del concerto inaugurale la straordinaria voce del soprano spagnolo Sandra Pastrana e i pianisti Davide Dellisanti e Marcos Madrigal. A cura di Associazione Culturale Il Villaggio della Musica.

VEICOLI INQUINANTI STOP IN ANELLO FERROVIARIO E FASCIA VERDE

fascia-verde-3Ripartono, in parte rimodulati, i divieti di accesso e circolazione per i veicoli più vecchi e inquinanti, dal 1° novembre 2016 al 31 ottobre 2017, con due ordinanze della sindaca Virginia Raggi (n. 87 e n. 88). I divieti non valgono, per ambedue le ordinanze, il sabato, la domenica e nei festivi infrasettimanali. Ordinanza n. 87: entra in vigore in modo permanente dal 1° novembre 2016 il divieto di accesso e circolazione all’interno della Fascia Verde per gli autoveicoli benzina “Euro 1” e diesel “Euro1” e “Euro 2”, già bloccati, in modo programmato nella passata stagione invernale, con l’Ordinanza del Commissario Straordinario n. 34/2015, ai sensi della Deliberazione Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Capitolina n. 4/2015. Rinnovato anche il divieto di accesso e circolazione per gli autoveicoli benzina e diesel pre-Euro 1 (cosiddetti Euro 0). Ordinanza n. 88: prosegue il divieto di circolazione h24 all’interno dell’Anello Ferroviario per ciclomotori e motoveicoli Euro 1 a due, tre, quattro ruote (sia a 2 che a 4 tempi).

TERREMOTO: ANCHE LA SAPIENZA CHIUSA PER EFFETTUARE CONTROLLI

LA SAPIENZAAnche l’Università La Sapienza di Roma è chiusa, in via cautelare, per permettere «verifiche tecniche sulle strutture degli edifici dell’Ateneo» dopo le forti scosse di terremoto che hanno interessato l’Italia centrale. Il rettore Eugenio Gaudio – si legge sul sito dell’ ateneo – «a seguito della decisione già assunta dall’ Amministrazione di chiudere il Rettorato, gli uffici e le Segreterie nel ponte di Ognissanti per consentire a studenti e personale di usufruire della festività, ha stabilito di estendere la chiusura anche alle eventuali attività didattiche e di ricerca». I controlli, secondo quanto previsto anche per le scuole di Roma, saranno condotti «in modo da garantire la regolare riapertura mercoledì 2». «Restano intanto sospese tutte le attività universitarie presso la sede di Rieti – si legge ancora – già interrotte in accordo con il Sindaco dopo il terremoto del 24 agosto. La Sapienza si stringe alle popolazioni dell’Italia centrale nuovamente colpite da violenti fenomeni sismici e conferma la disponibilità delle competenze presenti in Ateneo per contribuire a gestire le fasi dell’emergenza e quelle successive della ricostruzione». Fonte: il Messaggero

SAN LORENZO E FLAMINIO: VERIFICHE TECNICHE DOPO IL TERREMOTO

 Crepe profonde e scale lesionate: evacuati due palazzi a San Lorenzo e in zona Flaminio. Così l’ordine di sgombero è arrivato anche per gli edifici della capitale. Sono i primi a non aver retto alle scosse del terremoto che domenica mattina ha fatto tremare il centro Italia. E si teme che l’elenco, nelle prossime ore, possa allungarsi. I pompieri sono impegnati nelle verifiche statiche di edifici e palazzi. Un susseguirsi di interventi per scongiurare il peggio e per escludere danni alle fondamenta o a muri portanti. Il primo a essere dichiarato inagibile dalle squadre dei pompieri è stato l’edificio di piazzale Aldo Moro, al civico 9: lo studentato tangenziale-1Santa Caterina dove i periti hanno riscontrato una crepa di diversi centimeti sulla facciata che ha tagliato l’edificio da parte a parte. “Una lesione importante che non rende sicuro il palazzo” hanno spiegato. La fessura si sarebbe aperta nel primo terremoto dello scorso mercoledì e si sarebbe allargata domenica. Ancora, nella zona del Flaminio torna la paura: in via Perin del Vaga, al civico 4, una crepa ha aperto la parete di una scala interna. Il palazzo, di 7 piani con 28 appartamenti, è stato evacuato. A chiedere un intervento dei pompieri sarebbero stati i residenti dello stabile. Anche in questo caso dalle perizie e dai controlli sarebbero emersi problemi statici. Chiusa la Tangenziale Est da Largo Passamonti in direzione viale Castrense (S.Giovanni): nelle uscite del Verano e sulla rampa di accesso da via Prenestina, sono necessarie ulteriori verifiche perché la violenta scossa avrebbe infatti aperto diverse crepe sui piloni su cui i periti stanno lavorando per escludere crolli e cedimenti. Il blocco della strada ha provocato code sul tratto urbano della A24, congestionata anche l’area del Verano. Fonte: la Repubblica