COME ISCRIVERSI AL ‘REGISTRO DELLA CULTURA’ DEL MUNICIPIO II

registro culturaIn una nota del Municipio si legge quanto segue: “Ai sensi di quanto disposto dalla delibera del Consiglio del Municipio Roma II n.12/2014 e successiva determinazione dirigenziale n. 879 del 16 aprile 2014 “Approvazione dell’Avviso Pubblico di Istituzione del Registro della Cultura – Municipio II” si intende procedere all’aggiornamento per l’anno 2016. Il Registro attualmente esistente, approvato con Determinazione Dirigenziale n. 2154 dell’11 novembre 2015 e pubblicato sul sito del Comune di Roma nella sezione dedicata al Municipio II, verrà aggiornato con i dati di organismi e/o di persone fisiche che ne volessero fare richiesta, al fine di avere un quadro più completo delle realtà culturali ivi operanti e renderlo pubblico. Gli organismi e i singoli interessati, ove non già registrati, possono inoltrare richiesta di iscrizione al Registro, a decorrere dal  04/02/2016 sino e non oltre le ore 12,00 del giorno 22/04/2016”.

AFFITTOPOLI, TRA GLI ELENCHI ANCHE CASE NEL MUNICIPIO II

affitti-elenchiIl Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, nel corso della riunione di vertice convocata ieri pomeriggio, ha disposto l’avvio immediato di due gruppi interforze. ”Le due task force- si legge in un comunicato del Campidoglio” supporteranno le operazioni di verifica in corso delle posizioni anomale sia da un punto di vista documentale che fattuale e si affiancheranno alla Segreteria Tecnica che già da tempo è dedicata all’analisi del patrimonio immobiliare capitolino”. Dagli elenchi pubblicati spuntano anche appartamenti nel Municipio II: via Flaminia 122, piazzale del Verano 79, via Lambro 5/a-c-d-e, via Tripoli 79, via Lambro 1/e, via Chiana 119 – 117 -117/b-a – 113/a – 111- 111/a, via Canova 23, via Arno 62.

PARECCHIE LE CAUSE DEL CROLLO AL FLAMINIO, ANCHE ANTECEDENTI

LUNGOTEVERE FLAMINIO PRIMA E DOPO IL CROLLOIl crollo del palazzo sul lungotevere Flaminio potrebbe essere stato provocato da una serie di concause risalenti negli anni. Ristrutturazioni che spaziano dal primo all’ultimo piano, modifiche edili, salotti ricavati abbattendo tramezzi. Gli inquirenti vanno a ritroso nel tempo: nel mirino della Procura ci sono tutti i lavori eseguiti nell’immobile al civico 70 a partire dalla data di costruzione. Il sospetto è che, nel complesso, possano avere reso l’intera struttura meno solida. Per questo motivo, agli atti dell’inchiesta del procuratore aggiunto Roberto Cucchiari e della pm Antonella Nespola, si aggiunge la piantina originale dell’intero edificio, risalente al 1939 e acquisita dai magistrati. Continue reading

UN ANNO FA IL PATTO D’AMICIZIA TRA IL MUNICIPIO II E GINEVRA

GERACE CON IL SINDACO DI GINEVRA«Oggi, 3 febbraio, ricorre il primo compleanno del “Patto di amicizia” fra la città di Ginevra e il II municipio. Un’esperienza entusiasmante che sta caratterizzando il nostro impegno nel territorio. Pensare a due luoghi geograficamente lontani ma uniti dalla volontà di lavorare insieme per le rispettive collettività rende anche l’idea di Europa più vicina: quella della solidarietà tra i popoli, quella che guardando alla cornice degli ideali comuni ne trae azioni concrete per il benessere dei territori». Così in un comunicato il presidente del II municipio, Giuseppe Gerace, nell’anniversario della firma del Patto con Ginevra che ricorre appunto il 3 febbraio. Continue reading

VERANO: LA SALMA DI PADRE PIO A SAN LORENZO FUORI LE MURA

san lorenzo fuori le muraL’urna con i resti mortali di Padre Pio all’arrivo alla Basilica di San Lorenzo al Verano a Roma. Migliaia di fedeli hanno atteso per ore questo momento. Il veicolo con la teca trasparente ha percorso 500 chilometri di viaggio: è partito da San Giovanni Rotondo per rispondere all’appello di papa Francesco, che ha voluto fare del santo di Pietrelcina uno dei simboli del Giubileo della misericordia.

TORNA A CASA IL RAGAZZO SCOMPARSO DA CORSO TRIESTE

CORSO TRIESTESi è presentato alla porta di casa alle 19 di mercoledì sera Denis Liaskos, il ragazzino di 13 anni che era scomparso da corso Trieste, dove si trova la sua scuola, la Settembrini, martedì mattina. Sta bene e ha detto ai genitori di aver vagato per la città, da solo. L’ha fatto sapere con un messaggio la mamma Erica alla coordinatrice della classe. Pare che fosse scomparso perché la scuola l’aveva sospeso. Avrebbe girato a lungo per la città e avrebbe poi preso un autobus per Monterotondo, dove avrebbe dormito in un parco. Continue reading