A VIA NIZZA PER DISCUTERE DEL VALORE DELLA VACCINAZIONE

20160408_invito_vaccini_d0“Il valore sociale e scientifico della vaccinazione” è il titolo dell’incontro, rivolto alle famiglie, agli insegnanti, ai pediatri e ai medici di base, che si svolgerà a via Nizza presso il Macro, Museo d’Arte Contemporanea Roma, Sala Cinema, mercoledì 13 aprile dalle 17 alle 19. Parteciperanno all’incontro il presidente del Municipio II, Giuseppe Gerace, e il presidente dell’Istituto di Sanità, Walter Ricciardi.

QUEGLI ALBERI PARLANTI DI VIA ALESSANDRIA

VIA ALESSANDRIAVIA ALESSANDRIA 1VIA ALESSANDRIA 2VIA ALESSANDRIA 3Un’iniziativa segnalata su Facebook da Annamaria Calore. È accaduto che in via Alessandria qualcuno, prendendo spunto dall’abbattimento di un albero, abbia riempito le piante della strada di bigliettini che fossero di sprone a non compiere azioni maldestre e dannose. E così gli alberi, come in una favola disneyniana, hanno parlato…

QUINDICIMILA PERUVIANI IERI HANNO INVASO IL “GIULIO CESARE”

In quasi quindicimila si sono dati appuntamento domenica, dalla prima mattinata alle 16, per votare il nuovo presidente del Perù. Un appuntamento al quale tenevano molto per votare la favorita Keiko Fujimori, figlia dell’ex dittatore Alberto, o lo sfidante Pedro PERUVIANI DAVANTI AL GIULIO CESAREPaulo Kuczynski. Ma per i moltissimi peruviani residenti a Roma – e nel resto d’Italia – è stata anche l’occasione per incontrare amici e parenti sparsi per il Bel Paese arrivati nella Capitale in pullman e in treno. E così la giornata elettorale – che da tradizione è stata organizzata al liceo classico Giulio Cesare di corso Trieste controllata dalla polizia e dai vigili urbani – si è trasformata all’ora di pranzo in un gigantesco picnic fra gli alberi di fronte alla scuola. Con i piatti tipici della cucina peruviana, ma anche con i bambini che giocavano sul prato. Fonte: Corriere della Sera

STRANO FURTO A SANTA PRISCILLA: RUBATI DOCUMENTI

SANTA PRISCILLAGiallo alle catacombe di Santa Priscilla. Nella notte dei ladri si sono infilati all’interno del sito gestito dal Vaticano sulla via Salaria e hanno portato via i documenti dell’associazione che gestisce la “Regina cryptarum”. Dopo essere entrati nel convento delle suore Benedettine, i malviventi hanno passato al setaccio le stanze della struttura e sono riusciti a portare via la cassaforte che conteneva gli incartamenti spariti dall’ufficio del direttore. È stato lui stesso, domenica mattina, a dare l’allarme e a comporre il 112. I centralinisti del numero unico per le emergenze hanno girato la chiamata alla sala operativa della questura, che ha inviato sul posto una pattuglia del commissariato Vescovio. Terminati tutti gli accertamenti del caso all’interno della “regina catacumbarum”, scavata tra il secondo e il quinto secolo d.C., gli agenti hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza. Per ora non è ancora chiaro se si sia trattato di un colpo mirato oppure se i ladri cercassero semplicemente soldi o paramenti sacri preziosi. Fonte: la Repubblica

TORNANO I ‘CINEMADAYS’, BIGLIETTI A 3 EURO DALL’11 AL 14 APRILE

CinemaDaysDopo il successo ottenuto nell’edizione dello scorso anno che ha registrato 1.800.000 biglietti venduti in soli 4 giorni, tornano i CinemaDays da lunedì 11 a giovedì 14 aprile. Durante i 4 giorni dell’iniziativa – nata con l’obiettivo di incentivare le presenze nelle sale cinematografiche – il costo del biglietto sarà di soli 3 euro (5 euro per i film in 3D). Confermato inoltre anche l’appuntamento di ottobre: quest’anno per la prima volta i CinemaDays avranno infatti 2 edizioni, una in primavera e una in autunno. Sul sito ufficiale www.cinemadays.it è pubblicato l’elenco dei cinema aderenti e dei relativi film in programmazione (nel nostro municipio: Admiral, Europa, King, Lux, Mignon, Roxy, Savoy). Questa edizione sarà accompagnata da una serie di iniziative collaterali e concorsi per il pubblico.

GOETHE INSTITUT, OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO BRUNO ZEVI

unnamedOggi alle ore 18, presso il Goethe Institut, si svolgerà l’ottava edizione del Premio Bruno Zevi per un saggio storico-critico sull’architettura. Allo scopo di sviluppare e diffondere l’insegnamento di Bruno Zevi e del suo metodo d’indagine critica e storica, la Fondazione Bruno Zevi ha istituito nel 2007 un concorso internazionale, con cadenza annuale, per l’assegnazione di un Premio per un saggio storico-critico, che analizzi con originalità un’opera, una tematica architettonica, o un architetto del presente o del passato. Il concorso è aperto esclusivamente ai dottori di ricerca la cui tesi non sia stata pubblicata in lingua italiana, e si articola in cinque sezioni, corrispondenti alle seguenti tematiche: lo spazio protagonista dell’architettura; le matrici antiche del linguaggio moderno; la storia come metodologia del fare architettonico; il linguaggio moderno dell’architettura; paesaggistica e linguaggio grado zero dell’architettura. Benedetta Stoppioni è la vincitrice dell’ottava edizione del Premio Bruno Zevi con il saggio “Germania Anno Zero. Tra storia e mito”.