LA VICENDA DI GIORGIO BISEGNA, PRESIDENTE ANPI SAN LORENZO

di Elena Improta

consigliere Municipio II

Giorgio Bisegna, presidente della Sezione Anpi di San Lorenzo, sotto sfratto esecutivo dalla casa in cui ha passato una vita, insieme alla moglie, Rosina Gagliarducci. Un uomo che ha reso i valori della Resistenza contemporanei, lottando per i diritti dei fragili, non ultimo proprio il diritto alla casa. La mia solidarietà non si ferma a parole di sdegno e amarezza. So che un bravo assessore alle Politiche per la casa, come Daniele Ozzimo, si è messo in contatto con Bisegna e la moglie, per cercare una soluzione. Continue reading

DOMENICA, GARA DI BIRDWATCHING A VILLA BORGHESE

Il Centro Recupero Fauna Selvatica della Lipu di via Aldrovandi (angolo via Belle Arti), organizza domenica 2 marzo, alle ore 11, un’interessante iniziativa dal titolo “Cittadini con le ali (e non)”. Ci sarà una ‘gara’ di birdwatching (osservazione degli uccelli) a squadre, all’interno di Villa Borghese, accompagnati da esperti birdwatchers. In tal modo, sarà possibile conoscere meglio gli animali selvatici che hanno scelto la vita urbana. Moltissimi animali, infatti, hanno scelto di vivere tra palazzi, strade e antenne. Insieme, sarà possibile scoprire quanto è facile avvistarli anche nel centro di Roma. L’Incontro è gratuito, adatto alle famiglie. Prenotazione obbligatoria. Continue reading

AUDITORIUM, UN DISCO DALLO SPETTACOLO DI ROBERTO GATTO

Un quartetto di specialisti per il nuovo appuntamento dell’Auditorium Parco della Musica con la serie Recording Studio. Domenica 2 marzo sale sul palco del Teatro Studio una delle figure più note del jazz italiano, il batterista romano Roberto Gatto, diviso da tempo tra la Capitale e New York. Insieme a lui un ensemble di grande impatto costituita dai più bei nomi della scena internazionale: alla tromba l’emergente Avishai Cohen, al sax e clarinetto il pluripremiato portabandiera del jazz italiano nel mondo, Francesco Bearzatti e al contrabbasso il newyorchese Doug Weiss. Un vero e proprio special quartet, una formazione pianoless che lascia ampio spazio alla creatività e all’improvvisazione per un tributo alla musica jazz nella sua declinazione più moderna e innovativa. Il concerto diventerà un disco prodotto e pubblicato dalla Parco della Musica Records, in uscita nel 2014.

VIGILI URBANI: GLI STIPENDISSIMI DEI COMANDANTI MUNICIPALI

Indennità di servizio e bonus produzioni: i maxi stipendi per i comandanti della polizia municipale viaggiano da 93 a 132mila euro fino ai 170mila del capo dei vigili, Raffaele Clemente. Cifre importanti, pubblicate per la legge sulla trasparenza anche sul sito del Comune di Roma, e che l’amministrazione comunale versa ai capi dei XVII gruppi della capitale. In tutto sono 4 le voci per i compensi annui, 2 di queste però variabili. Continue reading

TANGENZIALE. E AL POSTO DELLE AUTO, ORTI E GIARDINI

Il progetto visto dall’alto assomiglia ad una lunga spiga verde. Così, infatti, l’architetto francese Nathalie Grenon (partner- Sartogo Architetti Associati) ha ridisegnato la parte che sarà dismessa della Tangenziale, con un programma dall’indicativo titolo «Coltiviamo la città». Per due chilometri di lunghezza e per venti metri di altezza, da Batteria Nomentana a via Lorenzo il Magnifico sorgerà, infatti, un tratto di verde urbano coltivato utilizzando le piante tipiche degli orti laziali e gestito in modo innovativo e sostenibile. Un’opera che potrebbe essere completata in occasione dell’Expo di Milano del 2015, come contributo di Roma all’evento di rilevanza mondiale. Continue reading

TANGENZIALE EST E SOPRAELEVATA: SE NE PARLA OGGI

Nel pomeriggio di oggi, alle ore 18, presso lo Scout Center in via S. Ippolito 15, si svolgerà l’assemblea pubblica per affrontare le problematiche relative al progetto di abbattimento della Tangenziale Est. La riapertura alla viabilità locale del tratto ex tangenziale est in prossimità della Batteria Nomentana, la realizzazione della rampa Lanciani, il declassamento e la riqualificazione della ex tangenziale est e l’abbattimento della sopraelevata in prossimità della Stazione Tiburtina sono i temi che saranno discussi. Continue reading

