E DOMANI FIORELLA MANNOIA TORNA ALL’AUDITORIUM

Con l’uscita lo scorso novembre del doppio album “Fiorella”, la Mannoia ha voluto celebrare non solo i suoi 60 anni, ma anche gli oltre 40 di carriera, ripercorrendo in questo disco sia la sconfinata antologia musicale a lei appartenente (qui riproposta in una nuova versione, con quattro duetti), sia il meglio della musica italiana firmata da altri autori, alcuni dei quali hanno preso parte, per l’occasione, alla realizzazione di questo lavoro che termina con un omaggio a Lucio Dalla. Ed ora che la Mannoia è di nuovo in tour, non poteva che scegliere il prestigioso palcoscenico della Sala Santa Cecilia del Parco della Musica (che l’aveva già ospitata qualche mese fa) per incantare il pubblico romano con le sue canzoni senza tempo, scritte per lei dai più grandi autori italiani. Continue reading

RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL MUNICIPIO, CI SIAMO QUASI

Nel mese di giugno partirà nel Municipio II la raccolta differenziata su 5 tipologie di rifiuti: carta e cartone, plastica e metallo, vetro, umido, rifiuti non riciclabili. Sono state comunicate dal Comune di Roma le aree individuate da Ama che saranno interessate (almeno per il 2015) dalla raccolta porta-a-porta (si ricorda che in questi casi i cassonetti dovranno essere custoditi a livello condominiale) e che risultano essere: San Lorenzo, Flaminio, Prato della Signora, Area di Monti Parioli. Tutte le altre aree del Municipio (con esclusione del Villaggio Olimpico, già interessato dalla raccolta porta-a-porta oramai da alcuni anni) vedranno la raccolta delle 5 tipologie di rifiuti con altrettanti cassonetti ancora su strada. Le aree proposte dall’ama dovranno ora avere l’avvallo del Municipio stesso.

VIA DIRE DAUA, COME FUNZIONA IL SISTEMA ‘ELIMINA CODE’

Il Municipio comunica che a via Dire Daua il sistema eliminacode per l’accesso ai servizi demografici (carte d’identità, certificati, estratti, copie conformi, autentiche, dichiarazioni sostitutive di atti notori) eroga i numeri di prenotazione fino alle ore 18. I cittadini forniti di numeri di prenotazione saranno serviti agli sportelli entro le ore 18,30 orario di chiusura del servizio.

FESTA DELLA LIBERAZIONE A SAN LORENZO, RICORDANDO I CADUTI

Festa della Liberazione: percorso della Memoria a San Lorenzo, stamattina alle ore 10, fra le epigrafi che ricordano i caduti della Resistenza durante l’occupazione nazifascista. Si parte da via dei Volsci angolo via dei Latini presso l’epigrafe intitolata a Orfeo Mucci, si prosegue verso piazzale Tiburtino, dove una lapide ricorda i caduti del quartiere; a via dei Latini, residenza di Dionigi Tortora; piazza dell’Immacolata, per il medico chirurgo Manlio Gelsomini; nuovamente via dei Volsci, dove abitava il tenore Nicola Ugo Stame; via dei Vestini, per commemorare i tre membri della famiglia Favola (Marcello, Duilio e Pietro) per finire a piazzale del Verano e ricordare l’idraulico Raoul Cirotti e portare un omaggio alla lapide in onore dei Caduti antifascisti all’interno del Cimitero del Verano. La passeggiata della Memoria è accompagnata da voci narranti che in ogni luogo racconteranno le vicende e le storie di questi partigiani morti nella lotta per la Libertà. La manifestazione è stata promossa dallo Spazio Sociale Volsci32 e dal Municipio Roma II.

SI CERCA LA VERITÀ SULLA MORTE DI RICCARDO AL MURO TORTO

«Grazie alle notizie pubblicate sul sito del Corriere sono riuscito a rintracciare alcune persone che hanno assistito all’incidente nel quale è morto mio figlio Riccardo. Ma ora chiedo un ultimo sforzo: ne manca uno, un ragazzo che si trovava al volante della Cinquecento bianca dalla quale sono partite le prime richieste di soccorso. Lancio un appello affinché si faccia vivo e, come gli altri, si metta a disposizione della giustizia». Così Carlo Patrignani, il padre del medico anestesista dell’Umberto I deceduto a 35 anni il 7 aprile scorso sul Muro Torto in un incidente con un furgone a noleggio. Il conducente di quest’ultimo è tuttora indagato per omicidio colposo. Patrignani è anche riuscito a ottenere dalla Centrale operativa del 118 la registrazione audio delle chiamate di soccorso fatte quel pomeriggio con il figlio ancora a terra. Una testimonianza drammatica di quello che è successo. Fra i testimoni un avvocato che «il 7 aprile scorso procedeva nel sottopassaggio da Corso d’Italia per il Muro Torto e si trovava proprio dietro il motoveicolo Kimco su cui viaggiava mio figlio Riccardo. Ha visto da tergo la dinamica dell’incidente avvenuto all’altezza del parcheggio di Villa Borghese e alla confluenza della rampa di Porta Pinciana : un furgone bianco della Hertz, come da foto scattata da un maresciallo della Finanza intervenuto sul posto, ha travolto il motoveicolo buttando a terra Riccardo dopo un volo di due-tre metri mentre il motoveicolo, scaraventato contro il guard rail, finiva sulla corsia di destra almeno a 20 metri dal corpo riverso a terra, con lo zaino nero a mezzo metro», aggiunge il padre della vittima. Continue reading

UN 25 APRILE ALL’AUDITORIUM PER PARLARE DI LIBERTÀ

A 70 anni dalla Liberazione è necessario passare dalla retorica della commemorazione alla celebrazione della libertà. Di che cosa è fatta la nostra libertà? Della possibilità di scegliere? Di sicurezza e protezione? La libertà è requisito fondamentale perché un individuo si emancipi ed è insieme impegno per la collettività. È così oggi, come lo era il 25 aprile 1945. Ed è per questo che celebrare la Liberazione ha senso, eccome, ancora 70 anni dopo: è una festa che riguarda tutti. Dalle ore 16 alle 19.30, oggi all’Auditorium un incontro di storia, letteratura e cinema. Sul palco due storici e un filosofo: Simona Colarizi descriverà il 25 Aprile; Emilio Gentile racconterà del mito conteso della Resistenza e della Liberazione; Giulio Giorello parlerà della libertà di ieri e di oggi. L’attrice Lunetta Savino guiderà gli spettatori in un percorso di letture sul tema della libertà declinato al femminile. Continue reading

VERDI IN JAZZ AL PARCO DELLA MUSICA CON CINZIA TEDESCO

La grande musica di Giuseppe Verdi in chiave jazz. A proporla stasera all’Auditorium sono Cinzia Tedesco voce, Stefano Sabatini pianoforte ed arrangiamenti, Giovanna Famulari violoncello, Luca Pirozzi violoncello, Pietro Iodice batteria. Sono i Verdi’s Mood, un progetto musicale originale ed unico nel suo genere in Europa. “Verdi’s Mood” by Cinzia Tedesco è un progetto musicale di grande valenza artistica e culturale perché moderno mezzo di divulgazione della grande tradizione musicale Italiana che vede in Giuseppe Verdi un simbolo indiscusso e universale. Cinzia Tedesco è una vocalist poliedrica dalla forte personalità artistica. Continue reading