FURGONI & FURBONI: PIAZZA FIUME ASSEDIATA COME SEMPRE

piazza fiumePiazza Fiume stamattina. A destra, in primo piano, un camion dell’Ama con tanto di guanto appeso allo specchietto, a sinistra un’auto, entrambi parcheggiati tranquillamente sopra e accanto alle zebre. Esiguo lo spazio per chi deve attraversare a piedi. Dietro il parabrezza del camion si intravede sulla sponda opposta un altro camion. Attraversata la piazza, dall’altra parte, da sinistra: ennesimo camion in sosta, e sulle strisce un furgone da cui stanno scaricando, una smart e un motorino. Una piazza assediata, come si vede, e non è l’eccezione, ma la regola quotidiana.

CONCERTO IUC ALLA SAPIENZA: LA PRIMA DI UN’OPERA DI BRITTEN

Bostridge 1 ridotta Sim Canetty-ClarkeIan Bostridge è uno dei tenori oggi più famosi in tutto il mondo e un interprete di culto del Lied e della musica vocale da camera. Ha cantato nei più importanti teatri e sale da concerto con le più illustri orchestre e i più celebri direttori, ma dà il meglio di sé nella dimensione più raccolta della musica da camera. Con l’inseparabile pianista Julius Drake, da anni suo affiatatissimo collaboratore, è il protagonista del concerto della Iuc di sabato 28 novembre, alle 17:30, nell’Aula Magna della Sapienza. A loro si unisce Alessio Allegrini, attualmente primo corno solista dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia e in precedenza dell’Orchestra della Scala (scelto da Riccardo Muti), della Luzern Festival Orchestra e dell’Orchestra Mozart (scelto da Claudio Abbado, che l’ha voluto anche per l’incisione dei quattro Concerti per corno di Mozart). Continue reading

GOETHE INSTITUT DI VIA SAVOIA, IL XII FORUM “PASSAPAROLA”

Ogni anno l’associazione Forum del Libro organizza il “Forum Passaparola”, un momento di confronto per tutti gli operatori della filiera del libro sui temi più attuali. Nella mattinata del 27 novembre, il Forum sarà ospitato nei locali del Goethe Institut di via Savoia. Dopo i saluti istituzionali da parte della direttrice generale dei Goethe Institut FORUM DEL LIBROItalien, Gabriele Kreuter-Lenz, del presidente del Forum, Giovanni Solimine, di Romano Montroni e Arnaldo Colasanti del Centro del Libro e la Lettura, e della direttrice generale delle Biblioteche e degli Istituti Culturali del Mibact, Rossana Rummo, interverranno ospiti provenienti da Francia, Finlandia e Germania per presentare alcuni buoni esempi di promozione della lettura attivi in questi paesi. A seguire verrà illustrato il Rapporto sulle esperienze internazionali di promozione della lettura realizzato dal Forum del Libro per il Centro del Libro e la Lettura (Mibact).

MAXXI, DIBATTITO SUL CONFINE TRA NORMALITÀ E ALTERITÀ

MAXXI_MENEGHETTI_4-I_O-opera-6_lovistori_cesar_meneghetti_Venerdì 27 novembre, ore16, all’Auditorium del Maxxi, convegno “Art as a tool: arte di scambiarsi mondi”. L’incontro, attraverso contributi multidisciplinari, approfondisce i temi centrali che la mostra di César Meneghetti ed il progetto “I\o_ io è un altro” pongono: la questione del confine tra normalità e alterità, il ruolo dell’arte nell’esplorazione del mondo degli esclusi, le diverse possibilità di cambiamento e di superamento dei pregiudizi contro la persona, anche discutendo le opinioni del pubblico raccolte nella mostra. Partecipano all’incontro: Amelia Broccoli, Filippo Ceccarelli, Peppe Dell’Acqua, Simonetta Lux, Dacia Maraini , César Meneghetti e Beppe Sebaste. Modera: Alessandro Zuccari.

BIBLIOTECA NAZIONALE, SI PARLA DI “OLTRE LA LEGGENDA NERA”

COPERTINAAlla Biblioteca nazionale centrale di Roma di viale Castro Pretorio, il I dicembre alle 17, presentazione del volume “Oltre la leggenda nera. Il Vaticano e la fuga dei criminali nazisti” di Pier Luigi Guiducci. Attraverso un lavoro decennale svolto in archivi di più Paesi, sono emerse due realtà che caratterizzarono la fine del II conflitto mondiale: l’enorme movimento dei profughi, e la fuga dei criminali nazisti. Davanti alla disperazione di migliaia di gente che lasciava i propri territori si mossero in aiuto organismi umanitari e la Chiesa cattolica. I criminali nazisti, al contrario, forti dei mezzi e delle conoscenze su cui potevano contare, seguirono canali nascosti, sostenuti anche da Paesi che, durante il conflitto, avevano combattuto contro il III Reich. Il libro documenta tali dinamiche, e ricostruisce la vera mappa degli itinerari percorsi dai criminali nazisti.

