“ROMA BY NIGHT RUN”, GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE

Grande successo per la prima edizione della “Roma by night run”, l’altra sera. All’esordio della mezza maratona in notturna, organizzata dal Forhans Team, hanno partecipato oltre mille podisti (941 arrivati entro il tempo limite di 3 ore), partiti alle ore 22 dal ponte della Musica, nel cuore del quartiere Flaminio. Il percorso, sulla canonica distanza della mezza maratona di 21,097 km, pianeggiante e ben illuminato, ha attraversato le vie dei quartieri residenziali della città, Flaminio e Parioli, conducendo i runner lungo via Flaminia, lungotevere delle Armi, viale delle Milizie, viale Angelico, lungotevere Cadorna, lungotevere Acqua Acetosa, via dei Campi Sportivi, via della Moschea, viale Parioli, via Argentina, viale De Coubertin, viale Tiziano, lungotevere Flaminio, ponte Risorgimento, lungotevere Oberdan, lungotevere Della Vittoria, toccando anche luoghi simbolo capitolini come la Moschea, il Maxxi, e l’Auditorium per poi concludersi sempre al ponte della Musica (piazza Gentile da Fabriano).

TECHNOTOWN, A SETTEMBRE TANTI APPUNTAMENTI CON LE STELLE

Continuando la tradizione dell’Astrosummer del Planetario, fino al 14 settembre a Villa Torlonia, una serie di incontri sono previsti nel mese di settembre, a Techotown. Gli orari di apertura sono da martedì a domenica dalle 13 alle 23, con spettacoli alle 16, 17.30, 19, 21, 22 (nel weekend anche alle 15). Gli astronomi del Planetario vi accompagneranno sotto il cielo nelle serate del 5 e 12 settembre, per un emozionante percorso di osservazioni ad occhio nudo e con il telescopio tra la Luna, Saturno e i principali corpi celesti delle notte estive (in abbinamento agli spettacoli delle 21 e 22). Continue reading

A VILLA ADA SBARCA MARCO MAZZOCCA CON “CIAO SIGNÒ”

Stasera, alle 21.30, per la rassegna I Love Comico, Marco Mazzocca nel suo classico “Ciao signò”. Lo spettacolo ricco di novità e degli sketch più amati del suo repertorio, fa rivivere le vicende dei suoi personaggi più noti, alcuni dei quali sono diventati famosi in tv e hanno dato vita a veri e propri modi di dire, tra cui Ariel (il domestico filippino di casa Bisio, reso celebre da Zelig), l’ex pugile Cassiodoro e il Notaio. Il tutto supportato dalla presenza di una spalla di grande capacità artistica ed abilità comica come Stefano Sarcinelli che sigla la certezza di un prodotto ben congegnato e confezionato appositamente per dare agli spettatori tante e tante risate, restando godibile da tutte le fasce di età, in quanto distante da volgarità ed eccessi di ogni tipo.

MIBACT: NOVITÀ IN VISTA PER GNAM E GALLERIA BORGHESE

Piena autonomia a musei e siti archeologi, compreso il Colosseo; un percorso pedonale tra l’aeroporto di Fiumicino il porto di Traiano; la cancellazione della sovrintendenza dell’Etruria meridionale. Sono le novità – per quanto riguarda la Capitale – contenute nella riforma del Mibact, una serie di norme approvate venerdì sera dal Consiglio dei ministri e illustrate in una conferenza stampa dal titolare del Beni culturali, Dario Franceschini. In Italia saranno 20 i musei dotati di autonomia e di questi quattro si trovano a Roma. Sono la Galleria Borghese, il Museo nazionale romano, la Galleria nazionale d’arte moderna e la Galleria nazionale di arte antica a palazzo Barberini. Continue reading

GALLERIA BORGHESE SENZA SOLDI: LO SPONSOR NON PAGA

All’appello mancano 30 mila euro. La metà di quanto Arthemisia Group, la società che ha prodotto e organizzato la mostra “Giacometti. La scultura” allestita dal 5 febbraio al 25 maggio scorso alla Galleria Borghese, avrebbe dovuto versare alla Soprintendenza per il Polo museale romano. E, in particolare, ai custodi della Galleria che per 4 mesi e mezzo hanno vigilato sulle opere del maestro svizzero. E che ancora attendono il pagamento dei turni “extra”. A denunciare il caso è la Fp Cgil, che a fine luglio ha avviato una vertenza contro Arthemisia. L’accordo fra la Soprintendenza e la srl che organizza mostre d’arte in tutta Italia prevedeva che Arthemisia dovesse pagare il personale aggiuntivo necessario per tutti gli step della mostra e per la vigilanza (2 custodi nei feriali, 4 nei festivi), liquidando mensilmente le somme dovute. Continue reading

MUSEO DELLA SHOAH: ALL’EUR O A VILLA TORLONIA?

Manca ancora l’ufficialità ma l’intenzione del Campidoglio, si legge sul Corriere Roma, sarebbe quella di abbandonare il progetto di Villa Torlonia e inaugurare al più presto il Museo della Shoah in zona Eur. “Il progetto – scrive Alessandro Capponi – è rimasto fin qui segreto perché nelle intenzioni dovrebbe essere presentato con una conferenza stampa, ma l’accordo tra le parti, e cioè dei membri del cda della Fondazione (Comune, Provincia, Regione, Comunità ebraica), c’è già: fondamentalmente, benché il progetto di Villa Torlonia abbia superato gli ostacoli più ardui e la commissione debba solamente procedere solamente a decretare il vincitore, la strategia è quella di non aspettare oltre, e di regalare anche alla capitale d’Italia il Museo della Shoah”. Nell’articolo si ricorda l’appello formulato dal testimone Piero Terracina, che aveva recentemente auspicato l’inaugurazione della struttura entro il prossimo 27 gennaio, data in cui ricorrerà il 70esimo anniversario della liberazione di Auschwitz.