SI CHIUDE UN ANNO POSITIVO PER ROMA2OGGI: AD MAIORA!

2016Quasi 200.000 visite in un anno: così si chiude il 2015 per Roma2oggi. Grazie a Facebook e Twitter, probabilmente, l’incremento di affezionati alla nostra testata si è moltiplicato. Ma anche il ‘raddoppio’ del Municipio, che ha acquisito nuovi quartieri, ha sicuramente favorito il trend positivo. Siamo comunque l’unico riferimento quotidiano, che con una media di dieci news giornaliere, pubblica notizie di cronaca, tempo libero e rubriche utili ai cittadini del Secondo. Di nuovo grazie a tutti e tanti auguri di Buon Anno!

DOMENICA ECOLOGICA ANTICIPATA ALLA PROSSIMA? FORSE…

Domenica-EcologicaIn Campidoglio c’è chi ripensa al calendario delle domeniche ecologiche ereditato dalla giunta Marino. La prossima è fissata per il 17 gennaio, per cui, se la doppia razione di targhe alterne dovesse rivelarsi fallimentare, una opzione indolore potrebbe essere anticipare di due settimane (al 3 gennaio) uno strumento già previsto. Sarebbe un data quasi perfetta: i disagi sarebbero più limitati e ridurrebbe le proteste dei commercianti perché i saldi iniziano martedì 5 gennaio, dunque domenica è difficile attendersi comunque un boom delle vendite.

SHOPPING: SCONTI SELVAGGI, ASPETTANDO I SALDI (5 GENNAIO)

saldiPromozioni e occasioni «irrinunciabili», ovunque. Ribassi» e «due per tre» sfacciatamente in mostra dal megastore al negozietto di quartiere. A più di una settimana dalla partenza ufficiale dei saldi, che a Roma prenderanno il via martedì 5 gennaio (fino al 15 febbraio), insieme allo sconto selvaggio impazza la polemica. «Non c’è rispetto delle regole, chi anticipa i saldi è fuorilegge, ma nessuno controlla — dice Valter Gianmaria, presidente Confesercenti Roma — . E mentre negli anni scorsi arrivava il messaggino o la mail, oggi le vetrine sono già piene di cartelli che segnalano sconti del 30 ma anche del 50%. Continue reading

‘PREMIO DE ANDRÉ”, GRAN FINALE A GENNAIO ALL’AUDITORIUM

TETES DE BOISI Tetes de Bois, campioni del rock d’autore, e Fausto Mesolella – chitarrista prima con gli Avion Travel e ora solista di lusso anche a fianco di molti grandi calibri della musica italiana, saranno tra gli ospiti di spicco al premio De Andrè. Infatti la kermesse ha prenotato l’Auditorium Parco della Musica per il gran finale del  22 e 23 gennaio. A contendersi il successo nella quattordicesima edizione della manifestazione che ha visto salire sul palco artisti come Diodato o Chiara Dello Iacovo (in gara tra i giovani a Sanremo), 12 giovani artisti e band. Ovvero Eugenio Rodondi (con “Canzone Moschina”) Cinque Uomini sulla Cassa del Morto (con “La Principessa e il Pirata”), Davide Finesi (con ” La Bella Società”), Gabriella Martinelli (con “Buon Selvaggio”), Marco Greco (con “Sconosciuti”). E ancora: Carlo Valente (con “Crociera Maraviglia”), Luciano D’Abbruzzo (con “L’ultima festa”), Blindur (con “Canzone per Alex”), La Suonata Balorda (con “Sangue amaro”), VinaRancio (con “Lettera di un drogato (d’amore)”). Diego Esposito (con “In una stanza”) e Marta Lucchesini (con “Urgenza Particolare”).