“LOVE BEYOND DEATH”, CONCERTO AL FORUM AUSTRIACO DI CULTURA

Il 29 aprile, alle ore 20, nella sede del Forum Austriaco di viale Bruno Buozzi 113, un concerto in cui il tenore Robert Wagner, insieme a Ilse Schumann al pianoforte e il Color Quartet, presenterà in prima nazionale “Love Beyond Death” (L’amore oltre la morte), un viaggio musicale alla fine della vita e oltre. In programma musiche di Erich Wolfgang Korngold, Ottorino Respighi e Ralph Vaughan Williams, arricchite dalle suggestive proiezioni video di Nathalie Stockert. L’evento è promosso dal Forum Austriaco di Cultura di Roma con la collaborazione dell’ associazione Music Theatre International. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

GIÀ 5.000 VISITE AL BUNKER E AI RIFUGI ANTIAEREI DI VILLA TORLONIA

Grande interesse e affluenza per il Bunker e i Rifugi antiaerei di Villa Torlonia, che da novembre 2014 a marzo 2015 hanno accolto 5000 visitatori. Proprio oggi hanno raggiunto quota 1000 studenti, con una media di 1000 visitatori ogni mese. L’accompagnamento delle scolaresche è iniziato da gennaio e in questi mesi ha riguardato 10 scuole superiori tra licei e istituti (5 di Roma e provincia, altre 5 provenienti da Latina, Frosinone, Pescara, Catanzaro e Brescia), 12 scuole medie (10 di Roma e provincia, altre 2 da Reggio Emilia e Perugia) e 6 istituzioni scolastiche straniere (tra università e licei). La visita alle strutture realizzate durante la seconda guerra mondiale per proteggere la residenza privata di Benito Mussolini e della sua famiglia da eventuali bombardamenti Alleati è un coinvolgente e avventuroso “viaggio nel tempo”, un’inedita discesa negli oscuri sotterranei della città che offre spunti di approfondimento multidisciplinari: dalla storia alla tecnologia, dalla protezione antiaerea fino al vissuto della memoria bellica italiana. Continue reading

GESTIVA SPACCIO DI DROGA DA UN CONVENTO DI VIA TORLONIA

Si chiama Adriana Ines Gomes, ha 34 anni, è brasiliana ed è una narcotrafficante. Nell’estate del 2013 si trovava agli arresti domiciliari in un convento delle Suore Adoratrici in via Alessandro Torlonia dal quale però, all’insaputa delle religiose, continuava a organizzare gli arrivi delle partite di cocaina dal Brasile all’Italia. A consentirle di scontare gli arresti nella struttura romana era stato il tribunale del Riesame che aveva accolto il ricorso dell’avvocato della trentenne per attenuare la misura restrittiva del carcere a Civitavecchia dove stava scontando cinque anni per traffico di droga. Continue reading

TEATRO OLIMPICO: IN SCENA “IDENTIKIT” DI ANTONIO GIULIANI

Forte del successo dei suoi recenti show nei quali ha dato vita a un affresco moderno e graffiante dell’Italia e gli italiani, Antonio Giuliani conclude questo viaggio confezionando “Identikit”, l’ultimo capitolo della esilarante trilogia che ha come filo conduttore il Bel Paese, in scena al Teatro Olimpico dal 21 al 26 aprile. Usanze e credenze, vizi e virtù, refusi politici e redenzioni sociali. Tutto questo è “Identikit”: un’analisi ironicamente dissacrante sui luoghi comuni che vedono protagonisti la nostra nazione e i suoi abitanti. Ricca dello humor frizzante che contraddistingue lo stile unico dell’artista romano, tra i volti più noti del panorama comico nazionale, la nuova impresa di Antonio Giuliani ci racconta l’Italia moderna con l’occhio ironicamente critico dell’osservatore esterno. Continue reading

AL MACRO DI VIA NIZZA L’ARTE POVERA DI NAKIS PANAYOTIDIS

Fino al 13 settembre, al Macro di via Nizza “Nakis Panayotidis – Guardando l’invisibile”. L’artista greco Nakis Panayotidis presenta una selezione di opere realizzate negli ultimi dieci anni, che fanno parte di una scelta delle opere in mostra al Kunstmuseum Bern fino allo scorso 15 marzo per la sua retrospettiva “Nakis Panayotidis. Seeing the Invisible”. Panayotidis è senza dubbio tra gli artisti europei più significativi dialettici con l’Arte Povera, alla quale si è avvicinato durante il suo soggiorno a Torino negli anni Sessanta. Continue reading

