LIBRERIA ASSAGGI, PROBLEMATICHE MATERNE IN UN SAGGIO

libreria assaggi4009Che cosa vuole una madre? Questo è l’interrogativo che ci guida nelle intense pagine del libro di Angelo Villa. Sullo sfondo, possiamo sentire risuonare l’eco di una più famosa ed irrisolta questione del padre della psicoanalisi, Sigmund Freud, ovvero: che cosa vuole una donna? Per Freud questa domanda rimane senza risposta e rappresenta l’enigma per eccellenza. Ad esso sembra contrapporre la chiarezza del desiderio materno, in tal senso indipendente da quello femminile, quello della donna.
Partendo da un’interrogazione sulla natura del trauma, volta ad indagarne il significato e la posizione soggettiva assunta dal bambino nell’accadimento, l’autore introduce l’idea lacaniana di trauma legata all’entrata nel linguaggio del soggetto. Villa si sofferma poi sull’importanza delle posizioni simboliche all’interno della famiglia e, in particolar modo, dalle difficoltà – molto spesso ignorate o sminuite – incontrate dalle madri nel sostenere il loro desiderio. Attraverso la presentazione di sette casi clinici, Villa analizza le relazioni che il desiderio materno intrattiene con il malessere del figlio, costruendo il caso con il lettore e suggerendo delle possibili modalità di direzione della cura. Una lettura importante per chi è interessato all’incontro con l’altro attraverso lo strumento principe di cui, in quanto esseri parlanti, disponiamo: la parola, per quel che dire e ascoltare necessariamente implica. Alla libreria AsSaggi, il 26 febbraio, ore 19.

“BALLADES”, APPUNTAMENTO CON LA DANZA AL TEATRO PARIOLI

teatro parioliNuovo doppio appuntamento al Teatro Parioli Peppino De Filippo con la rassegna Parioli in danza curata da Aurelio Gatti: giovedì 3 e venerdì 4 marzo è di scena Ballades, un lavoro di impostazione e concezione moderna, che attinge dalle tradizioni culturali e popolari del nostro Paese, ispirato in gran parte anche alla pellicola di un grande maestro del cinema italiano, Ballando Ballando di Ettore Scola, compianto regista a cui l’opera è dedicata. Continue reading

RAPINANO STUDENTESSA IN PIAZZALE ALDO MORO, ARRESTATI

piazzale aldo moroStavano diventando il terrore degli studenti dell’università. Una tecnica assodata con la vittima presa alle spalle, minacciata con un taglierino da un uomo con passamontagna, mentre una donna, complice del balordo, le porta via la borsa. L’ultimo colpo è successo l’altra sera in piazzale Aldo Moro. Fortunatamente le grida di aiuto della vittima, una cittadina israeliana di 26 anni,  hanno attirato l’attenzione di una guardia particolare giurata che stava effettuando il giro di controllo intorno al perimetro dell’ Università. Lo stesso, aiutato anche da un passante, si è subito prodigato per soccorrere  la ragazza; riuscendo anche a bloccare il malvivente. Continue reading

KALIGOLA E ORCHI, UNA SERATA AL ‘MARMO’ DI SAN LORENZO

kaligolaSono il diciannovenne Kaligola, vincitore, nel 2015, del premio per il miglior testo a Sanremo (nella sezione Nuove Proposte) e Andrea Orchi, talento di The Voice, gli ospiti di Aperiver, l’aperitivo eterofriendly del giovedì. Sul palco di “Marmo” (in piazzale del Verano 71), salirà, il 25 febbraio, a partire dalle 19, anche l’artista di strada Federico Baroni: 22 anni, impegnato con un tour autoprodotto su un pulmino in giro per l’Italia, presenterà in anteprima la canzone “River”, liberamente ispirata al racconto di un rendez vous tra due ragazzi nella capitale.

