PENNICHELLA A VIA ISONZO

VIA ISONZOSaranno le lunghe attese all’ufficio postale, e così qualcuno ha pensato bene di portarsi il materasso e schiacciare un pisolino prima che gli tocchi di pagare qualche bolletta alle Poste Italiane di via Isonzo. Niente di strano, dunque, salvo il fatto che non ci fossero anche i cuscini e magari le lenzuola. Aggiungiamo pure questa chicca ai televisori, le poltrone, i vecchi computer, che affollano i nostri marciapiedi. Domani passerà il camion dell’Ama e provvederà – speriamo – a liberare la strada e lo sguardo avvilito dei passanti dall’ennesimo improprio fardello.

ALL’ACCADEMIA FILARMONICA SI PROIETTA “TAKI NO SHIRAITO”

una scena del filmLa Sala Casella della Accademia Filarmonica Romana ospita la proiezione del film muto Taki no shiraito/Il filo bianco della cascata di Kenji Mizoguchi (Giappone, 1933, 110’ b/n) con accompagnamento musicale dal vivo. Le musiche Le fil blanc de la cascade per ensemble ed elettronica, della nota compositrice Misato Mochizuki, saranno eseguite con strumenti tradizionali giapponesi e occidentali da un ensemble internazionale formatosi per l’occasione, diretto dal maestro Yoichi Sugiyama. Biglietti posto unico 10 euro + prevendita. Info: tel.06 3201752. Appuntamento il 5 novembre alle ore 20:30.

SAN LORENZO, FILETTO E ASTICE A PREZZI DEMOCRATICI

Studenti universitari, modelle, fashion victim, attori ed intellettuali: è il popolo che anima le notti di San Lorenzo, uno dei quartieri più cool della Capitale. Ed ecco in via dei Sabelli aprire i battenti M&L – Meat and Lobster un nuovo ristorante di ispirazione statunitense, ma con il gusto e la qualità italiana, che ambisce a rivolgersi ad un pubblico raffinato e colto. Un nuovo tempio originale e chic, dedicato a palati esigenti con una formula sperimentata ed apprezzata in altre nazioni, ma adattata alla tradizione LOGOculinaria del Belpaese. La proposta di M&L è tutta centrata su cibi considerati da sempre di lusso, destinati a pochi, come l’astice ed il filetto di manzo. La sfida, tutta democratica, è orientata all’accessibilità del prezzo e alla possibilità di consentire ad un pubblico sempre più ampio di gustare queste pregiate ed apprezzate pietanze ad alto tasso di eros. Il menu propone piatti afrodisiaci come l’astice servito rigorosamente con maionese fatta in casa, o filetto di manzo italiano con una speciale salsa dalla ricetta top secret e per i vegetariani un tripudio di insalate, verdure grigliate e flan. La cucina è affidata alla talentuosa e giovanissima chef Giulia Terzani, un vero concentrato di determinazione e passione. Continue reading

PIAZZA TRENTO IN BALÌA DEL DEGRADO

PIAZZA TRENTOEcco piazza Trento immortalata da una foto di 2municipio.net. Cartacce dappertutto, nonostante lì accanto ci siano i cassonetti dell’immondizia. Con gente così, tutta impegnata ad insozzare la nostra città, non c’è Ama che tenga…

BIOPARCO, DUE WEEK END ALL’INSEGNA DELLO SPORT

BIOPARCONei fine settimana del 7-8 e 14-15 novembre 2015 il Coni regionale Lazio e il Bioparco di Roma organizzano giornate all’insegna dello sport in cui le famiglie potranno conoscere alcune discipline sportive all’aria aperta e cimentarsi in prove di abilità e destrezza. Dalle ore 10.00 alle 16.00 all’interno del Parco (zona Grande Voliera) saranno presenti postazioni dove grandi e piccini, seguiti da tecnici federali, potranno confrontarsi con alcuni sport. Inoltre, sarà creata un’area sport del Coni Lazio per la distribuzione di materiale informativo sulle attività promosse sul territorio. Nel dettaglio: Continue reading

AL MUSEO DI ZOOLOGIA PER CONOSCERE I NANI E I GIGANTI MARINI

delfiniRiprendono le conferenze del giovedì al Museo Civico di Zoologia in via Ulisse Aldrovandi 18. Giovedì prossimo (5/11), alle 16 nella sala conferenze del museo, si parla di Nani e giganti del Mare. Rotiferi e cetacei a confronto, per conoscerli meglio. L’incontro trae spunto dalla recente uscita di alcuni volumi sul vasto argomento. I Rotiferi, esseri microscopici e fondamentali per la catena alimentare oceanica (e non solo) sono i nani. I cetacei, balene e delfini, sono ovviamente i giganti. Tra un estremo e l’altro prendono la parola zoologi esperti di fauna marina. L’incontro è anche l’occasione per ricordare Luigi Cagnolaro (1934 – 2014), padre della moderna cetologia italiana. A conclusione, dopo il dibattito con il pubblico, sarà offerto – come da pluriennale tradizione del museo – un aperitivo. Ingresso libero ad esaurimento posti. Per saperne di più, vedi la scheda nel sito del Museo di Zoologia.