MUSEO ANDERSEN, MOSTRA COLLETTIVA TUTTA AL FEMMINILE

laboratorio eternoIl Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, presenta nella sede del Museo Hendrik Christian Andersen, in via Pasquale Stanislao Mancini, la mostra collettiva Laboratorio Eterno, a cura di Lorella Scacco (fino al 28 gennaio 2016). Le artiste nordiche Marianne Groennow, Siri Kollandsrud, Anita Viola Nielsen, Jane Maria Petersen ed Elisabeth Westerlund si sono confrontate con la collezione museale durante i loro soggiorni di studio a Roma presso l’Accademia di Danimarca e gli altri Istituti nordici. Le frequenti visite a Villa Hélène – casa atelier di Hendrik Christian Andersen, oggi museo aperto al pubblico, dove coesistono monumentalità ed intimità, arte e vita, sono state fonte d’ispirazione per i loro lavori che utilizzano varie forme espressive, dal video alla pittura, dall’installazione al collage, dall’incisione al suono. Il titolo scelto per la mostra Laboratorio Eterno si ispira anch’esso al Museo H. C. Andersen per tre motivi: l’idea dell’atelier insita in questo luogo e condivisa da tutte le artiste nordiche; il concetto di “eternità” cercato solitamente nella creazione artistica e usuale denominazione della città di Roma; infine l’idea stessa della “Città mondiale” di Hendrik Christian Andersen, intesa come sede internazionale di un perenne laboratorio di idee nel campo delle arti, delle scienze, della filosofia, della religione e della cultura fisica.

BIOPARCO, UN SABATO AL MUSEO DEL CRIMINE E AMBIENTE

macri 2Il Bioparco di Roma organizza ancora una giornata di sensibilizzazione, il 28 novembre, sui crimini ambientali presso il Museo Crimine e Ambiente (Macri) in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato. Per tutta la mattina il personale sarà a disposizione per condurre visite guidate, per sensibilizzare sui fenomeni di oltraggio all’ambiente tra cui il commercio illegale di specie in via d’estinzione.

PARIOLI, INCENDIO IERI IN UN PALAZZO DI VIA DOMENICO CHELINI

Incendio via Chelini (foto Patrizia Pieragostini)Paura ai Parioli, ieri, per un incendio in un palazzo in via Domenico Chelini poco distante da piazza Euclide . Le fiamme e il fumo nero hanno invaso la strada coprendo anche la vicina via Giuseppe Antonelli. L’allerta al 115 poco dopo le 11 della mattina. L’incendio è scoppiato in un appartamento al quarto pianto. Sul posto, immediatamente allertate, si sono recate tre squadre dei vigili del fuoco e le volanti della polizia. Il palazzo è stato evacuato e non si sono registrati feriti. La nuvola nera era visibile su gran parte di Roma Nord. Per consentire le operazioni di soccorso, la strada è stata temporaneamente chiusa al traffico.

LA SAPIENZA TINTA D’ARANCIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

la sapienzala sapienza 1“Mai più complici”: questo lo slogan con cui l’università di Roma La Sapienza – tintasi d’arancio – ha aderito alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Molteplici le attività svolte in questa occasione: dall’allestimento di una tavola rotonda – sede di dibattiti e confronti su un tema altamente delicato come il femminicidio – alla rappresentazione di una pièce teatrale dal titolo “L’amavo più della sua vita” di Cristina Comencini. Obiettivo dell’evento è stato quello di sollecitare non la commozione ma la riflessione, tentare di aprire gli occhi su quanto accade nel mondo, anche se sotterrato nel silenzio: una donna su tre è vittima di violenza. Continue reading

SAN SATURNINO, DUE INCONTRI DEL CIRCOLO CULTURALE OZANAM

piazza san saturninoPer approfondire la conoscenza architettonica e sociale del territorio della parrocchia di San Saturnino, il Circolo Culturale Ozanam ha organizzato due incontri nella Cripta parrocchiale: nel primo, il 26 novembre, alle ore 18:30, sarà presentato, e donato al pubblico intervenuto, il libro di Nicoletta Pietravalle, presidente di sezione dell’associazione Dimore Storiche Italiane, “Passeggiate romane d’agosto nei quartieri Parioli, Salario, Trieste, Nomentano, Flaminio”. Interverranno Barbara Alberti, giornalista e scrittrice e Giorgio Muratore, professore Ordinario di storia dell’Architettura Contemporanea presso la Facoltà di Architettura Valle Giulia Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nel secondo, il 29 novembre, alle ore 17, saranno commentati i risultati del questionario, volto a conoscere la nuova realtà sociale, distribuito agli abitanti del quartiere. Sarà presente Livio Barnabò, membro dell’organismo indipendente di valutazione di Roma Capitale ed autore di pubblicazioni su temi di analisi dei comportamenti socio antropologici.

VIA ALESSANDRIA, READING DELLO SCRITTORE FRANCESCO LETO

untitledOggi alle ore 19, presso l’associazione Come un albero di via Alessandria 159, reading dello scrittore Francesco Leto che parlerà del suo ultimo romanzo intitolato “Il cielo resta quello”, edito da Frassinelli. Seguirà la proiezione del cortometraggio interpretato dallo stesso scrittore e che racconta le mirabolanti imprese per promuovere la sua opera.

AUDITORIUM, LE “MELODIES” DI FABRIZIO BOSSO E LUCIANO BIONDINI

Stasera all’Auditorium, Sala Sinopoli, ore 21, Fabrizio Bosso e Luciano Biondini in “Melodies”. Bosso e Biondini, due artisti che non hanno bisogno di particolari presentazioni. Tecnica individuale, totale padronanza del proprio strumento, estro consolidato e maturità artistica per un connubio musicale che si esprime a livelli BOSSO-BIONDINIaltissimi. Da questa unione è nato, nel 2012, il disco “Face to face”, proprio in un momento di forma eccellente per il trombettista torinese e il fisarmonicista spoletino. In occasione del festival, gli artisti presenteranno in prima assoluta un nuovo progetto “Melodies” con la collaborazione del compositore e direttore Paolo Sivestri. Lo serata regalerà dialoghi molto colorati e spettacolari fra i due strumenti e il quintetto d’archi, in un susseguirsi di tappeti, melodie e scambi essenziali e mai banali. Brani di piacevole ascolto, a volte scoppiettanti, altre più dolci e meditativi, elaborati con grande maestria e con curiose incursioni in territori semi-inesplorati.