E IL SOTTOPASSO DEL MURO TORTO CHIUSO PER CADUTA MATERIALE

Per la caduta di materiale dal muro laterale è stato chiuso ieri sera un tratto del sottopasso di corso Italia, in direzione piazzale Flaminio, da via Aniene fino a piazzale Brasile. Il tratto è stato poi riaperto verso le 15. Questa mattina i vigili urbani, a causa degli ingorghi che si sono creati dopo il rientro di molti romani dalle vacanze di Ferragosto, sono stati costretti a chiudere per un’ora – dalle 9 alle 10 – anche gli accessi di piazzale della Croce Rossa e di via Nomentana. La parte pericolante del sottovia è stata transennata dai vigili del fuoco. “Le linee 89, 120F, 490 e 495, e M – si legge sulla pagina dell’Agenzia per la mobilità – proseguono su corso Italia fino a piazza San Paolo del Brasile. Deviato anche il traffico privato su corso d’Italia”.

ETICHETTE FASULLE SUI PRODOTTI ALIMENTARI, ACCADE A VIA TEVERE

Succede in un supermercato del nostro Municipio, quello di via Tevere. Sul bancone della verdura l’altro giorno c’erano asparagi a mazzi con denominazione origine “Italia” stampigliata accanto al prezzo, ma sul cellophane era scritta invece la provenienza vera,  che è addirittura il Perù. Allora abbiamo avvisato la direzione del supermercato che ci ha guardato ridacchiando un po’ stupita. Comunque la risposta è che avrebbero provveduto. All’indomani siamo tornati a controllare, ma non era cambiato assolutamente niente… (A.R.)

VILLA ADA, “I LOVE COMICO” CON DADO IL 19 AGOSTO

Il 19 agosto a Villa Ada, Dado con un nuovo spettacolo trascinerà nelle disavventure un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale. Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di tvb, selfie e velocissime comunicazioni “extratecnologiche” che lasciano indietro le vecchie generazioni? La storia lascia forse spazio all’immaginazione, ma una cosa è certa: ogni padre, di qualsiasi epoca, è cosciente di una cosa, e cioè che i sedici anni, si sa quando iniziano, ma non si sa quando finiscono.