IL MUNICIPIO APPROVA LA DELIBERA ANTIMAFIA: ECCO LE INIZIATIVE

La Giunta del Municipio II ha approvato la delibera antimafia per la giustizia sociale e la sicurezza in materia di appalti, corruzione, beni confiscati, gioco d’azzardo e la formazione del personale, al fine di contrastare la criminalità organizzata e promuovere buone pratiche pubbliche nella lotta alle mafie in tutto il Paese. Con questa delibera – in attuazione del Protocollo “Municipi senza Mafie” firmato da tutti i Presidenti e dal Presidente dell’Associazione daSud – il Municipio si impegna ad arginare il rischio di infiltrazione mafiosa nel territorio. In particolare, nel settore degli appalti pubblici, il Municipio rende obbligatoria l’informazione antimafia su tutte le imprese, anche per appalti al di sotto della soglia minima di € 150.000,00, e consente il recesso nel caso in cui l’informativa prefettizia su infiltrazioni mafiose arrivi a lavori già iniziati. Inoltre, verrà effettuata una verifica costante delle attività istituzionali e degli adempimenti degli uffici maggiormente esposti al rischio di corruzione. Continue reading

AL MAXXI L’ISOLA DEI RIFIUTI DI MARIA CRISTINA FINUCCI

In questi giorni i visitatori del museo Maxxi di Roma si imbattono in una coloratissima installazione, un’onda alta trenta metri nella piazza centrale del museo creata con milioni di scaglie di plastica, provenienti dal processo di riciclo delle bottiglie in Pet. L’idea è dell’artista Maria Cristina Finucci e l’obiettivo è portare l’attenzione sull’inquinamento degli oceani del pianeta. A causa dell’accumulo di rifiuti plastici, tra oceani e Mediterraneo, si sono formate cinque isole artificiali, per una superficie totale di 16 milioni di chilometri quadrati. Quanto Stati Uniti e Brasile messi insieme. Per portare l’attenzione del mondo sul problema è stato fondato il Garbage Patch State, lo stato che, con una provocazione, riunisce le cinque isole di rifiuti. L’onda del Maxxi si inserisce nel ciclo di opere “Wasteland”, che la Finucci sta realizzando in giro per il mondo. La tappa romana arriva dopo l’installazione del padiglione del Garbage Patch State nell’Università Ca’ Foscari per la Biennale di Venezia 2013 e alla fiera internazionale d’arte contemporanea Arco di Madrid. La fondazione dello stato fatto di rifiuti ha lo scopo di rappresentare il problema dell’inquinamento dei mari con un’immagine tangibile, per renderne facile la divulgazione attraverso il linguaggio artistico. Al Maxxi, fino al 2 maggio.

PABLO & PEDRO AL TEATRO ITALIA CON “NOZZE DI COCCIO”

Al Teatro Italia di via Bari, dal 23 aprile al 13 maggio, Pablo & presentano la loro nuova commedia “Nozze di coccio”, di Fabrizio Nardi, Mirco Setaro, Nico Di Renzo. Può l’annuncio di un inaspettato matrimonio sconvolgere momentaneamente una vecchia amicizia? Possono le nozze improvvise ed imminenti determinare una serie di reazioni a catena del tutto imprevedibili? A queste domande, fra colpi di scena, intrighi e rimbalzi autenticamente comici ed originali, cercherà di rispondere questa nuova commedia italiana. Due ore di divertimento per ritrovarsi e, magari, riconoscersi in una fotografia genuina e disincantata dei nostri giorni attraverso il potere universale della risata.

417 POSTI AUTO NEL NUOVO PARKING DELLA STAZIONE TIBURTINA

Un nuovo parcheggio, con 417 posti auto e moto; accesso ai binari dal 2 al 25 dalla Galleria Vetrata, viabilità stradale dedicata per accedere da Pietralata, mentre proseguono i lavori di potenziamento infrastrutturale per il traffico regionale. Queste le novità che dal 19 aprile Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) mette in campo nella stazione Roma Tiburtina. Lo fa sapere in una nota Rfi. “In corrispondenza dell’ingresso Pietralata – prosegue la nota – aumentano i posti auto e moto, in aggiunta a quelli già disponibili da settembre 2013”. In tutto saranno 417 posti nel parcheggio comunale a piano strada; a breve, inoltre, sarà messo in servizio anche il parcheggio sotterraneo lato Pietralata con altri 418 posti. Continue reading

PORTA PINCIANA: IL DEGRADO LA FA DA PADRONE

Stracci, cartacce, vecchie valigie e bottiglie. Ogni sorta di rifiuti sommerge Porta Pinciana. Un’area abbandonata al degrado da mesi, come più volte segnalato dai cittadini all’amministrazione comunale. Ma nonostante le proteste, l’immondizia rimane lì. «Da più di un mese cumuli di immondizia sono in bella mostra nelle aiule a ridosso delle Mura Aureliane – racconta Sebastiano, un residente della zona – Fino a qualche tempo fa erano in parte coperte dall’erba alta. L’erba è stata tagliata e così l’immondizia si è potuta mostrare in tutta il suo splendore».Dopo il Servizio Giardini sul posto è arrivata anche l’Ama. Ma anche in questo caso nessun ha portato via i rifiuti. Continue reading