PORTA PIA, SABATO VOLONTARI IN AZIONE PER IL DECORO URBANO

porta piaIl degrado in cui versa la nostra città purtroppo non ha risparmiato le antiche Mura Aureliane e, nello specifico, il tratto di corso d’Italia dove è situato il monumento storico denominato “La Breccia”, a ricordo dei caduti del 20 Settembre 1870. Lattine, rifiuti organici, cartoni, parti metalliche hanno trasformato questo Pezzo di Storia in una discarica e latrina a cielo aperto. Di fronte a questo scempio è nata un’azione spontanea dei commercianti e residenti di zona che si sono uniti formando un gruppo, “Gli amici di Porta Pia” al quale hanno poi aderito alcuni bersaglieri in congedo, partecipando lo scorso luglio alla prima “ripulitura” del verde attorno alle Mura, con grande stupore e piacere della gente. Ora, in occasione dei festeggiamenti che si terranno nel Museo storico dei Bersaglieri a Porta Pia, dal 15 al 20 settembre, questi volontari ripeteranno la stessa azione di decoro urbano. Continue reading

ALL’ANTICO TIRO A VOLO 11° TORNEO OPEN DI BACKGAMMON

Antico tiro voloPer avere un’idea di cosa s’intenda quando si parla del backgammon come di un gioco di “antiche tradizioni” basta leggere le prime righe che accompagnano la sua storia, ovvero l’irrisolta disputa sulle sue origini. Cinquemila anni fa, giorno più giorno meno, presso la corte dei re Sumeri a Ur, ovvero qualche decennio prima nei territori dell’attuale Iran. Aldilà delle controversie storiche, comunque, quello che è sicuro è come nei secoli successivi il backgammon – sia pure con nomi e regole diverse ma sempre riconducibili a un passato comune (era  duedecim scripta per i romani, poi Sbaraglino, Tavola Reale, poi Tric Trac),  si sia diffuso e sviluppato fino a BACKGAMMONdiventare uno dei giochi più popolari al mondo, con regole codificate e tornei internazionali come le date del campionato internazionale che si svolgono proprio in questi giorni a Roma dall’11 al 13 settembre presso il circolo Antico Tiro a Volo ai Parioli. Quinto appuntamento dei sette validi per la classifica del campionato italiano in cui i migliori giocatori classificati si qualificheranno per i play off da disputarsi a Venezia presso la sede del Casinò Municipale, Ca’ Vendramin Calergi,  è l’11° Torneo Roma Open di Backgammon dove si sfideranno i più grandi campioni del mondo. Fonte: la Repubblica

SAN LORENZO, ALL’EX DOGANA “ETEROTOPIA” IN MOSTRA

EX DOGANA SAN LORENZOSpazi che un tempo ospitavano un deposito per le merci estere e una zona per la sosta dei migranti, che oggi vengono invasi dall’arte contemporanea, con cinque artisti che fondono i loro linguaggi con le memorie di un luogo storico. È “Eterotopia”, la mostra curata da Studio Volante che affianca gli eventi, tra drive in e serate danzanti, in corso fino al 3 ottobre negli spazi MOSTRAdell’ex dogana di San Lorenzo. L’arte su paglia di Borondo, la pittura su muro ispirata ai graffiti primitivi del collettivo Canemorto, l’illusione delle tre dimensioni nei poster di Sbagliato, e poi ancora le installazioni e le sculture di Edoardo Tresoldi e Jacopo Mandich. Così si intrecciano linguaggi che attingono alle avanguardie del Novecento e alla street art dei giorni nostri. MOSTRA 2“Quello che ho dipinto sulla paglia di oltre cento balle, che richiama allo splendore dell’oro, è l’altare della cattedrale di Segovia, la mia città d’origine. Non mi stupirei se piacesse anche a Papa Francesco», commenta l’artista spagnolo Borondo, già autore a Roma di numerose opere di street art, tra cui la gigantesca “Piedad” sulle mura del Maam di via Prenestina. .

RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI, DOMENICA TOCCA AL MUNICIPIO II

Domenica 13 torna, dopo la pausa estiva, la campagna “Il Tuo quartiere non è una discarica”. La raccolta straordinaria gratuita di rifiuti ingombranti e raee, organizzata da Ama in collaborazione con Tgr Lazio, coinvolgee in questa occasione i sette municipi pari della città. Dalle 8 alle 13 saranno 15 i siti messi a disposizione dei cittadini da parte di Ama: 10 ecostazioni (postazioni mobili allestite per l’occasione) e 5 centri di raccolta aziendali presso cui conferire sia i normali rifiuti ingombranti (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, ecc.) sia le apparecchiature elettriche e elettroniche (i cosiddetti rifiutiingombranti.thumbnail[1]raee: computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.). In 8 postazioni (via dei Campi Sportivi, Ponte Mammolo, viale Quaglia, via Benedetto Croce, via di Macchia Saponara, piazza Bottero, piazza S. Giovanni di Dio, via Mattia Battistini), poi, sarà possibile conferire contenitori con residui di vernici e solventi. Presso la struttura di piazza Bottero sarà inoltre consentito smaltire anche gli oli lubrificanti esausti. Come di consueto i cittadini potranno inoltre disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che Ama ospiterà in 10 postazioni (viale della XVII Olimpiade, via Tiburtina, via Tommaso Smith, via Massa S. Giuliano, viale Quaglia, via Benedetto Croce, piazza S. Giovanni di Dio, via Ildebrando della Giovanna, via Casal del Marmo, via Andrea Barbato). Continue reading