TEATRO TIRSO DE MOLINA: “NUDO PROPRIETARIO” CON LAGANÀ

laganàRodolfo Laganà approda al teatro Tirso De Molina di via Tirso con lo spettacolo “Nudo Proprietario 2.0″, che andrà in scena dal 5 al 29 novembre. “Dopo cinque anni di assenza – ha detto l’attore – sentivo il bisogno di ritornare alla forma artistica che mi ha sempre caratterizzato: il one man show”. Un mix di comicità, romanticismo, irrazionalità e tanta musica. Ma anche tematiche legate a sesso, politica, religione e inevitabilmente a lei: Roma. Un’ attenta riflessione sul fatto che tutti gli uomini desiderano sempre avere un’età diversa da quella che hanno e mai nessuno vuole fare i conti con l’età che ha. “Ho 57 anni – continua Laganà – e non me ne pento. Ma dall’alto di quel single scaduto che sono, posso dirvi questo: l’età cambia il carattere. Infatti prima al computer usavo il 12, ora se non metto minimo il 24 vedo solo una macchia nera”. Una divertente e surreale descrizione delle varie tappe dell’età e del viaggio che ognuno di noi intraprende, ovvero quello della vita.

LIBRERIA KOOB, PRESENTAZIONE DI “MA DOVE SONO LE PAROLE?”

COPERTINAVenerdì 6 novembre, ore 18, alla libreria Koob di via Luigi Poletti, presentazione del libro “Ma dove sono le parole?”, a cura di Chandra Livia Candiani e Andrea Cirolla, Effigie, 2015. Con Chandra Livia Candiani e Benedetta Silj. Questo libro raccoglie in forma di dialogo l’esperienza di nove anni di seminari di poesia nelle scuole elementari delle periferie milanesi e una selezione delle poesie dei circa 1400 scolari che vi hanno partecipato. Sono le voci di bambini e bambine di nove e dieci anni. Molti vengono da paesi stranieri, molti vivono qui scomodi. C’è un silenzio dietro queste voci, un silenzio che gli ha permesso di parlare. Questo silenzio è esposizione massima al rumore delle vite degli altri. Di cosa si fidano i bambini? Si fidano del silenzio di indirizzi, di indicazioni, di giudizi, si fidano del non sapere prima, si abbandonano al viaggio insieme. Per mano. Senza rete.

BIBLIOTECA CENTRALE, UNO SPAZIO ESPOSITIVO SU PASOLINI

BIBLIOTECA NAZIONALEAlla Biblioteca nazionale centrale di Roma di viale Castro Pretorio, 4 novembre si inaugura lo Spazio espositivo permanente «Ragazzi leggeri come stracci». Pier Paolo Pasolini dalla borgata al laboratorio di scrittura. All’interno dell’ampio progetto di valorizzazione del patrimonio novecentesco portato avanti con Spazi900, nell’area museale dove sono allestite La stanza di Elsa e la Galleria degli scrittori, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma dedica a Pier Paolo Pasolini, in occasione dei 40 anni dalla sua scomparsa, un nuovo spazio permanente, unico e per la prima volta a Roma, realizzato in collaborazione con il Comitato per le Celebrazioni pasoliniane promosso dal Mibact, con l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi e con l’erede Graziella Chiarcossi. In un percorso di forte impatto scenografico, Pasolini attraversa il mondo delle borgate nel quale entra in contatto con luoghi, personaggi, gesti e comportamenti consueti che hanno reso la sua opera unica e al tempo stesso ben caratterizzata, per approdare al suo laboratorio da dove la scrittura prende forma.

Continue reading

VIA ALLEGRI: TUTTI GLI AUTOGOL DEL PRESIDENTE DELLA FGCI

TAVECCHIO A VIA ALLEGRICarlo Tavecchio ci ricasca. Dopo i “mangiatori di banane”, a pochi giorni dall’elezione alla presidenza della Figc, il numero uno della Federazione è protagonista di altre frase non certo politically correct: “La sede della Lega Nazionale Dilettanti? Comprata da quell’ebreaccio di Anticoli”. “Non ho niente contro gli ebrei, ma meglio tenerli a bada”. E ancora: “Tenete lontano da me gli omosessuali”. Tavecchio ha pronunciato queste frasi durante un colloquio con il quotidiano online Soccerlife lo scorso giugno, riportate dal Corriere della Sera. Lui si difende: “Sono evidentemente vittima di un ricatto, non ricordo le parole usate in quella conversazione, che potrebbe essere stata manipolata. Ho incontrato una persona che conosco da tempo, alla quale non ho concesso, come invece chiedeva, finanziamenti per la sua attività editoriale e la possibilità di utilizzare la Federazione come veicolo per ottenere contributi europei. Ho ottimi rapporti con la Comunità ebraica, non solo di natura sportiva, e ho sostenuto la posizione di Israele nell’ultimo Congresso della Fifa. Ogni tentativo di screditarmi e calunniarmi attraverso metodi illeciti, che rispondono a metodologie oggi purtroppo assai diffuse, sarà perseguito nelle sedi opportune”.