BIBLIOTECA ZAMBRANO, LIBRI E DVD SUL GIOCO DEL CALCIO

Il gioco del calcio e le librerie non sono in contrasto. Lo dicono alla biblioteca “Maria Zambrano”, sita presso l’Istituto Cervantes di via di Villa Albani. Anzi, gli operatori della biblioteca hanno preparato una selezione di materiali (libri e dvd) legati al football, che potrenno essere anche presi in prestito nelle modalità stabilite per questo servizio.

LETTI DI NOTTE (BIANCA) ALLA LIBRERIA KOOB DI VIA POLETTI

Stasera, dalle ore 19, la libreria Koob di via Poletti, partecipa a “Letti di notte. Notte bianca delle librerie indipendenti italiane”. Apertura fino a mezzanotte con presentazioni, reading e musica dal vivo. Nell’occasione sarà presentato il libro “La casa di Via Palestro”, di Franco Buffoni, Marcos y Marcos editore. Ne parlerà con l’autore Dario Accolla. Alle 21, incontro con Tano D’Amico e Claudio Corrivetti. Tano D’Amico illustrerà i suoi libri editi da Postcart: “Di cosa sono fatti i ricordi” e “Anima e Memoria”. Alle 22.30, BooK Concert: Casi e disastri letture e improvvisazioni musicali da Danil Charms – Sciocchezze musicali, causa-effetto di un non evento, con Roberto Bellatalla (contrabbasso), Enea Tomei (attore). Ingresso libero.

ALL’ACADEMIA BELGICA IL CONCERTO “ENTRE CHIEN ET LOUP”

In occasione della XX° edizione della Festa europea della musica, l’Academia Belgica di Roma organizza il concerto “Entre Chien et Loup” di Ludo Vandeau, stasera, alle ore 20:30, in via Omero. “Entre chien et loup” indica la mattina o la sera, l’ora del giorno troppo buia per poter distinguere un cane da un lupo. Il cane simboleggia il giorno, perché come lui, può guidarci, ma simboleggia anche la luce, la chiarezza; il lupo invece è il simbolo della notte, una minaccia, ma anche degli incubi e della paura. Canzoni francesi con l’amore come tema. Ludo Vandeau interpreta, da un lato, canzoni di Leo Ferré, Serge Gainsbourg, George Brassens, Jean Ferrat, Jacques Brel e, dall’altro, canzoni del suo repertorio personale. Una passeggiata serale poetica lungo l’amore e le sue molteplici sfaccettature. Musicisti: Ludo Vandeau (canto, chitarra, composizione); Stijn Bettens (fisarmonica, bandoneón, accordina); Herlinde Ghekiere (canto); Siegfried Van Schuylenbergh (dobro, mandolino); Wim Ramon (contrabbasso) Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.