E NEL QUARTIERE, UNA VOLTA, C’ERA IL CINEMA

cinema holidayex cinema Palazzo a San Lorenzoex Gioiello in via Nomentanal'Archimede ai Pariolil'Embassy ai ParioliNel periodo di massimo consumo di film in sala, tra anni Cinquanta e Sessanta, a Roma si arrivò a contare fino a 250 cinema. Molti non esistono più, trasformati in palestre, supermercati, bingo, sale conferenze, perfino una sinagoga. Poco più di una cinquantina di strutture, la maggior parte delle quali trasformate in multisale, resistono faticosamente, ma una trentina di cinema sono chiusi, abbandonati a un progressivo degrado. Ricordiamo l’Arlecchino all’inizio di via Flaminia, l’Embassy ai Parioli, l’Empire a viale Regina Margherita, l’Africa in zona viale Libia, il cinema Palazzo a San Lorenzo. Per contrastare la progressiva moria di sale ed evitare speculazioni edilizie, il piano regolatore di Roma non consente il cambio di destinazione d’uso dei cinema, cosa che per altro non ha impedito che l’Holiday fosse trasformato in supermercato o il Gioiello, sulla Nomentana, in un Istituto di agraria. L’Anac, storica associazione degli autori, ha in programma di organizzare per marzo un programma di visite guidate ai cinema abbandonati di Roma, quasi si trattasse di catacombe.

A PROPOSITO DELLA STAZIONE RADIO BASE DI VIA DEGLI APUANI

VIA DEGLI APUANI 4La società Linkem ha presentato la richiesta di modifica della Stazione Radio Base di via degli Apuani 4 al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica. I cittadini interessati possono prendere visione della pratica presso il Dipartimento oppure possono richiedere di visionare gli elaborati presso la Direzione Tecnica del Municipio, secondo gli orari di apertura al pubblico. Possono, inoltre, presentare eventuali osservazioni  entro 90 giorni dalla data di presentazione della pratica che dovranno pervenire: al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica  – Direzione Edilizia – U.O. Permessi di costruire –  Ufficio Stazioni Radio Base viale Civiltà del Lavoro, 10; al  Municipio Roma II  – Direzione tecnica – Sportello Unico dell’edilizia – via Tripoli, 136.

AUDITORIUM: DA BACH A BATTISTI, INCONTRO DI CLASSICA E POP

CIAMPA E VICARIOLa musica colta incontra il nuovo pop d’autore all’Audtorium Parco della Musica di Roma. Stasera Margherita Vicario, cantautrice e attrice ora al cinema come protagonista femminile di “The Pills – Sempre meglio che lavorare”, insieme al giovane prodigio della chitarra classica italiana Gian Marco Ciampa mettono in scena la prima nazionale del progetto “Leggermente Classica”. Ospiti speciali della serata anche Roberto Angelini, il quartetto d’archi Steam Quartet e il sestetto vocale Tibi Ero Omnia diretto da Paolo Teodori, che tratta come madrigali rinascimentali successi della musica leggera italiana. Musica classica e musica leggera d’autore sono da sempre visti come due mondi paralleli destinati a non incontrarsi mai. Ma grazie all’incontro tra Gian Marco Ciampa, giovane astro nascente della chitarra classica italiana e già vincitore di numerosi concorsi internazionali e Margherita Vicario, attrice e cantautrice di riferimento della nuova generazione è nato uno spettacolo sorprendente, un trait d’union di questi due linguaggi musicali apparentemente inconciliabili. Continue reading

ALL’INGRESSO DI VILLA ADA “PIAZZA REGENI, IN ATTESA DI GIUSTIZIA”

villa adavilla ada ingresso“Piazza Regeni, in attesa di giustizia”. In via Salaria 267, a Roma, davanti al cancello di ingresso di Villa Ada, dove si trova anche l’Ambasciata d’Egitto, lo spiazzo è stato ribattezzato “Piazza Giulio Regeni”, come si vede nelle due foto scattate da un lettore. Attaccati al palo sono stati lasciati un mazzo di fiori e la foto del giovane ricercatore italiano scomparso al Cairo lo scorso 25 gennaio e ritrovato cadavere in un fosso ai lati della strada per Alessandria d’Egitto lo scorso 3 febbraio. “Vogliamo verità e giustizia per Giulio”, si legge sul foglio lasciato vicino ai fiori.