MAXXI, IN ARRIVO 17 NUOVE MOSTRE

Diciassette nuove mostre e quattro produzioni del museo “esportate” all’estero nel 2016: il Maxxi ha presentato il programma del 2016. “Un museo aperto e protagonista del dibattito culturale, sociale e politico contemporaneo: dal focus sul bacino del Mediterraneo e sul Medioriente ai temi dell’immigrazione, dell’accoglienza, dell’urbanizzazione, della sostenibilità, raccontati attraverso mostre collettive e OPERA DI FONTANApersonali, progetti speciali, incontri”. “Le pratiche artistiche sono laboratorio di futuro, di nuove visioni. E’ anche attraverso l’arte che si possono gettare ponti e la creatività può e deve essere strumento di diplomazia culturale”, ha sottolineato Giovanna Melandri, presidente Fondazione Maxxi. “Il Maxxi vuole essere un moderno foro per l’espressione artistica e il confronto fra talenti creativi, italiani e internazionali. Un laboratorio per ideatori di progetti dal forte carattere immaginativo che si confrontano con le sfide della realtà di oggi”, ha spiegato Hou Hanru, Direttore Artistico. Tra le nuove mostre già in corso: Jimmie Durham. Sound and Silliness (fino al 24 aprile). Pierluigi Nervi. Architetture per lo sport (fino al 2 ottobre). Il progetto Alcantara-maxxi. Local Icons. East West, alla quinta edizione (fino al 28 febbraio). Amos Gitai. Chronicle of an assassination foretold (11 marzo – 5 giugno).

IL 12 MARZO ‘OPERAZIONE RETAKE': TRA I LUOGHI, VILLA PAGANINI

villa paganini 2Il 12 marzo cinquemila pettorine bianche scenderanno in strada per ripulire la città. Lavoreranno contemporaneamente in quattro luoghi simbolo della Capitale: piazza Vittorio Emanuele, piazza di Porta Maggiore, Villa Paganini e piazza Anco Marzio, a Ostia. Così Retake Roma in collaborazione con Luiss Enlabs, darà vita alla più grande pulizia collettiva mai organizzata prima in Italia. Un’iniziativa volta a risvegliare il senso civico nei cittadini. Non a caso lo slogan dell’appuntamento è #wakeupRoma. Da Eataly a Wind, sono tantissimi i partner che hanno scelto di aderire al mega retake, partecipando alla raccolta fondi. Non mancano i testimonial di rilievo: Carlo Verdone, Massimo Wertmüller, Massimiliano Buzzanca, Carlo Vanzina, Edoardo Vianello (che abita accanto a Villa Paganini) e tanti altri personaggi del cinema e dello spettacolo.

A VILLA BORGHESE UNA STRADA INTITOLA A ORESTE LIONELLO

viale oreste lionelloViale Oreste Lionello: così si chiama da ieri la strada a Villa Borghese che si trova di fronte alla Casina Valadier e che collega piazza Bucarest con viale del Belvedere. Alla cerimonia di inaugurazione della strada intitolata all’attore, cabarettista e doppiatore considerato tra i fondatori del cabaret in Italia, erano presenti il ministro dei Beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, il subcommissario straordinario di Roma Capitale, Iolanda Rolli, i sei figli di Lionello, ed alcuni personaggi del mondo della cultura che hanno conosciuto Lionello, tra cui Enrico Montesano.

I RAPINATORI DI MONTESACRO LASCIANO LA MOTO IN VIALE SOMALIA

I RILIEVI DOPO LA SPARATORIAÈ caccia a due italiani che ieri per 400 euro, questo il magro bottino della rapina all’ufficio postale del quartiere Montesacro, hanno ingaggiato una sparatoria con la polizia. Sono stati complessivamente 14 i colpi sparati tra malviventi e poliziotti in via Val Pellice, alcuni di questi hanno raggiunto e danneggiato l’auto della polizia e anche altre due auto in sosta. I due sono poi fuggiti a bordo di uno scooter ritrovato in viale Somalia. Battuta nel quadrante nord est della Capitale per trovare i rapinatori.