IL 20 APRILE DEL 1303 NASCEVA LO STUDIUM URBIS, OGGI SAPIENZA

Con la bolla papale In suprema praeminentia dignitatis, Bonifacio VIII istituisce lo Studium Urbis (oggi Università di Roma La Sapienza). Nel XIV secolo operavano a Roma diverse istituzioni scolastiche, ma senza un ente ufficialmente riconosciuto ed esterno alla corte papale. Con la bolla di Bonifacio VIII In Supremae praeminentia Dignitatis del 20 aprile 1303, viene istituita la prima università di Roma, lo Studium Urbis. I finanziamenti iniziali giungevano dalla tassazione del vino forestiero, oltre alla munificenza di alcuni nobili romani. Quando la sede pontificia fu spostata ad Avignone, la gestione dell’università fu affidata al Comune di Roma. Durante tutto il periodo rinascimentale diversi papi richiesero al Comune l’incremento del corpo docente, con l’inserimento prosecutivo di nuove cattedre. Inoltre vennro acquistati diversi edifici del rione Sant’Eustachio.

METRO B1, APRE LA STAZIONE JONIO

«Il 21 aprile aprirà la stazione Jonio della metro B1. La prima corsa sarà alle 5.30». Così l’assessore ai Trasporti di Roma Capitale Guido Improta al termine di un incontro in Campidoglio con il sindaco di Roma Ignazio Marino. Aprirà quindi nel giorno del Natale di Roma, il nuovo capolinea della linea blu B1. Si aggiunge così una fermata alla diramazione della linea B, inaugurata nel giugno 2012. E i treni, in arrivo da piazza Bologna, non si fermeranno più a Conca d’Oro ma proseguiranno fino a Jonio.

LA FESTA DEL LIBRO AD ASSAGGI IN VIA DEGLI ETRUSCHI

Un drago cattivo, una principessa da salvare e un guerriero pronto a tutto per salvarla. Ecco tre ottimi ingredienti per una storia romantica, la storia di San Giorgio, patrono catalano degli innamorati. La leggenda vuole che un drago cattivo venne sconfitto da San Giorgio. Il guerriero salvò così la figlia del re destinata al sacrificio umano. Dalla ferita inferta sul collo del drago sgorgarono non fiumi di sangue, bensì rose rosse, simbolo dell’amore. Quale cornice migliore per festeggiare la letteratura con la festa mondiale del libro, festa ufficialmente istituita dall’Unesco proprio nel giorno di San Giorgio, il 23 aprile. I librai di AsSaggi a via degli Etruschi celebrano l’amore per i libri regalando agli amanti della lettura il simbolo di questa festa, i fiori. Acquistando i libri da regalare per la festa del libro si riceverà, ad ogni acquisto, il segnalibro celebrativo per corredare il regalo con un pensiero, una citazione, o una dedica personalizzata. Per festeggiare i libri con tutta la comunità di lettori, AsSaggi partecipa a #ioleggoperchè. I messaggeri che partecipano all’iniziativa tramite la nostra libreria, riceveranno il 23 aprile i preziosi pacchetti con i quali diffondere l’amore per la lettura.

JOSHUA REDMAN AL PARCO DELLA MUSICA CON “TRIOS LIVE”

Stasera all’Auditorium Joshua Redman presenta i brani del suo ultimo album “Trios Live” con i suoi collaboratori di lunga data, il batterista Gregory Hutchinson e il contrabbassista Reuben Rogers. In scaletta brani originali di Redman e interpretazioni di standard. Figlio del celeberrimo sassofonista Dewey Redman, Joshua iniziò a farsi notare nel mondo del jazz nei primi anni Novanta con uno stile tutto suo, fortemente legato alla tradizione e orientato a una raffinata costruzione melodica. In seguito, un’inarrestabile ascesa artistica lo ha visto a capo di gruppi propri formati da musicisti destinati al successo: la sua prima band stabile, infatti, annoverava Brad Mehldau, Christian McBride e Brian Blade. Dopo numerosi album in studio e collaborazioni con artisti di grande calibro, oggi Redman è tra i tenorsassofonisti più ammirati del panorama internazionale ed è considerato uno dei musicisti afroamericani più influenti tra quelli emersi alla fine del Novecento.