VIA VELLETRI, STORIE DA MARCIAPIEDE

alien di via velletriTutti i sabati pomeriggio e sera e tutte le sere feriali i gestori dell’Alien, a via Velletri, si impadroniscono del marciapiede. Il consigliere municipale, Alessandro Ricci, gli ha chiesto il doc e gli è stato risposto che non erano tenuti ad esibirlo. I vigili urbani, chiamati dallo stesso Ricci, a loro volta non si sono fatti vedere…

E SULLA TANGENZIALE PIOVONO CALCINACCI SULLE AUTOMOBILI

CALCINACCI CADUTI DALL A TANGE -  marani  - WCENTER 0CROCDCCEZPiovono calcinacci dalla Tangenziale. È successo l’altra mattina in corrispondenza del parcheggio e deposito Trenitalia di via dello Scalo di San Lorenzo 10. Dalla sopraelevata si sono improvvisamente staccati pezzi di cemento e pietre che hanno colpito le auto che erano parcheggiate di sotto. Per fortuna i detriti non hanno colpito nessuno e provocato feriti. È rimasta danneggiata un’Alfa 159 grigia, centrata in pieno da un grosso sasso sul lunotto anteriore. Qualche graffio anche sul cofano. Il fatto è accaduto intorno alle undici del mattino, ma vigili del fuoco e polizia municipale sono intervenuti solamente in serata. A quanto pare nessuno aveva «l’autorizzazione» ad accedere CALCINACCI CADUTI DALL A TANGE -  marani  - WCENTER 0CROCDCBZZnell’area privata, sebbene fossero stati proprio i custodi a richiederne l’intervento. Solamente in serata, dopo che il proprietario della vettura, ha richiesto l’intervento del 112, al seguito dei carabinieri sono arrivati sul posto anche i caschi bianchi e i pompieri. Questi ultimi, in particolare, hanno provveduto a rimuovere i calcinacci ancora pericolanti e a mettere in sicurezza l’area. Non sarebbe la prima volta, che in corrispondenza di quel tratto, si sono staccati dei piccoli massi e detriti. Le fessure provocate dai micro-cedimenti sono ancora visibili a occhio nudo. La situazione di pericolo era già stata segnalata in precedenza al Comune dai responsabili del deposito, ma non ne sarebbe seguito alcun intervento di manutenzione. Fonte: il Messaggero

AUDITORIUM/1. JAMES SENESE E LA BAND NAPOLI CENTRALE

james-seneseI Napoli Centrale di cui il grande sassofonista “nero a metà” è il leader e fondatore, rappresenta uno dei gruppi più importanti del panorama musicale degli anni ’70 in Italia. Il loro suono è riuscito a miscelare la melodia della tradizione popolare napoletana con le più innovative e sperimentali sonorità jazz-rock, in una fusione che è stata una vera rivoluzione. Il 2015 è uno degli anni più proficui per la storica band napoletana, circa 100 concerti in tutta Italia, un film in preparazione e il nuovo album la cui uscita è prevista per la primavera 2016. Stasera, ore 21, all’Auditorium.

AUDITORIUM/2. BRIAN MAY E KERRY ELLIS IN CONCERTO

brian_mayBrian May e Kerry Ellis in concerto stasera all’Auditorium Parco della Musica per una delle tappe di “One Voice. The Tour!”. Il progetto nasce dopo l’incontro dei due artisti alle audizioni di “We Will Rock You – The Musical” a Londra durante il quale Kerry ha interpretato il ruolo originale di Meat. Brian May ha affermato in merito al brano che dà il titolo al progetto One Voice: “Questo brano è concepito come arte per il piacere di fare arte, qualcosa di cui vado già molto orgoglioso, con la magnifica voce di Kerry Ellis e con un messaggio sociale cristallino: avete una voce, una voce può fare la differenza”. Questa canzone sarà presentata durante il nuovo tour insieme alle più significative canzoni estratte dai rispettivi repertori, oltre che da quelli di altri grandi artisti del passato. Continue reading

AUDITORIUM/3. “CAPRICIS” IN DANZA CON ANGELS MARGARIT

capricisÀngels Margarit è una delle protagoniste della danza contemporanea spagnola. Danzatrice e coreografa, ha sviluppato uno stile personale basato sulla ricerca di un linguaggio poetico e sull’interesse per lo spazio, elemento essenziale del suo lavoro. Capricis (Capricci) – oggi pomeriggio, alle 18 – si basa sui 24 Capricci di Paganini, brevi composizioni per violino di carattere estremamente virtuosistico che evocano un’ampia gamma di emozioni. È uno spettacolo con uno spiccato elemento ludico. La danza prende come soggetto la struttura musicale dei 24 Capricci, reinterpretandola ed elaborandola con l’intento di renderla visibile, scolpendola attraverso i corpi o disegnandola nello spazio. Continue reading

OGGI TERZA DOMENICA ‘GREEN': SI VA A PIEDI NELLA FASCIA VERDE

Fascia_VerdeTorna a Roma la domenica antismog. L’amministrazione capitolina, su disposizione del Commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha disposto per oggi una giornata “green” con il blocco della circolazione veicolare nella fascia verde. Lo stop riguarderà tutti i veicoli sino alla categoria Euro 5, dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3. L’amministrazione, per agevolare la mobilità collettiva, ha dato indicazione ad Atac di rafforzare il servizio, intensificando il numero di corse di bus e metro rispetto ad una normale domenica. Quella di oggi è la terza di un ciclo di quattro date previste dal piano per il risanamento della qualità dell’aria, adottato dalla Regione Lazio.

VIA PADOVA: “RITMI CONTROMANO E UN PIANETA A GIORNI ALTERNI”

27-28-FEBBRAIO-2016--bis-TM-n3-viv-SITODue attori, una voce solista, un pianoforte, una batteria. Per cinquanta minuti di provocazione, satira, intemperanze lessicali, paradossi, sorrisi. Stasera al Teatro Keiros di via Padova “Ritmi contromano e un pianeta a giorni alterni”, spettacolo a frammenti, come il contesto che intende riprodurre: il nostro mondo, sempre più indecifrabile. Il genere è quello del Teatro da Camera, in cui parole e musica, artisti e pubblico si toccano, fin quasi a confondersi. Il modello – per atmosfere, situazioni e linguaggi –  si richiama invece alla tradizione umoristica europea del Novecento; quella letteratura del sorriso “scritto e pensato”, oggi troppo spesso trascurata dai trafficanti  della comicità “usa e getta” televisiva, rilassante e consolatoria. Composta da quadri a sé stanti – scene, dialoghi, monologhi, calembour – legati da ritmi soul, la rappresentazione disegna un percorso di lacerazioni e frantumazioni: di idee e valori di un ordine sociale teso all’annientamento.   Continue reading

PIAZZA VERBANO: PALAZZI INCIS, 90 ANNI FA POSA DELLA PRIMA PIETRA

PIAZZA VERBANO IN UNA FOTO TRATTA DA ROMASPARITAIl 28 febbraio 2016 sono esattamente novant’anni dalla posa della prima pietra dei palazzi Incis, Istituto Nazionale Case Impiegati dello Stato, di piazza Verbano, così come ricordano le lapidi commemorative poste sull’angolo del palazzo tra via Topino e via Volsinio. Un importante anniversario che gli abitanti del quartiere hanno voluto ricordare “consapevoli che la conoscenza dei luoghi in cui viviamo dà maggiore consapevolezza del senso civico necessario per una migliore convivenza”.