ALLA SAPIENZA UNA RICERCA DELLE ACLI SUL LAVORO GIOVANILE

loc-3-ott-a3-1-731x1024Ieri La Sapienza ha organizzato l’incontro “Lavoro per i giovani: priorità delle famiglie, futuro per il Paese”, nell’Aula Magna del Rettorato. Si è parlato della ricerca delle Acli Roma (Associazioni cristiane lavoratori italiani)   nell’ambito della seconda edizione del ciclo di eventi dal titolo Ottobrata Solidale di Cisl Roma Capitale e Rieti e Iref (Istituto di ricerche educative e formative). Sono stati presentati i risultati della ricerca condotta su un campione di più di 1.000 giovani romani per dimostrare speranze, sogni e possibili scenari lavorativi dei ventenni di oggi.

MUNICIPIO, AL VIA IL PROGRAMMA PER LA SICUREZZA DELLE SCUOLE

scuola-RonconiAl via il programma straordinario di interventi per il recupero e messa in sicurezza degli edifici scolastici del II Municipio: Scuola elementare media G. Alessi – Scuola materna elementare Ronconi – Scuola elementare  media S. Pio X – Scuola elementare Falcone Borsellino – Istituto comprensivo Fratelli Bandiera – Scuola elementare A. Saffi. Approvato l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse per l’individuazione di operatori economici da invitare alle procedure negoziate per l’affidamento dei lavori. Le imprese interessate in regola con il possesso dei requisiti per stipulare contratti con la pubblica  amministrazione dovranno inoltrare la propria manifestazione di interesse entro e non oltre le ore 12  del 18 ottobre 2016. Nelle pagine del Municipio II il testo dell’Avviso Pubblico, le modalità di presentazione, il modulo con il modello dell’istanza di partecipazione.

CASA DEL CINEMA, DAL 6 AL 9 OTTOBRE L’AQUA FILM FESTIVAL

aquafilmfest_Rassegna di cortometraggi sul tema dell’Acqua, indagato nelle tre forme di acqua di mare, acqua dolce e acqua termale, attraverso aree tematiche come sport, cultura e scienza, moda, arti e performance. E’ l’Aqua Film Festival al via da giovedì 6 fino al 9 ottobre. Il concorso cinematografico è diviso in due sezioni: Corti della durata massima di 25 minuti e Cortini (massimo 3 minuti), anche realizzati da cellulare. Numerosi i lavori selezionati da una giuria guidata da Giorgia Priolo e inseriti a concorso nell’Aqua Film Fest, un progetto ideato da Eleonora Vallone, attrice, giornalista ed esperta di sport in acqua, che ne cura la direzione artistica. Continue reading

IL 4 OTTOBRE DEL 2009 CI LASCIAVA GINO GIUGNI

giugni_ginoIl 4 ottobre 2009 muore a Roma Gino Giugni, politico  e accademico  italiano. È ricordato come il “padre” dello  Statuto dei lavoratori, che permise di far entrare la  Costituzione italiana  nelle fabbriche, nel periodo dell’autunno caldo  e della nascita della lotta armata. Giugni è anche stato l’inventore del  trattamento di fine rapporto (tfr), riformando il sistema delle liquidazioni dei lavoratori italiani. E, a proposito di lotta armata, Giugni fu vittima a via Livenza, il 3 maggio 1983, all’uscita dal suo studio, di un attentato rivendicato dalle Brigate Rosse, in cui venne gambizzato da una terrorista.

VIA ALDROVANDI: “TEMPO DA LUPI” AL MUSEO DI ZOOLOGIA

Diapositiva 1Il lupo, animale fiero e carismatico, da sempre legato all’uomo in un rapporto di amore/odio è il protagonista dell’esposizione a cura di Bruno De Amicis, intitolata non a caso, “Tempo da lupi”. La mostra sarà visitabile dal 5 ottobre al 13 novembre 2016 nella sala della Balena del Museo civico di zoologia di via Aldrovandi. Biologo e fotografo professionista, vincitore anche di concorsi prestigiosi come il World press photo e il Wildlife photographer of the year, De Amicis sceglie di raccontare, attraverso la mostra, anche una parte del suo personale percorso. “Per me il tempo da lupi è quella preziosa porzione di esistenza che uno fatica a ritagliare nella frenetica vita moderna e da dedicare tutta alla ricerca di un’esperienza diretta con la selvaticità – spiega – Questo tempo da lupi è il tempo del sudore sulla schiena sotto il sole di montagna e dei crampi alle gambe durante lunghe marce nella neve profonda”. Continue reading

BUIO PESTO, IERI SERA, A VIA PO E DINTORNI

via-poSerata al buio, quella di ieri, a via Po (nella foto) e in alcune strade limitrofe, illuminate solo dall’insegna di qualche negozio, rimasta accesa, e dai fari delle macchine di passaggio. Capiamo il risparmio, ma non se ne va dell’incolumità delle persone.