VILLA TORLONIA: MOSTRA SU PASCHETTO, TRA LIBERTY E DÉCO

In mostra fino al 26 settembre, al Casino dei Principi di Villa Torlonia, il ricchissimo materiale inedito conservato presso gli eredi dell’artista Paolo Antonio Paschetto a Torre Pellice. La mostra è la prima monografica tenutasi a Roma dal 1938. Paschetto nacque a Torre Pellice nel 1885, e nel 1889 la famiglia si trasferì a Roma in quanto il padre, pastore battista, era stato chiamato ad insegnare alla facoltà teologica metodista e in quella battista. Nel 1904, dopo aver abbandonato gli studi classici, venne ammesso a frequentare il secondo anno dell’Istituto di Belle Arti e fu in quegli anni che, insieme ad altri allievi, promosse una esposizione di elaborati ispirati al gusto modernista, e partecipò a diversi concorsi, vincendone alcuni. Il suo interesse per le arti decorative trovò applicazione in vari ambiti, dalla grafica, all’illustrazione e alla collaborazione con diverse riviste. Nel 1911 Paschetto ottenne importanti incarichi pubblici al Campidoglio, al Ministero degli Interni e a Piazza Colonna. Nel 1914 ottenne l’incarico per l’insegnamento dell’ornato all’Istituto delle Belle Arti: l’attività didattica lo impegnerà come insegnante, sia al Liceo Artistico che all’Accademia, fino al 1949. Tra il 1910 e il 1924, l’artista eseguì degli importanti interventi in edifici di culto, ad integrazione e completamento delle decorazioni parietali; quelli di maggior rilievo furono quelli per il Tempio Valdese di Roma (inaugurato nel 1914), per il quale ideò le decorazioni murali e disegnò i cartoni per le vetrate, eseguite da Cesare Picchiarini. Nel 1920, sempre con Picchiarini, realizzò alcune vetrate per la Casina delle Civette illustrando temi naturalistici con nastri, farfalle e rose. Nel 1927 realizzò la piccola vetrata “Ali e fiamme”. Nel 1931 con Picchiarini, Cambellotti, Grassi ed altri artisti, fu tra i fondatori della Saca (Società Anonima Cultori d’Arte). Ai primissimi anni Trenta risale la sua collaborazione con la ditta “Nazareno Gabrielli”, a cui l’artista fornì disegni per la decorazione degli oggetti in cuoio. Tra il 1921 e il 1945 disegnò, inoltre, numerose serie di francobolli e l’emblema della Repubblica Italiana. Morì a Torre Pellice nel 1963.

MUSICHE DI CHOPIN E SCHUMAN AL TEATRO KEIROS

Concerto con musiche di Chopin e Schuman al Teatro Keiros di via Padova, giovedì 27 febbraio, alle ore 21. Il Carnaval op. 9 si presenta come una sequenza di brani distinti per carattere e forma, ma legati da un motivo ricorrente, presentato apertamente o nascosto nella struttura dei brani stessi. I titoli richiamano maschere, personaggi reali o immaginari, tutti depositari di differenti stati d’animo e suggestioni. Il Notturno op. 32 n. 2, molto cantabile e dalle sonorità soffuse, racchiude una parte centrale agitata, resa ancora più efficace dal crescendo nella riproposta del tema in altra tonalità. Lo scherzo op.31 sin dalla sua apertura cattura l’attenzione dell’ascoltatore con un contrastante “pianissimo e fortissimo”. Schumann lo descrisse come un “pezzo avvincente all’estremo, dal carattere appassionato, da paragonare non inopportunamente ad una poesia di Lord Byron, così tenero, così ardito, così pieno d’amore come di disprezzo”.

CAMION BAR: IL PRESIDENTE GERACE SCRIVE AL SINDACO MARINO

È polemica sulle soluzioni da adottare per l’eliminazione dei camion bar dal centro storico. Se ne fa portavoce il presidente del Municipio, Giuseppe Gerace, che ha scritto al sindaco, Ignazio Marino, chiarendo la sua posizione sulla questione. “Senza nulla togliere al meritevole proposito di restituire decoro e dignità ai siti monumentali” – scrive Gerace – “spostare semplicemente da un punto all’altro della città i camion bar, che non tenga conto delle implicazioni, costituirebbe un rimedio equivalente, se non peggiore, dell’attuale danno”. Senza dimenticare che “il Municipio II ospita già un numero considerevole di postazioni di ambulantato” (come Villa Borghese) che il presidente Gerace intende eliminare del tutto. Di qui l’appello ad “un confronto immediato del Comune con i Municipi per esprimere pareri obbligatori e vincolanti”.