SABATO E DOMENICA UN COLOSSEO DI ‘LEGO’ AL PINCIO

LegoSe il Pincio si trasforma in un parco giochi affollato dagli iconici mattoncini Lego, è perché sabato 12 e domenica 13 settembre il punto panoramico di Villa Borghese vedrà grandi e piccoli costruttori cimentarsi nella realizzazione di un coloratissimo mosaico raffigurante il Colosseo, interamente composto dalle famose costruzioni giocattolo. Ma in verità sarà una grande area di 150 metri quadri ad essere dedicata ai Lego, con attività per bambini di ogni età, entrambi i giorni del fine settimana dalle 10 del mattino fino alle ore 19. Continue reading

LA REPLICA DI IMPROTA SULLA VICENDA DEL CONSIGLIO MUNICIPALE

IMPROTAElena Improta, come è suo diritto, replica all’articolo sul Consiglio municipale, che non si è potuto tenere ieri per l’assenza contemporanea del presidente e dei vicepresidenti. Roma2oggi è un notiziario che ricade perlopiù sulle spalle di chi sta scrivendo queste righe e, quindi, per una questione di sintesi rispetto alla vicenda non siamo entrati nel merito, ossia sul perché i singoli membri della presidenza non fossero presenti. Avranno avuto le loro (buone) ragioni. Noi abbiamo riportato un fatto e quello era. Pubblichiamo, di seguito, la dichiarazione dell’Improta.

La Presidenza non è fantasma! La mia assenza non era casuale ma prevista da giorni dato che sulla rete è da tempo che annuncio il presidio tenutosi ieri mattina alle 10 in Regione Lazio con conseguente digiuno (che prosegue…). Ritengo peraltro che come vicepresidente di minoranza non ero tenuta ad avvisare, ma piuttosto sarebbe dovuto accadere il contrario! Sono due anni che apro Consigli e sedute della Conferenza dei Gruppi Consiliari (ne sono testimoni gli uffici) senza mai essere avvisata dell’assenza del presidente e vicepresidente di maggioranza. Pur consapevole del disagio, non mi sento assolutamente in colpa per la scelta di ieri di andare in Regione Lazio piuttosto che aprire un Consiglio con ordini del giorno su pareri su proposte di delibera comunali (non vincolanti) scaduti e convocato senza l’accordo con tutte le forze politiche in quanto la Capigruppo della settimana scorsa era andata deserta … ed io c’ero! Se il Pd e le forze politiche di maggioranza hanno bisogno della mia presenza sarebbe politicamente corretto almeno alzare il telefono e chiedermelo, o no? La questione sull’osservatorio sulla disabilità e sul mutualismo sociale sono due documenti importanti, ma a volte è importante anche sostenere battaglie concrete che toccano direttamente e tangibilmente i cittadini come quella dei diritti e della pari dignità delle persone con disabilità ad alto carico assistenziale rifiutate dai Centri Diurni ex art.26… Ieri con me davanti alla Regione Lazio c’erano quasi tutte le realtà associative del sociale del 2 Municipio e genitori del territorio (ex 2 ed ex 3) …. Non c’erano al mio fianco rappresentanti delle forze politiche troppo prese a strumentalizzare argomenti importanti per beghe interne al Municipio. Elena Improta

VERANO: SI INFITTISCE IL GIALLO DELLA TOMBA DI KATTY SKERL

VERANO LA TOMBA DELLA RAGAZZA INGLESENel giallo intrecciato sulla scomparsa di due quindicenni (Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, sparite nel maggio-giugno 1983), sull’investimento di un adolescente in pineta (Josè Garramon, dicembre 1983) e sull’omicidio tramite strangolamento con il fil di ferro di una studentessa diciassettenne (Katty Skerl, gennaio 1984), da martedì 8 settembre aleggia un interrogativo inedito, macabro, degno di un thriller alla Cornwell. Qual è l’oggetto misterioso che fu inserito nella bara, sul corpo della vittima, un attimo prima della chiusura del coperchio, e che una spia fredda e temeraria vide, memorizzò e decise di usare a scopo di ricatto? Cosa può aver catturato l’interesse dell’infiltrato tra i parenti in lacrime? Continue reading

POLICLINICO UMBERTO, INCHIESTA SUI FURBETTI DELLE LISTE D’ATTESA

ortopedia policlinicoI pazienti che il medico visitava da privato beneficiavano nell’ospedale pubblico, dove l’ortopedico lavorava, di una corsia preferenziale. Scavalcavano gli altri nelle lunghe liste d’attesa per essere ricoverati o operati. Questi speciali trattamenti di favore sarebbero avvenuti al policlinico Umberto I tra il giugno del 2011 e il novembre del 2012. Lo ritiene il sostituto procuratore Attilio Pisani che, ieri, ha ottenuto il rinvio a giudizio per abuso d’ufficio nei confronti di un dottore del reparto di Ortopedia. In due anni, ricostruiscono gli inquirenti, sarebbero state operate e poi ricoverate dal medico 540 persone. Ebbene, di tutti questi pazienti in 17, ritiene il pubblico ministero Pisani, hanno scalato le lunghe liste d’attesa dell’Umberto I passando davanti ad altre persone. Continue reading

VIA NIZZA CHIUSA AL TRAFFICO PER UNA VORAGINE

via nizzavia nizza 2Via Nizza è proprio senza pace. Tra rifacimenti del manto stradale, voragini e incidenti stradali, questa strada è tra le più colpite del territorio. Adesso una buca da un paio di giorni ha sconvolto il traffico locale: autobus deviati su via Savoia, come ai vecchi tempi, dove più di venti anni fa passavano regolarmente, e macchine e taxi, provenienti da viale Regina Margherita che per insufficiente segnaletica imboccano la via per poi dover deviare in qualche strada laterale.